Come dividere le spese con un coinquilino

Tramite: O2O 02/07/2017
Difficoltà: media
14
Introduzione

Oggigiorno convivere in una casa o un appartamento con altre persone, anche al di fuori della propria famiglia, rappresenta una necessitá oltre che una scelta. Condividere affitto e relative spese permette a giovani e meno giovani (separati o occupati con contratti atipici, ad esempio) di abitare in una grande città, frequentare l'universitá, arrivare a fine mese. Vediamo insieme di affrontare in concreto questa situazione, analizzando come si possono dividere le spese con un coinquilino.

24

Condividere gli spazi comuni

Vivere insieme ad un coinquilino significa condividere gli spazi comuni e nello stesso tempo, dividere tutte le spese relative alla gestione e manutenzione della casa o appartamento. Il primo fondamentale passo da fare, quando si avvia una convivenza, consiste nel mettere per iscritto e sottoscrivere quante piú possibili regole di buona convivenza, già nel momento in cui si redige e si firma il contratto di affitto. Ciò consente di evitare, almeno nel limite del prevedibile, che sorgano in seguito dei problemi in merito a spese, pagamenti e mansioni da affrontare. Instaurare una comunicazione onesta ed un rapporto chiaro fin dal principio, consente di semplificare il rapporto con il coinquilino, perlomeno sulle questioni più importanti.

34

Condividere equamente il canone d'affitto

Innanzitutto occorre condividere equamente il canone d'affitto: potrebbe essere pagato al 50% da ciascuno ma anche, qualora uno dei due godesse di maggiori spazi o agi, secondo proporzioni differenti, ad esempio in base ai metri quadri delle rispettive stanze. Ogni mese, preferibilmente il giorno anteriore alla scadenza, ciascun inquilino deve contribuire con la propria parte, al fine di rispettare la data di pagamento senza sorprese e ritardi. In caso l'affittuario richiedesse un deposito di garanzia, bisognerá contemplarlo alla stessa stregua nella condivisione iniziale.

Continua la lettura
44

Pagare le bollette equamente

Per quanto attiene alle bollette di luce, gas, energia elettrica, riscaldamento, telefono ed internet, le spese andrebbero ripartite in base all'uso che ne viene fatto: qualora ad esempio solo uno degli inquilini usufruisse del collegamento ad internet, questi dovrebbe accollarsene il costo. In taluni casi anche le spese per alimenti, bevande e generi di prima necessitá vengono affrontate congiuntamente, ricorrendo ad una cassa comune. È sempre e comunque buona norma stabilire la regola che ogni acquisto o spesa venga annotata in un apposito quaderno, sempre consultabile da entrambe, in modo da mantenere in ordine i conti, garantirne una gestione trasparente e tenere sotto controllo la situazione.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come fatturare un rimborso spese

Raggiungete i vostri clienti in auto con i mezzi o con la vostra auto? Spesso pernottate e mangiate fuori casa? La cancelleria è il vostro "pane quotidiano"? Che siate dipendenti o liberi professionisti, ogni giorno, per lavoro, affrontate delle spese...
Finanza Personale

Come detrarre le spese di trasporto

In occasione del calcolo della dichiarazione dei redditi, tra le tante voci presenti nel modulo da compilare troviamo quella relativa alle detrazioni: queste possono essere di diversa natura, in quanto riguardano spese mediche, di ristrutturazione di...
Finanza Personale

Come risparmiare sulle spese mensili

La crisi economica degli ultimi anni obbliga molte persone a risparmiare su diverse voci di costo. Avere ogni mese un determinato risparmio non costituisce un aspetto semplice. Questo avviene soprattutto quando bisogna mantenere una famiglia con prole...
Finanza Personale

Come recuperare le spese della cessione del quinto

La cessione del quinto è un prestito personale non finalizzato che viene rimborsato con rate costanti. Esso è concesso a tutti i lavoratori dipendenti ed ai pensionati che ne fanno richiesta. Per ottenere il prestito di un quinto bisogna quindi avere...
Finanza Personale

Come farsi rimborsare le spese mediche, per CCNL Terziario e Turismo

I lavoratori a cui viene applicato il Contratto Nazionale del Lavoro (CCNL) dei settori Terziario (ovvero Commercio e Servizi), Turismo, Ortofrutta e Farmacia, hanno il diritto all'assistenza sanitaria integrativa offerta dal Fondo Est (costituito nel...
Finanza Personale

Come calcolare il ricarico della merce

L'attuale procedura relativa all'apertura di un negozio commerciale è meno lunga rispetto al passato. Negli ultimi anni la richiesta può avvenire generalmente tramite il web, mentre prima bisogna recarsi obbligatoriamente negli uffici pubblici competenti....
Finanza Personale

Come compilare il modello unico persone fisiche

Il modello unico persone fisiche altri non è che l'ex modello 740, all'interno del quale è possibile dichiarare i propri dati personali, oltre che le proprie proprietà e le spese sostenute durante l'anno. Grazie a questo documento, si possono ricevere...
Finanza Personale

Come controllare lo scontrino dei medicinali per la detrazione

Le spese sanitarie possono essere davvero molto salate per il cittadino. Fortunatamente ogni anno è possibile detrarre parte di queste spese attraverso la dichiarazione dei redditi. È importante controllare e conservare ogni scontrino d'acquisto dei...