Come diventare radioamatore

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Diventare radioamatore è una prospettiva che attrae ancora oggi diversi utenti, nonostante l'avvento dei social network e di tutte le tecnologie recenti che hanno reso la radio uno strumento quasi obsoleto. Il motivo è semplice perché il radioamatore è uno sperimentatore, senza scopi di lucro, della radio e delle radiocomunicazioni in generale. Tuttavia intraprendere la carriera di radioamatore è più complicato di quanto si possa immaginare. Per esercitare la professione è infatti necessaria un'abilitazione ministeriale ottenibile solo dopo una serie di procedure ben precise. Analizziamo il tutto più nel dettaglio, attraverso questa guida, una guida su come diventare radioamatore.

24

Per prima cosa è necessario mandare la domanda di ammissione all'esame. Questa domanda non è altro che un documento indirizzato al Ministero dello Sviluppo Economico, scaricabile comodamente da internet. Compilate la presente domanda, munitela di marca da bollo da €14, 62 e speditela all'organo di competenza entro il 30 Settembre ma solo dopo aver versato tramite bollettino postale la somma € 25,00 sul conto corrente indicato all'interno della domanda. L'esame tuttavia prevede la presenza di alcuni requisiti. Esso è infatti rivolto esclusivamente a coloro che possiedono i titoli contenuti all'interno della domanda di ammissione all'esame. Per cui verificate di possedere i titoli necessari e scaricate gli argomenti d'esame per prepararvi al meglio o il vostro sogno di diventare radioamatore si spegnerà sul nascere.

34

Completato l'esame entro 60 giorni riceverete una raccomandata contenente l'esito del vostro esame. Se riceverete un esito positivo potrete proseguire l'iter che avete intrapreso per diventare radioamatore; se, invece, otterrete esito negativo dovrete attendere l'esame successivo che, purtroppo, si svolgerà circa un anno dopo l'esame svolto, in quanto esso è un esame a cadenza annuale. Superato l'esame dovrete presentare una seconda domanda, nella quale stavolta richiederete l'utilizzo del nominativo da utilizzare nell'esercizio dell'attività radioamatoriale. Esso non è altro che un codice, composto da suffisso e prefisso, che identifica la nazione dalla quale state trasmettendo e la specifica stazione da cui state trasmettendo.

Continua la lettura
44

Ricevuto il nominativo avrete 30 giorni per richiedere la Dichiarazione di inizio attività. Ottenuto questo documento potrete iniziare ad esercitare la professione di radioamatore, a patto che non abbiate ricevuto, nelle 4 settimane successive alla ricezione della Dichiarazione di inizio attività, un provvedimento negativo. A questo punto sarete in possesso della patente di operatore, che però non vi permetterà di possedere una stazione radio di vostra proprietà. Per fare ciò vi occorrerà ottenere il rilascio del nominativo, ottenibile solo tramite previa domanda di rilascio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare cantante

Avere un hobby è molto importante nella vita: serve a staccare la spina dagli impegni quotidiani e a rilassarsi facendo ciò che piace a se stessi. Ma a volte un semplice hobby può diventare un lavoro vero e proprio. Se avete infatti la passione e le...
Lavoro e Carriera

Come diventare infermiere

In questa guida vi spiegherò come diventare infermiere. Con la nuova normativa dovete sapere che diventare infermiere non è più semplice come una volta. Infatti, da una decina d'anni a questa parte è una professione che fa parte di un'altra facoltà....
Lavoro e Carriera

Come diventare direttore generale

Che sia per aspirazione personale o per altri motivi, voler diventare qualcuno in una posizione di rilievo in un'azienda è il sogno di molti. Purtroppo, però, non è così facile. Per diventare il direttore generale servono moltissime caratteristiche...
Lavoro e Carriera

Come diventare pilota militare

Quello di diventare un pilota è il sogno di tantissimi bambini, ma per diventarlo realmente è necessario seguire un percorso lungo e sacrificato. In Italia, il modo più efficace e veloce per diventare pilota dell'Aeronautica militare, è quello di...
Lavoro e Carriera

Come diventare generale dell'aeronautica

Diventare generale dell'Aeronautica Militare è senza dubbio il sogno di ogni giovane che ama volare e combattere in volo seguendo la tradizione dei cavalieri dell'aria che vedono in Francesco Baracca e soprattutto in Manfred von Richthofen, il famoso...
Lavoro e Carriera

Come diventare docente di diritto

Fin da piccoli, ognuno di noi aveva il suo sogno nel cassetto: diventare un astronauta, un pilota, un poliziotto oppure un avvocato erano i sogni più ambiti. Crescendo molte cose sono cambiate: i gusti, le circostanze e le ambizioni possono essere molto...
Lavoro e Carriera

Come diventare maestro di sci

Lo sci è uno sport molto bello e per impararlo occorre prendere lezioni sul campo. Una volta acquisite tutte le regole necessarie il passo successivo è quello di allenarsi. In questo modo con il tempo si può decidere anche di diventare maestro di sci....
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore amministrativo

Se vogliamo diventare istruttore amministrativo, ecco una guida per noi. Quello dell'istruttore amministrativo è un mestiere dalla lunga storia. Si tratta di una professione importante ed impegnativa. Sono molteplici le opportunità di lavoro che gli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.