Come diventare terapista occupazionale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quello del terapista occupazionale è un mestiere ancora non molto conosciuto, eppure si tratta di un ruolo che risulta essere estremamente d'aiuto alla società, molto efficace e importante per la salute e il benessere delle persone. Questa figura professionale, per il momento ancora emergente, può trovare collocazione presso i centri sociali e nei centri diurni, nelle strutture sanitarie pubbliche e in quelle private. Per svolgerlo, attualmente non sono richiesti molti titoli specifici, ma solo una grande passione per il lavoro che si va a svolgere. Nei passaggi successivi di questa ci occuperemo di illustrarvi come bisogna procedere per diventare un terapista occupazionale.

27

Occorrente

  • Diploma di maturità
  • Laurea triennale
37

Iniziamo subito con un chiarimento su cosa svolge esattamente un terapista occupazionale e quali sono i suoi obiettivi professionali. Il terapista occupazionale è un operatore sanitario che lavora nell'ambito della prevenzione, della cura e della riabilitazione di persone affette da malattie psicologiche e/o fisiche o con disabilità, attraverso lo svolgimento di attività manuali, espressive e ricreative. Per svolgere questa professione sociale è obbligatorio aver frequentato la scuola superiore e, ovviamente, aver conseguito il diploma di maturità. Non è importante l'indirizzo che prendiamo, è importante solo conseguire una discreta valutazione finale. Una volta terminati gli esami, l'ideale sarebbe specializzarsi frequentando dei corsi che riguardano l'ambito sanitario e sociale, oppure iscriversi a una facoltà universitaria con indirizzo sanitario, psicologico, pedagogico o sociale.

47

Passiamo agli aspetti burocratici! Dopo aver presentato i documenti relativi al titolo di studio conseguito e i nostri documenti personali, bisognerà iscriversi al corso di laurea triennale presso l'AITO, l'associazione italiana dei terapisti occupazionali. Durante il corso di laurea dobbiamo frequentare delle ore di tirocinio presso delle strutture pubbliche o private. Il tirocinio ha lo scopo di formare il terapista occupazionale anche dal punto di vista pratico, oltre che teorico. Se siamo già laureati, invece, possiamo iscriverci direttamente ai corsi specialistici dell'AITO, come la laurea di secondo livello o i master di primo o secondo livello.

Continua la lettura
57

Una volta che avremo ultimato il corso di laurea, siamo finalmente pronti per lavorare! Possiamo esercitare la nostra professione sia con pazienti adulti o anziani, sia con pazienti in età evolutiva (bambini o adolescenti). Il nostro scopo sarà quello di fare in modo di aiutare i disabili a migliorare la loro comunicazione con il mondo esterno, attraverso l'espressione della manualità e della creatività. Infine, è bene ricordare che, per svolgere questa professione, è necessario possedere delle ottime capacità di lavoro in equipe e un grande senso di organizzazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possedere ottime capacità di problem solving e di lavoro d'equipe
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare operatore del benessere

Al giorno d'oggi sempre più gente ha l'esigenza di curare l'aspetto fisico, anche in relazione ai canoni forniti continuamente dalla pubblicità e dai media in generale. Il culto dell'estetica è divenuto veramente importante, pertanto sempre più spesso...
Lavoro e Carriera

Come diventare cantante

Avere un hobby è molto importante nella vita: serve a staccare la spina dagli impegni quotidiani e a rilassarsi facendo ciò che piace a se stessi. Ma a volte un semplice hobby può diventare un lavoro vero e proprio. Se avete infatti la passione e le...
Lavoro e Carriera

Come diventare infermiere

In questa guida vi spiegherò come diventare infermiere. Con la nuova normativa dovete sapere che diventare infermiere non è più semplice come una volta. Infatti, da una decina d'anni a questa parte è una professione che fa parte di un'altra facoltà....
Lavoro e Carriera

Come diventare addetto ai sondaggi

Le Statistiche, gli studi e le ricerche rappresentano al giorno d'oggi un valido strumento di indagine molto diffusa per conoscere e per far emergere i dati relativi ai vari settori dell'attività umana. Gli addetti ai sondaggi rappresentano quelle figure...
Lavoro e Carriera

Come diventare direttore generale

Che sia per aspirazione personale o per altri motivi, voler diventare qualcuno in una posizione di rilievo in un'azienda è il sogno di molti. Purtroppo, però, non è così facile. Per diventare il direttore generale servono moltissime caratteristiche...
Lavoro e Carriera

Come diventare generale dell'aeronautica

Diventare generale dell'Aeronautica Militare è senza dubbio il sogno di ogni giovane che ama volare e combattere in volo seguendo la tradizione dei cavalieri dell'aria che vedono in Francesco Baracca e soprattutto in Manfred von Richthofen, il famoso...
Lavoro e Carriera

Come diventare docente di diritto

Fin da piccoli, ognuno di noi aveva il suo sogno nel cassetto: diventare un astronauta, un pilota, un poliziotto oppure un avvocato erano i sogni più ambiti. Crescendo molte cose sono cambiate: i gusti, le circostanze e le ambizioni possono essere molto...
Lavoro e Carriera

Come diventare maestro di sci

Lo sci è uno sport molto bello e per impararlo occorre prendere lezioni sul campo. Una volta acquisite tutte le regole necessarie il passo successivo è quello di allenarsi. In questo modo con il tempo si può decidere anche di diventare maestro di sci....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.