Come evitare o risolvere i conflitti sul posto di lavoro

Di: Puff Guo
Tramite: O2O 28/10/2020
Difficoltà: media
18

Introduzione

In questa bella ed utile guida, che abbiamo pensato di proporre a tutti coloro che hanno la fortuna di lavorare, vogliamo parlare di come evitare o risolvere, i classici e diffusi conflitti sul posto di lavoro, in maniera tale da poter vivere in serenità ed anche in modo tranquillo con i nostri colleghi e poter quindi lavorare bene ed essere più efficenti.
Sebbene la settimana lavorativa presenti ritmi differenti a seconda del tipo di impiego (al giorno d'oggi, infatti, molte persone riescono a lavorare da casa tramite l'uso del computer, svincolandosi dal dover condividere uno "spazio in comune" con terzi), purtroppo accade spesso di dover avere a che fare per molte ore consecutive con i propri "colleghi", rischiando a volte di incorrere in situazioni di conflitto ed ostilità (vuoi per questioni prettamente legate al lavoro, vuoi per inclinazioni caratteriali). I conflitti sul posto di lavoro, difatti, possono essere una sgradevole causa di stress. Spesso i litigi e le ostilità tra colleghi vengono annoverati, dagli impiegati, tra le principali cause della riduzione di produttività nonché del crescente clima di avversione nei confronti della propria professione (causa di conseguente disagio fisico e psichico). In questa guida cercheremo di risolvere tale problema. A volte basta davvero poco, è importante non intestardirsi nel volere avere ragione a tutti i costi, anche se spesso non basta nemmeno avere la pazienza di un frate certosino. Tuttavia è basilare venirsi incontro per evitare lo scontento generale ed i musi lunghi che contribuiscono sempre a rendere l'atmosfera lavorativa pesante e tetra. Ecco qualche consiglio su come evitare o risolvere i conflitti sul posto di lavoro, trovando magari anche il modo che l'atmosfera nel posto di lavoro migliori velocemente.

28

Occorrente

  • Precise regole di comportamento
38

Restare neutrali

Evitare o risolvere i conflitti con i colleghi potrebbe aiutare a vivere in un'atmosfera positiva e rilassata, a lavorare con maggiore presenza ed efficienza e ad amare nuovamente la propria professione. Per tenersi fuori dalle piccole "guerre" interne all'ufficio, il primo consiglio è quello di cercare di mostrarsi neutrale circa le discussioni, soprattutto nel caso in cui non si sia assistito di persona all'evento o non si sia svolto un ruolo decisivo nello stesso. Se poi accade di essere forzatamente interrogati circa l'accaduto, è meglio cercare di valutare bene i vari punti di vista fornendo consigli "democratici": ovvero indicazioni tali da ristabilire un clima di equilibrio senza ledere nessuna delle parti in causa e senza mostrarsi eccessivamente propensi verso l'uno piuttosto che l'altro. A volte non è facile attuare in modo giudizioso, ma questa è l'unica strada da percorrere se si vuole ristabilire la pace e la serenità. A volte è meglio cedere su alcuni punti piuttosto che farsi venire l'ulcera o la gastrite a causa dello stress. Sul posto di lavoro solitamente si restano otto ore, quindi è buona norma agire in fretta. Una buona regola è quella di ricordare che molto spesso le persone più testarde ed ostili sono quelle che hanno maggiore necessità di essere ascoltate, quindi anche se può risultare difficile, qualche volta è meglio cedere su alcuni punti ricordando che quasi sempre chi cede non è la persona più debole ma piuttosto il contrario. Non bisogna mai lasciare che l'orgoglio impedisca di trovare un buon compromesso.

48

Agire con decisione

Se nonostante tutto i piccoli conflitti quotidiani sono già passati ad un livello tale da rendere la convivenza difficoltosa, è preferibile agire con un piglio deciso evitando di far trascorrere troppo tempo (rischiando di aggravare maggiormente la situazione). È proprio da screzi banali che potrebbe generarsi un conflitto molto più serio se non addirittura insanabile. Ristabilire una situazione di "pace", infatti, potrà garantire - non solo al soggetto ma a tutti i colleghi - di vivere in un'atmosfera lavorativa rilassata e tranquilla. Naturalmente non bisogna mai perdere la calma, pur restando determinati a far cessare la situazione: basta solo non agire d'impulso ma contare fino a tre prima di rispondere, in modo che gli animi non si scaldino troppo. Quello che non deve mai mancare, in nessun caso, è una chiara spiegazione dell'accaduto. Troppo spesso in caso di conflitto feriscono di più le cose non dette che quelle che invece sono state dette. A volte basta semplicemente rivolgersi al collega con il quale si è entrati in conflitto e chiedere il motivo del suo comportamento, in modo garbato e gentile, anche se fermo.

Continua la lettura
58

Mantenere un tono basso

Nel caso di discussioni verbali è bene mantenere sempre il tono della voce basso; è egualmente preferibile ascoltare l'interlocutore con attenzione cercando di capire la posizione e le opinioni altrui: oltre ad evitare i litigi, un simile fare potrebbe permettere di comprendere i propri errori, seppur banali, nonché fornire nuovi punti di vista su un dato argomento. Sul luogo di lavoro la flessibilità e la comprensione sono due armi da sfruttare a proprio vantaggio. Se la situazione è proprio grave e non si intravede una soluzione è conveniente fare " gli svizzeri " cercando di rimanere distaccati emotivamente dal conflitto. Talvolta il malcontento diminuisce se non viene nutrito da un crescente risentimento, quindi a questo punto farsi da parte è la cosa migliore. Bisogna sempre ricordare che la cosa più importante non è vincere un conflitto ma invece riuscire a risolverlo, in modo che nessuno debba sentirsi infelice per motivi forse neanche troppo importanti.

68

Comprendere gli altri

Se uno dei colleghi è veramente insopportabile e se il suo comportamento manifesta una personalità "difficile" e poco avvezza alle situazioni di collaborazione con altri soggetti, prima di arrivare al litigio, è necessario cercare di comprenderne la posizione. Il consiglio è quello di prestare molta attenzione ai colleghi prepotenti non permettendo loro di imporre idee ed azioni contrarie al modo di essere altrui. Questi accorgimenti possono evitare futuri problemi, indesiderati scontri interpersonali e mobbing.
Ed ecco che in maniera veramente molto semplice, potremo vivere tranquillamente anche sul posto di lavoro ed avere con colleghi e dirigente, un rapporto veramente unico ed anche molto speciale, che ci farà produrre molto di più: una situazione quasi idilliaca che ognuno si augura!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Risolvere le divergenze aiuta a lavorare meglio e mantenere un clima piacevole
  • E' consigliabile non ascoltare mai i pettegolezzi e le maldicenze
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come iniziare bene in un nuovo posto di lavoro

Se vi apprestate ad iniziare un nuovo lavoro ed intendete evitare di partire male e nel contempo incorrere in un periodo di stress dettato magari da ansia eccessiva, potete adottare una sorta di self control che sappia farvi superare facilmente il problema....
Lavoro e Carriera

5 modi di affrontare il mobbing sul posto di lavoro

Oggi per vivere è indispensabile lavorare e avere un impiego rappresenta un privilegio che non tutti hanno. Purtroppo, però, può accadere che il solo pensiero di recarsi sul posto di lavoro rappresenti un incubo da cui vorremmo svegliarci, perché...
Lavoro e Carriera

Come prepararsi per un colloquio per un posto da manager

Ogni azienda di alto livello ha, al suo interno, una gerarchia dirigenziale molto rigida. Per poter aspirare ad una posizione di livello è necessaria tantissima preparazione. La posizione di manager aziendale è una delle più ambite. Si tratta di un...
Lavoro e Carriera

Come farsi apprezzare sul lavoro

Il lavoro è molto prezioso, specialmente oggi, a causa della forte crisi economica che ha colpito diverse nazioni. Avere un buon impiego rappresenta una fortuna che necessita di essere valorizzata. Conservare il proprio posto di lavoro è fondamentale,...
Lavoro e Carriera

Motivi per rifiutare un'offerta di lavoro

Di questi tempi di crisi un lavoro è un'opportunità che non ci si può far scappare. Mentre la disoccupazione aumenta, resistono alcuni impieghi per cui si assume ancora. Molti riguardano lavori che non sono più in voga dagli anni ottanta, come l'agricoltore,...
Lavoro e Carriera

10 cose da sapere sul burnout da lavoro

La sindrome del Burnout è causata da stress lavorativo e tutti i problemi che esso comporta. Questa malattia porta problemi di salute come il deterioramento cardiovascolare, ansia, insonnia, palpitazioni e molti altri ancora. In questa guida vi elenco...
Lavoro e Carriera

Assenza da lavoro: le conseguenze

La mancanza dal posto di lavoro senza giustificare tale assenza costituisce un grave reato che si verifica quando il dipendente non si reca al proprio posto di lavoro e non lo comunica e né porta la relativa giustificazione il giorno successivo. Succede...
Lavoro e Carriera

Come organizzare il lavoro in ufficio

L'ufficio rappresenta un luogo di lavoro intricato e molto spesso stressante. Non è soltanto sufficiente svolgere delle mansioni che vengono affidate, oppure dei compiti per cui si è stati assunti. Invece è fondamentale avere anche una buona dose di...