Come emettere un assegno bancario

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Gli assegni rappresentano uno strumento finanziario molto utile per emettere ed incassare dei pagamenti. La maggior parte delle persone lo utilizza insieme al bonifico proprio per questo scopo. Anche se essi possono variare in base all'istituto bancario con cui si ha il conto corrente, in linea di massima hanno bisogno tutti degli stessi dati per essere compilati. Vediamo quindi insieme nella seguente guida come è possibile emettere un assegno bancario.

26

Occorrente

  • Assegno
  • Penna
36

Come prima cosa è bene dare uno sguardo d'insieme all'assegno, in modo da capire al meglio la sua struttura. Successivamente si deve impugnare una penna e iniziare la sua compilazione. Innanzitutto si deve scrivere il luogo di emissione dell'assegno. Solitamente questa dicitura si trova in alto al centro. Nel caso in cui il luogo di emissione e la sede bancaria coincidano, esso potrà essere riscosso entro otto giorni dalla sua data di emissione. Se invece questi dati non coincidono, esso può essere incassato entro quindici giorni dalla sua data di emissione.

46

Accanto al luogo di emissione, si dovrà scrivere la data. Essa dovrà assolutamente corrispondere alla data esatta in cui si andrà ad emettere l'assegno. Non si deve scrivere una data che sia diversa, altrimenti si sta svolgendo un'azione illecita. Successivamente ci si può soffermare sulla scrittura della somma di denaro che darà il giusto valore all'assegno. Questa cifra deve essere scritta in modo da segnare sia gli euro che i centesimi, anche nel caso in cui la cifra dovesse risultare intera. In quest'ultimo caso la virgola sarà seguita da due zeri. È necessario scrivere la cifra anche in lettere. Per questo scopo è stato preposto un rigo presente al centro dell'assegno.

Continua la lettura
56

Anche qui si devono riportare i centesimi, persino nel caso in cui fossero equivalenti a zero. Le due unità di misura devono essere suddivise con il segno "/". È molto importante compilare l'assegno in queste zone, poiché altrimenti chiunque potrebbe compilarlo a suo piacimento, immettendo così la cifra con cui trarrebbe maggior vantaggio economico. Se poi si dovesse trattare di una persona di fiducia, solo in quel caso si può lasciare in bianco. L'ultimo passo consiste nella firma da parte dell'emittente. Dopo aver fatto questo, l'assegno potrà essere consegnato a chi di dovere e potrà essere incassato semplicemente presentandolo allo sportello della banca. Questi sono i semplici passi da seguire per emettere un assegno bancario. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È necessario scrivere la cifra anche in lettere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come emettere assegni circolari

Tutti prima o poi nella vita abbiamo sentito parlare di assegni circolari, in banca, ufficio, tra amici. A molti è capitato di essere interessati ma di non conoscere bene l'argomento? Sono titoli sempre piú richiesti sia da privati che dalle imprese,...
Finanza Personale

Come compilare un assegno bancario

L'assegno bancario è un utilissimo strumento di pagamento che può essere impiegato in sostituzione del denaro contante. Ma ai fini per contrastare il fenomeno del cosiddetto "denaro sporco, nel 2007, sono state introdotte norme più stringenti in funzione...
Finanza Personale

Assegno circolare invalido: 5 cose da sapere

In materia e nell'ambito dei titoli di credito, l’assegno circolare è pagabile a vista (ovvero, all'atto della presentazione del titolo) e contiene la promessa da parte di un istituto bancario (denominato emittente) di pagare un determinato importo...
Banche e Conti Correnti

Le differenze tra assegno bancario e circolare

L'assegno è uno strumento finanziario di pagamento. Spesso si sente parlare di assegni bancari e circolari, ma probabilmente molti non ne conoscono la differenza: tecnicamente si tratta di due modi di pagamento differenti.In questa guida tenteremo di...
Finanza Personale

Come compilare un assegno

Compilare un assegno bancario è un gesto ormai entrato nella quotidianità moderna. Eppure, soprattutto per chi si trova a doverne compilare uno per la prima volta, può riservare dei dubbi. Anche se i libretti degli assegni o carnet possono variare...
Finanza Personale

Come cancellare un protesto di un assegno postale o bancario

Nel momento in cui si va ad emettere un assegno di pagamento, sia bancario e sia postale, c'è la necessità di assicurarsi che la somma che dovrà essere prelevata sia subito a disposizione all'interno del proprio conto corrente personale. Nella guida...
Banche e Conti Correnti

Come spedire un assegno bancario

Oggi spostarsi con particolari somme di denaro in tasca, diventa davvero rischioso e problematico. È' per questo motivo che molti preferiscono sfruttare gli assegni per i propri pagamenti. Prima di emettere un assegno però, bisogna anche essere consapevoli...
Finanza Personale

Come incassare un assegno bancario

In questi ultimi anni l'utilizzo dei contanti è diminuito in modo notevole a favore di metodi di pagamento come il bancomat, la carta di credito e le carte prepagate (utilizzate soprattutto per gli acquisti in rete). Anche se introdotto da molto tempo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.