Come esercitare l'opzione di cedolare secca per gli affitti

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

In questo articolo, che proponiamo a tutti i nostri lettori, vogliamo cercare di far capire come poter esercitare, nel modo corretto, l'opzione di cedolare secca, per gli affitti.
Iniziamo subito con il dire che la materia delle locazioni può apparirci spesso complessa e piena di adempimenti da compiere che a primo sguardo risultano ardui e difficoltosi, ma con un po' di pazienza e delle utili informazioni si possono fare le scelte più adatte alle nostre esigenze. Innanzitutto precisiamo che a partire dal 2011 è stata introdotta "L'imposta Sostitutiva"così detta"cedolare secca" sugli affitti, in questa guida vogliamo appunto spiegare, per bene e nel modo dettagliato, di cosa si tratta e come esercitare questa opzione.
Vediamo insieme come fare.

28

Occorrente

  • computer, iscrizione al sito dell'Agenzia delle Entrate
38

La prima cosa che dobbiamo sapere ed anche ricordare è che la Cedolare Secca sugli affitti è un regime di Imposta facoltativo che riguarda appunto i contrattidi affitto, esso si applica in alternativa a quello ordinario e nel contempo va a sostituire una serie di imposte quali: l'Irfef, l'Imposta di registro e l'imposta di bollo. Il proprietario dell'immobile che decide di avvalersi di questo regime deve innanzitutto comunicarlo all'affittuario prima di esercitare l'opzione, attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno.

48

Nella raccomandata, a pena di nullità, cioè l'opzione diventa inefficace, deve essere indicata la Rinuncia a chiedere l'aggiornamento del canone di locazione ed anche la variazione ISTAT, cioè l'aumento del canone in base all'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati dell'anno precedente, sebbene questi aumenti fossero stati previsti nel contratto di locazione stesso.

Continua la lettura
58

La nuova imposta deve essere anche calcolata applicando un' aliquota del 21% sul canone di locazione annuo, ad esempio se è stato stabilito un canone di locazione annuo di 5.000 euro, l'imposta da versare sarà di 1.050 euro, sono previste delle agevolazioni per i contratti a canone concordato, contratti però consentiti solo da quei comuni ad alta densità abitativa, in questi casi l'aliquota sarà del 19%. Il pagamento di questa imposta va fatto in una sola soluzione se l'importo è inferiore a 257,52 euro, o in due soluzioni se l'importo è maggiore.

68

Vediamo ora come si esercita questa opzione, in sede di registrazione del contratto andrà compilata una apposita denuncia per la registrazione telematica, presso il sito dell'agenzia delle entrate. Questo modulo di denuncia è detto " SIRIA " cioè : Sostitutiva delle Imposte di Registro, Irpef e Addizionali, qui passo passo vi verranno chiesti i dati di tutte le parti contraenti, i dati dell'immobile e la sottoscrizione. Tale modello può essere direttamente compilato dal locatore iscrivendosi al sito dell'Agenzia delle Entrate ed utilizzando l'apposito software di compilazione messo a disposizione nel sito stesso. Il modello va compilato entro 30 giorni dalla stipulazione del contratto di locazione, il numero dei proprietari e degli affituari non può essere superiore a tre e l'immobile dev'essere stato censito e gli deve essere stata attribuita una rendita catastale, ed infine il contratto deve riguardare persone fisiche e non imprese.

78

Per poter eseguire il sofware messo a disposizione nel sito dell'agenzia delle entrate, occorre aver installato sul proprio computer, come sistema operativo: Windows 7, Windows vista o Windows XP, o se avete un Mac, la versione OS X 10.5 o superiori. Dopo aver compilato ed inviato il modello SIRIA, ricordiamoci di accedere alla sezione " RICEVUTE ", dove troveremo la ricevuta di invio del modello, stampiamola e conserviamola.
Ed ecco che con pochi passi, anche noi potremo essere in grado di eseguire il tutto, nel modo migliore possibile, senza incorrere in errori, che potrebbero causare altri problemi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come detrarre il canone d'affitto dal 730

Chi vive in affitto ha diritto ad alcune detrazioni fiscali Irpef. Per molti è la voce più rilevante della dichiarazione dei redditi, proprio perché la spesa incide molto sul bilancio familiare. I vantaggi offerti dalle normative sono una buona occasione,...
Case e Mutui

Come calcolare la cedolare secca

La "cedolare secca sugli affitti", introdotta nel 2011, è un'imposta che sostituisce tutti i tributi attualmente dovuti sulle locazioni (articolo 3 del DLGS 23/2011). Si tratta in pratica di una facilitazione sul reddito percepito dall'affitto di un...
Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
Richieste e Moduli

Cedolare secca : come fare il modulo

I contratti di locazione sono davvero di tanti tipi diversi e occorre prestare molta attenzione prima di firmarne uno. Ultimamente è stato realizzato uno strumento molto utile, sopratutto per coloro i quali stipulano contratti di locazione per studenti...
Finanza Personale

Come preparare e registrare un contratto di affitto

Se si vuole affittare un immobile è consigliabile preparare e registrare il contratto; in questo modo si ha la possibilità di poter essere tutelati da eventuali problemi che possono sorgere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro per locazione

Di questi tempi possedere una casa potrebbe essere un investimento come anche una perdita di soldi. Chi ha uno o più appartamenti solitamente tende a volerli mettere in affitto per poter avere una rendita e pagarci le tasse con maggiore tranquillità,...
Case e Mutui

Affitti brevi: come funzionano i contratti transitori

Se capita di leggere un annuncio su di un giornale di una casa in affitto, è importante verificare se il contratto di locazione è basato sul classico 4+4, oppure rientra nella tipologia dei cosiddetti affitti brevi. Quest'ultimi infatti come si evince...
Case e Mutui

Come compilare il modello RLI per registrazione contratti beni immobili

Dal 19 settembre 2017 è entrato in vigore il nuovo modello RLI, ossia l'atto per la Registrazione delle Locazioni Immobiliari. Tale documento viene redatto nel momento in cui si stipula un contratto di affitto di uno o più beni immobili e deve essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.