Come diventare mediatore sociale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il mediatore sociale è una figura professionale indispensabile in Europa ed in America. Libero professionista o collaboratore in studi legali, tribunali o psicologi concilia eventuali contenziosi tra due o più parti. Con imparzialità, offre le proprie competenze nel settore commerciale e civile, sociale e familiare. Con moderne tecniche di negoziazione guida le parti in conflitto verso la soluzione migliore. Garantisce consulenza negli uffici della pubblica amministrazione, nel settore socio-sanitario, nella pubblica sicurezza e nelle strutture per l'accoglienza. Figura chiave all'estero, anche in Italia occupa la giusta importanza. Ma ecco come diventare mediatore sociale.

27

Occorrente

  • Laurea
  • Corso di formazione
37

Il compito

Il mediatore sociale in Italia sta progressivamente acquisendo notorietà. Il professionista è indispensabile nella società moderna. Il clima incerto e la crisi economica raffreddano i rapporti umani. Danno origine ad una pericolosa conflittualità territoriale ed alla criminalità. Il mediatore sociale ristabilisce l’armonia e l'equilibrio tra due o più parti. Agisce in campo lavorativo, familiare oppure scolastico. Ripristina e riattiva le relazioni conflittuali anche tra condomini. Anche diverse Multinazionali ed Holding possono richiederne la consulenza professionale.

47

La formazione

Il mediatore sociale si occupa dei conflitti umani e dei disagi anche psicologici. L'attività viene svolta nel pieno rispetto delle parti. Richiede serietà. Nonché estrema imparzialità. Quest’attività recupera il dialogo ed i legami alla base della solidità relazionale. Per diventare mediatore sociale si richiede una formazione nello stesso settore o umanistica. Pertanto, ottime le lauree in Giurisprudenza, Scienze della Formazione, Psicologia, Scienze dei servizi Sociali. Ma anche in Sociologia e Pedagogia, nonché in campo socio-sanitario.

Continua la lettura
57

Il corso

Anche gli insegnanti oppure i dirigenti scolastici a discrezione possono diventare dei mediatori sociali. Per raggiungere l'obiettivo, iscriversi ad un corso di specializzazione. Il percorso può durare dalle 75 alle 120 ore. Al termine, verrà rilasciata una qualifica. A questo punto, il mediatore sociale potrà esercitare autonomamente. In alternativa, potrà collaborare con tribunali, strutture d'assistenza o la pubblica amministrazione. Può lavorare con studi legali o nelle strutture socio-sanitarie. Inoltre, in ambienti per l'integrazione sociale ed il sostegno degli extra-carcerari.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Gli studenti che vogliono conseguire questo titolo si devono impegnare in tirocini, vivendo direttamente le vere realtà quotidiane che fanno sviluppare questa attività di protezione nei vari servizi scolastici, interculturali ed ambientali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare mediatore commerciale

La mediazione è un sistema comunemente usato in molti paesi del mondo per attuare una risoluzione alternativa delle controversie, sia a livello civile che diplomatico. Il mediatore commerciale è una figura professionale che esercita la sua attività...
Lavoro e Carriera

Come diventare un esperto mediatore familiare

La separazione coniugale è un fenomeno sempre in continua crescita nella società moderna. Quando all'interno di una coppia iniziano le controversie che sono causa di frequenti litigi, si tende a ricorrere legalmente alla rottura del rapporto avvalendosi...
Lavoro e Carriera

Come diventare mediatore culturale

Questa figura professionale è piuttosto recente ed è stata istituita per facilitare l'integrazione degli stranieri nel nostro paese e il loro accesso ai servizi pubblici, come le istituzioni scolastiche, sanitarie, giudiziarie e amministrative.Il suo...
Lavoro e Carriera

Come diventare Assistente Sociale

Mai come in questo periodo, la figura dell'Assistente Sociale è diventata molto strategica per la società italiana, dove i contesti di emarginazione e difficoltà necessitano sempre di più di risposte immediate. L'assistente sociale esercita la sua...
Lavoro e Carriera

Come diventare animatore sociale

La professione di animatore sociale si sta attualmente facendo strada tra i mestieri più diffusi.Questo tipo di lavoro consiste nello svolgimento di attività che favoriscano l'inserimento sociale delle persone.Un animatore sociale ha come compito quello...
Lavoro e Carriera

Come diventare educatore sociale

La professione di educatore, richiede una sensibilità e una capacità empatica che vanno oltre le sole competenze tecniche acquisibili attraverso lo studio. L'educatore sociale deve trattare casi di disabilità fisica e psichica, malattie mentali, tossicodipendenze,...
Lavoro e Carriera

Le principali responsabilità del mediatore

Con il termine mediatore viene solitamente indicata quella particolare figura che ha il compito di mettere in relazione due o più parti, al fine di giungere alla conclusione di un affare o di un contratto. Il mediatore non ha legami di alcun tipo con...
Lavoro e Carriera

Come trovare lavoro come mediatore linguistico e culturale

Il mediatore linguistico e culturale è indispensabile nel nostro Paese. I frequenti sbarchi di stranieri, richiedono personale qualificato. Questa figura accoglie i numerosi extracomunitari. Il mediatore, in genere, ascolta le loro problematiche e fornisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.