Come diventare stilisti freelance

Tramite: O2O 15/06/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un lavoratore freelance si differenzia da un tradizionale dipendente per il fatto che esso svolge la propria attività in maniera del tutto autonoma ed indipendente, senza sottoscrivere alcuna forma di contratto lavorativo. Chiaramente, è bene sapere che questa scelta di lavoro può comportare dei pro e dei contro: da un lato si è liberi di decidere come, quando e per conto di chi svolgere le proprie prestazioni; dall'altro lato, però, non si è tutelati in caso di malattia o per qualsiasi altro motivo per cui si è impossibilitati a lavorare. Gli stilisti freelance, in particolare, lavorano normalmente per le agenzie di moda o presso dei centri benessere e hanno la possibilità di scegliere la propria clientela e gestire la propria contabilità. Inoltre, per il tipo di lavoro che svolgono, hanno anche il vantaggio di poter viaggiare in luoghi diversi, in tutto il mondo. Con i passaggi che seguono andremo a vedere come si deve procedere per diventare degli stilisti freelance.

25

Gestire il lavoro

Come abbiamo già detto, uno stilista freelance gestisce in maniera del tutto autonoma le sue giornate: decide quindi quanto tempo passare a disegnare, quante ore dedicare alla grafica e quante alla ricerca o alla progettazione di nuovi modelli. Non è più la ditta che detta orari, ma ogni stilista ha la possibilità di decidere quanto tempo dedicare quotidianamente alla propria attività, a seconda anche del carico di lavoro da terminare. Ovviamente questo significa che ci saranno delle giornate estremamente piene di lavoro, ma anche giornate in cui potersela prendere comoda e riposarsi un po' di più.

35

Conoscere il lavoro

Per intraprendere una carriera come stilista freelance, è necessario essere dei veri professionisti: per questo è necessario lavorare prima per qualche anno presso una ditta, in modo tale da farsi le ossa e conoscere da vicino questo monto. Oltre alla professionalità, è richiesto anche un ampio giro di conoscenze nel settore della moda, in modo tale da essere sicuri di non sbagliare mai un colpo. È bene precisare che il lavoro da stilista freelance è molto più rischioso di quello presso un'azienda o uno studio: richiede infatti affidabilità e serietà estreme, nonchè una massima ponderatezza nelle scelte di design e marketing, in quanto nessuno si assume la responsabilità di uno sbaglio, come invece poteva avvenire all'interno di una ditta.

Continua la lettura
45

Valutare la clientela

Essendo diretto il rapporto con il cliente, questo dovrà essere soddisfatto in modo totale: la clientela bisogna costruirsela giorno dopo giorno, con tanto lavoro e sacrifici; bisogna imparare quindi ad ascoltare sempre i clienti e a rispettare quelle che sono le loro esigenze, mettendo la propria professionalità a completa disposizione. Si ha però la libertà di scegliere con quali clienti lavorare e a quali dare un rifiuto, in modo tale da non danneggiare la propria attività: non tutti i clienti, infatti, vanno bene per uno stilista, in quanto possono avere delle richieste che si discostano in modo evidente dallo stile del professionista stesso; allo stesso modo, non tutti gli stilisti vanno bene per un cliente: è quindi importante essere in grado di fare delle scelte ponderate. Infine, c'è da dire che se condotta nel modo giusto, quest'attività soddisfa molto anche il portafoglio e permette di ricavare notevoli guadagni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare agente immobiliare freelance

La figura dell'agente immobiliare è una figura ben radicata e presente su tutto il territorio nazionale. Basta guardarsi in giro per vedere qua e là qualche agenzia di intermediazione immobiliare sparse per la città e talvolta sono veramente tante....
Lavoro e Carriera

Come diventare un traduttore freelance

Se abbiamo una forte passione per le lingue e ne parliamo almeno due (di cui una è la nostra lingua madre), potremo prendere in considerazione l'idea di diventare dei traduttori freelance. Essere dei freelance l'ideale per persone che non vogliono sottostare...
Lavoro e Carriera

Come lavorare come modella freelance

Vorresti lavorare come modella freelance ma non sai da che parte iniziare? Nessun problema! In questo articolo vogliamo aiutare tutte le nostre care lettrici, che sono amanti della moda e del mondo che c'è intorno ad essa, a capire come si può fare...
Lavoro e Carriera

Come lavorare come fotografo freelance

Per chi non ama essere sottoposto ad orari lavorativi rigidi e dover rispondere ad un datore di lavoro la libera professione è sicuramente una delle alternative più valide al lavoro dipendente. Questa è anche una scelta che offre meno sicurezze economiche,...
Lavoro e Carriera

Come diventare videomaker

La vostra più grande passione è realizzare video, filmati e cortometraggi? Mettetevi comodi e prendetevi un po' di tempo per leggere le nostre indicazioni. Vi aiuteranno a capire come diventare un videomaker consigliandovi quali mosse seguire per trasformare...
Lavoro e Carriera

Come diventare un illustratore di libri per bambini

All'interno di questa breve guida andremo a concentrarci su Come diventare un illustratore di libri per bambini. Questa figura è attualmente molto richiesta all'interno del mercato del lavoro. Le abilità che servono per riuscire a emergere in questo...
Lavoro e Carriera

Come diventare una fashion addicted

Tra le nuove professioni che stanno nascendo in questi ultimi anni, quella della fashion addicted è sicuramente quella più in voga. Con il termine fashion addicted si indica in maniera generica una figura esperta in moda, ma dietro questa definizione...
Lavoro e Carriera

Come diventare un grafico pubblicitario

Il grafico pubblicitario è una figura professionale che lavora nel settore della comunicazione. Il suo obiettivo è principalmente quello di creare oggetti visivi, pubblicarli e trasmetterli tramite i media. Lo scopo si riassume nell'invio di un messaggio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.