Come diventare segretario scolastico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

All’interno di ogni istituzione scolastica non lavorano soltanto docenti o collaboratori scolastici, ma anche molte altre figure professionali, che si occupano di amministrare gli uffici, redigendo atti contabili, amministrativi e pratiche burocratiche di diverso genere. Uno dei ruoli più importanti nell'amministrazione di una scuola è svolta dal segretario scolastico che, appunto, è la persona più importante dopo il dirigente scolastico e oggi è sempre più spesso denominata attraverso la sigla DSGA, tra i tanti compiti del segretario troviamo anche quello di gestire il lavoro del personale ATA, cioè di tutto il personale non docente, a cui vengono assegnati ruoli amministrativi, tecnici e assistenziali. Se credete che questo sia il lavoro adatto per voi continuate a leggere questa guida e vi darò delle informazioni utili su come fare per diventare segretario scolastico.

26

Occorrente

  • cittadinanza italiana o europea
  • diploma di laurea
36

Per intraprendere il percorso di formazione necessario per lavorare come segretari scolastici, vi serviranno due requisiti fondamentali, una laurea apposita, come ad esempio una laurea magistrale, in economia e commercio, in giurisprudenza, in scienze politiche, sociali o amministrative, e la cittadinanza italiana o europea. Appurato, quindi, di avere i requisiti adatti, dovrete attendere che il Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR), bandisca il relativo concorso, in genere con cadenza regolare, per il reclutamento di altri segretari scolastici. Il sito di riferimento è quello ufficiale del Ministero in questo caso: www.Istruzione.it. Ogni bando, però, potrebbe richiedere dei requisiti differenti che dovrete possedere.

46

Prima di partecipare al concorso sarà necessario superare un test preselettivo, strutturato con domande a risposta multipla, all’interno della quale troverete quesiti di informatica e di conoscenze culturali di base, a cui si aggiungeranno quelli relativi alla conoscenza di una lingua straniera di vostra scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco. In genere i candidati vengono informati una quindicina di giorni prima sul luogo di svolgimento della prova. Coloro che supereranno questo test potranno, allora, accedere al concorso.

Continua la lettura
56

Il concorso prevede invece il superamento di due test scritti e uno orale, che saranno basate su tematiche quali contabilità, istituzioni di diritto privato, di diritto amministrativo e di diritto pubblico. Per questo concorso il numero dei posti disponibili è in genere pari al numero dei posti vacanti, quindi solo i primi vincitori del concorso saranno effettivamente reclutati. Tale mansione prevede un accesso diretto senza la formazione di una graduatoria, tuttavia, però, se sarete tra i vincitori del concorso, prima di esercitare la professione dovrete svolgere un periodo di tirocinio formativo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima dei test fate un ripasso generale poiché solo i primi posti saranno reclutati

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come avviarsi alla carriera diplomatica

Viaggiare e mantenere contatti con le diverse culture è una delle attività più belle e che consentono di allargare i propri orizzonti. La carriera diplomatica consente infatti di poter proprio lavorare viaggiando, oltre a conoscere le diverse politiche...
Richieste e Moduli

Come diventare personale ATA nella scuola

Il personale ATA designa una specifica categoria, ovvero quella degli addetti al settore amministrativo, tecnico e ausiliario. Le mansioni professionali in questione riguardano la pubblica amministrazione. I lavoratori ATA sono anche le figure professionali...
Lavoro e Carriera

Come diventare dirigente scolastico

Il ruolo del dirigente scolastico è un compito di responsabilità ed impegno in quanto è il leader primario in una struttura scolastica. Un buon dirigente è un esempio da seguire per il personale docente, in quanto tutti insieme trattano con i protagonisti...
Lavoro e Carriera

Come verbalizzare una riunione d'ufficio

Le riunioni d'ufficio sono spesso molto noiose ma rappresentano anche il modo migliore per discutere sugli obiettivi e sulle strategie da adottare. Generalmente, durante la riunione, un funzionario prende nota di tutti gli argomenti affrontati e degli...
Lavoro e Carriera

Come inserirsi nelle graduatorie d'istituto

Le graduatorie d’istituto sono degli elenchi graduati di personale docente da utilizzare per le supplenze e le sostituzioni degli insegnanti assenti per malattia, motivi familiari, maternità, ecc. Queste graduatorie, inoltre, vengono utilizzate per...
Lavoro e Carriera

Come diventare dirigente nella pubblica amministrazione

Quando si parla di dirigente della pubblica amministrazione si sta parlando di un impiegato statale che ha il compito di dirigere un ufficio amministrativo locale, regionale, nazionale o talvolta internazionale. Intraprendere una carriera di questo tipo...
Lavoro e Carriera

Come diventare bibliotecario

Quella del bibliotecario è una figura professionale da sempre romanzata per la sua particolarità. Il fascino intellettuale e la vicinanza ad un mondo così particolare e largamente amato come quello della letteratura attira infatti molte persone a pensare...
Lavoro e Carriera

Come diventare bidello

A causa della crisi economica che ha colpito da qualche anno il nostro nostro paese e non solo, sono davvero tante le persone che ambiscono a lavorare nelle scuole come personale ATA, che consiste in una figura professionale meglio nota con il termine...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.