Come diventare Marketing Manager

Tramite: O2O 28/07/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il marketing è ormai una delle anime fondamentali del commercio. Questa branca non è più soltanto una semplice gestione della pubblicità, ma incorpora tutta una serie di processi molto complessi che portano alla commercializzazione di un prodotto. Una delle figure di spicco attinenti a quest'area è il marketing manager, che ha l'importantissimo compito di supervisionare la promozione e la vendita di prodotti, servizi o idee offerte da un'azienda. Oltretutto, deve impegnarsi per aumentare i profitti dell'azienda analizzando i dati di marketing e utilizzando i risultati per decidere i prezzi ottimali per i clienti. Lavorando con le vendite, le pubbliche relazioni e lo staff di sviluppo dei prodotti/servizi, il marketing manager deve cercare di creare le campagne più accattivanti possibili per vendere in base alle tendenze del mercato. Trattandosi di una posizione alquanto ambita all'interno di un'azienda, il percorso per raggiungere questo obiettivo potrebbe essere lungo e faticoso. Vediamo allora come diventare Marketing Manager.

27

Occorrente

  • Laurea in materie economiche
  • Stage e tirocini formativi
37

Scegliere la facoltà universitaria

Tutto comincia dalla scelta della giusta facoltà universitaria. È preferibile, per chi intende svolgere questa professione, possedere una laurea in economia e commercio, in economia aziendale oppure in scienze della comunicazione. Le conoscenze di questi percorsi di laurea devono essere necessariamente integrati con dei corsi di specializzazione e dei master appositi.

47

Eseguire stage e seminari formativi

Ultimato il percorso universitario, è fondamentale l?esperienza praticata sul campo: stage e seminari formativi sono importantissimi e rappresentano il primo passo per intraprendere il mondo del lavoro. È bene tener presente che il periodo di formazione e di gavetta può essere lungo: si inizia col diventare assistente di marketing e subito dopo product manager, il quale si occupa direttamente del prodotto. Successivamente, se tutto va bene, si passa a brand manager, cioè colui che studia come valorizzare la marca e quindi l?impresa. Sebbene il percorso sin ora analizzato appaia complesso, non demoralizzatevi: spesso le aziende assumono gli aspiranti manager neolaureati per un certo lasso di tempo, li formano e, se dimostrano di essere soggetti particolarmente validi, li assumono. La durata di questi periodi di formazione e prova dipendono tanto dall'impegno del candidato quanto dalle esigenze dell'azienda.

Continua la lettura
57

Imparare le lingue straniere

A completare il percorso, com'è abbastanza intuibile, vi è la conoscenza delle lingue straniere. L'inglese è un must ma sono particolarmente apprezzati i candidati poliglotti. Tuttavia, queste competenze linguistiche vanno certificate con un particolare percorso di studi, che si può seguire in qualsiasi momento, sia parallelamente al percorso accademico sia post laurea. La certificazione viene rilasciata da istituti che valutano i candidati con veri e propri esami, sia scritti che orali. I test di livello daranno un risultato che va dall'A1, ossia il livello più basso, al C2, che rappresenta il livello più alto. Le grandi aziende valutano molto positivamente coloro che, oltre ad avere tutte le caratteristiche fino ad ora elencate, posseggono un livello alto o massimo di competenza linguistica.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare un wine export manager

Come vedremo nel corso di questo tutorial, diventare un wine export manager richiede tanto impegno e dedizione, oltre alla necessità di seguire un iter che consente di diventare un esportatore professionale e fare carriera in questo settore. Diventare...
Lavoro e Carriera

Come diventare manager

Il manager è un professionista che ha tantissime responsabilità. Egli deve saper portare avanti molti incarichi impegnativi con grande diligenza. Un manager è responsabile sia della definizione degli obiettivi che della gestione aziendale attraverso...
Lavoro e Carriera

Come diventare store manager

Lo store manager è una nuova figura professionale molto in voga negli ultimi anni. Il ruolo è lo stesso del responsabile di negozio, ma con un netto orientamento manageriale che lascia maggiori spazi alle capacità ed iniziative personali. Questa figura...
Lavoro e Carriera

Come diventare project manager

Il Project Manager è una professione che ha il compito di visionare l'insieme di un intero progetto. Esso, deve essere in grado di gestire uno o più team contemporaneamente con competenze diverse, coordinare il loro lavoro e garantirne il raggiungimento...
Lavoro e Carriera

Come diventare manager di rete

Oggi si parla di industria 4.0 o di quarta rivoluzione industriale. Questo settore richiama nuove competenze, specialmente a livello manageriale per traghettare le aziende verso il cambiamento. Nascono così le figure di Innovation Manager, Export Manager,...
Lavoro e Carriera

Come diventare production manager

Tra i vari ruoli che il nuovo millennio ha proposto nel mercato del lavoro, una figura è diventata particolarmente importante e questa è quella del production manager. Diventare il coordinatore di produzione aziendale implica infatti diversi compiti...
Lavoro e Carriera

Come diventare manager calcistico

Diventare manager di una squadra di calcio professionista comporta molte responsabilità. Queste includono l'assunzione, la riassegnazione e il licenziamento di giocatori, assicurarsi tetti salariali che vengano rispettati ed il trasferimento di giocatori...
Lavoro e Carriera

Come diventare manager del rischio

Il risk manager è una figura professionale sempre più ricercata nel mercato del lavoro. Come suggerisce il nome, il suo ruolo è quello di prevenire e gestire i rischi di ogni attività che potrebbe avere ripercussioni sui bilanci dell'azienda. È,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.