Come E Quando Presentare La Comunicazione Per Dichiarazioni Di Intento Ricevute

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In questo articolo vedremo come e quando presentare la comunicazione per dichiarazioni di intento ricevute. Gli operatori economici che vendono beni, ma anche che forniscono servizi ad altre aziende, e quindi che non sono obbligate al pagamento dell'Iva sugli acquisti, dovranno comunicare i relativi dati all'Agenzia delle Entrate. Coloro che possono usufruire dell'agevolazione e quindi fare acquisti senza il pagamento dell'Iva, cioè i cosiddetti esportatori abituali. Si definiscono esportatori abituali le persone che durante l'anno precedente hanno fatto esportazioni per un importo uguale, oppure maggiore al 10% del proprio volume d'affari. Per poter usufruire dell'agevolazione, gli esportatori devono consegnare al proprio fornitore una dichiarazione d'intento. Continuate la lettura e scoprirete di più. Buon proseguimento!

24

I fornitori hanno l'obbligo di trasmettere all'amministrazione finanziaria, i dati che sono contenuti in queste dichiarazioni d'intento che hanno ricevuto. La scadenza per la presentazione di tali moduli, avviene entro il 16 del mese dopo a quello in cui la dichiarazione d'intento è stata ricevuta.

34

Per la presentazione del documento tramite via telematica, occorrerà usare un prodotto che permette di compilarlo chiaramente in formato elettronico. Sarà possibile comunque usare un prodotto qualsiasi disponibile. Ovviamente dovrete usare un prodotto qualsiasi, ma che sia disponibile sul mercato. In tal caso occorrerà verificare bene la coerenza dei dati con le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per i diversi modelli telematici, usando la procedura di controllo che segnala eventuali difformità nell'immediato. Le ricevute dei documenti trasmessi li potrete trovare nella sezione “Ricevute”; per ciascun documento mandato per via telematica e regolarmente acquisito dal sistema, viene disposto una comunicazione di presentazione avvenuta.

Continua la lettura
44

La trasmissione potrà essere effettuata in diversi modi: direttamente dal contribuente, mediante un intermediario abilitato (come ad esempio professionisti, Caaf, o associazioni di categoria).
Se per caso, i dati trasmessi non sono corretti, il sistema realizza una comunicazione di scarto.
Gli utenti Entratel devono scaricare il file con le ricevute sul loro computer, elaborandolo con l'applicazione Entratel. Mentre gli utenti Fisconline potranno visualizzare e stampare la comunicazione dal sito web direttamente. Per provvedere alla trasmissione diretta del modello, occorrerà registrarsi sul sito dell'Agenzia delle Entrate, poi potrete mandare la dichiarazione già compilata e predisposta per il suo invio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come contabilizzare l'incasso delle ricevute bancarie

Con la presente guida ti presento gli aspetti contabili connessi all'operazione di incasso crediti mediante l'utilizzo delle ricevute bancarie, uno strumento molto utilizzato nella prassi commerciale. In particolare, ti spiego come contabilizzare in ciascuna...
Aziende e Imprese

Strategie di comunicazione integrata

La comunicazione Integrata è emersa nel tardo 20 ° secolo per quanto riguarda l'applicazione di messaggistica delle marche coerenti, attraverso una miriade di canali di marketing. Il termine ha diverse definizioni a seconda della fonte citata. La prima...
Aziende e Imprese

Come fare un piano di comunicazione

Quando si parla di piano di comunicazione generalmente si intende un processo grazie al quale, all'interno di un'azienda o una società, è possibile riuscire a comunicare in maniera semplice e diretta con lo scopo di raggiungere rapidamente gli obiettivi...
Aziende e Imprese

Pubblicità e comunicazione visiva per le aziende

Chi ha un'azienda sa bene quanto siano importanti la pubblicità e la comunicazione visiva per farsi conoscere dal pubblico e per avere un riscontro positivo. Si tratta infatti di due elementi fondamentali che se curati nel modo giusto possono portare...
Aziende e Imprese

Come migliorare la comunicazione aziendale

Un'azienda per evitare di andare contro il fallimento deve saper trovare il giusto modo per comunicare, questo è alla base di ogni livello di evoluzione di trend del mercato. Occorre quindi investire delle risorse per rimanere al passo con i tempi per...
Aziende e Imprese

Come Sanare L'Omessa Comunicazione Di Cessazione Attività

Oggi con questa guida cercherò di spiegare a tutti i lettori come comprendere, in modo semplice, come sanare l'omessa comunicazione di cessazione dell'attività. La prima cosa che bisogna sapere è che i contribuenti titolari di partita iva inattiva,...
Aziende e Imprese

Come aprire un'agenzia di comunicazione e pubblicità

In un mondo sempre più competitivo, le aziende per avere successo non possono sottovalutare tutto quel ciò che riguarda la pubblicizzazione dei propri prodotti o servizi, ma anche la comunicazione in generale verso i possibili acquirenti. Riuscire a...
Aziende e Imprese

Come presentare un progetto

Se vi hanno incaricati di portare un progetto per il vostro lavoro, occorre curare tutte le fasi nei minimi dettagli. Sono due i passi più importanti da tenere in considerazione: organizzare bene il progetto, per renderlo più preciso, efficiente e facile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.