Come diventare mediatore culturale

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Questa figura professionale è piuttosto recente ed è stata istituita per facilitare l'integrazione degli stranieri nel nostro paese e il loro accesso ai servizi pubblici, come le istituzioni scolastiche, sanitarie, giudiziarie e amministrative.
Il suo compito non riguarda esclusivamente la mediazione linguistica, cioè l'attività di traduzione e interpretariato, ma soprattutto quella culturale, indispensabile per cittadini provenienti da paesi extra-europei.
Per diventare mediatore culturale è necessario seguire una formazione universitaria, ossia un corso di laurea presso un'università italiana. Tra i prerequisiti di accesso a tale profilo professionale, vi sono la conoscenza perfetta della lingua italiana e di una delle lingue appartenenti ai principali gruppi etnici residenti nel nostro paese, oltre ai loro usi e costumi.

26

Occorrente

  • titolo di studio
  • corso di formazione
  • lingue straniere
  • conoscenza della normativa
36

L'accesso al ruolo in una struttura pubblica avviene per superamento di un concorso, dopo aver conseguito la laurea in Mediazione Linguistica Interculturale presso uno dei tanti atenei presenti sul territorio nazionale, oppure dopo aver terminato un corso di formazione professionale organizzato da un ente regionale.
Le più famose università italiane, come quella di Bologna, di Siena, di Venezia e di altre grandi città, offrono dei corsi di laurea specifica, di durata triennale, seguita dalla specialistica.
Si potrà anche lavorare in un'ONG, dove tale figura è molto richiesta.

46

I corsi di formazione indetti dalle Regioni, invece, hanno durata diversa, solitamente calcolata in ore e con frequenza obbligatoria. Al termine del percorso formativo, verrà rilasciato un attestato valido ai sensi della normativa vigente per poter partecipare ai concorsi locali o per poter iscriversi ad associazioni di immigrati presenti sul territorio. Per avere informazioni sulle opportunità lavorative offerte dalla propria regione in questo settore, ci si dovrà rivolgere agli uffici addetti.

Continua la lettura
56

La figura del mediatore culturale è riconosciuta e prevista dalla normativa scolastica vigente, riguardante il tema dell'Educazione Interculturale, perciò, una volta ottenuta l'abilitazione all'esercizio di tale professione, si potrà svolgere un compito importantissimo all'interno delle istituzioni scolastiche, dove la presenza di alunni immigrati è altissima e sempre più progressiva. In questo contesto, l'operatore dovrà lavorare a stretto contatto con l'equipe docente per stilare progetti di inclusione, partecipare a riunioni collegiali e monitorare costantemente l'efficacia dell'azione educativa e integrativa della Scuola.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare mediatore commerciale

La mediazione è un sistema comunemente usato in molti paesi del mondo per attuare una risoluzione alternativa delle controversie, sia a livello civile che diplomatico. Il mediatore commerciale è una figura professionale che esercita la sua attività...
Lavoro e Carriera

Come diventare mediatore sociale

Il mediatore sociale è una figura professionale indispensabile in Europa ed in America. Libero professionista o collaboratore in studi legali, tribunali o psicologi concilia eventuali contenziosi tra due o più parti. Con imparzialità, offre le proprie...
Lavoro e Carriera

Come diventare mediatore creditizio

Il mediatore creditizio è un professionista che ha il compito di dirigere la propria clientela verso un finanziamento adeguato alle proprie esigenze (ad esempio un mutuo). Questa figura si relaziona continuamente con istituti creditizi per cercare di...
Lavoro e Carriera

Come diventare un esperto mediatore familiare

La separazione coniugale è un fenomeno sempre in continua crescita nella società moderna. Quando all'interno di una coppia iniziano le controversie che sono causa di frequenti litigi, si tende a ricorrere legalmente alla rottura del rapporto avvalendosi...
Lavoro e Carriera

Come fare per diventare operatore culturale

Oggigiorno avere un'occupazione stabile è di fondamentale importanza, soprattutto per i giovani che aspirano a crearsi una famiglia e avere un indipendenza economica. Tuttavia, esistono alcuni lavori che, oltre ad essere ben retribuiti, danno anche delle...
Lavoro e Carriera

Come Diventare Traduttore Professionale

Il titolo di questa guida ci indica l'argomento di nostro interesse: come diventare traduttore professionale. Il traduttore, agli occhi di molte persone, sembra una professione facile da esercitare. Per fare il traduttore bisogna conoscere perfettamente...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'associazione culturale

Aprire un’associazione culturale non sempre è facile, in quanto bisogna avere delle buone conoscenze nel settore amministrativo e legale oltre che ottime capacità manageriali in vari settori. Tuttavia le possibilità ci sono, ma è necessario seguire...
Lavoro e Carriera

Come fondare un'associazione culturale

Condividere la passione per il cinema, la letteratura, il teatro, l'arte, affrontare problematiche inerenti alla politica o all'economia, sono solo alcuni dei motivi che spingono gli interessati a voler fondare un'associazione culturale. La poche informazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.