Come Diventare key account

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Negli ultimi anni quello del key account è diventato un lavoro molto diffuso. Il mestiere del key account è nato negli ultimi vent'anni. È infatti una figura professionale molto nuova. Il key account si occupa di vendere all'interno delle grandi aziende ai clienti migliori. L'azienda seleziona i clienti più importanti e prestigiosi. In seguito li affida ad un key account che possa gestire i rapporti con essi. Il key account è dunque un venditore di alto livello. Lavora per grosse aziende e ditte importanti. Lo chiamano key account proprio in quanto figura chiave delle vendite. Oggi in molti desiderano diventare key account. Questa guida indicherà come diventare key account. Vediamo quale iter seguire per diventare un key account.

24

Il key account ricopre una posizione importante e di grande prestigio. Il key account si occupa di vendite di grosso conto. È per questo che solo persone con un elevato senso di organizzazione possono svolgere questo mestiere. Esclusivamente individui con grande propensione alle vendite possono diventare key account. Il key account infatti elabora piani di vendita in autonomia. Il suo scopo è quello di soddisfare le esigenze del cliente e quelle dell'azienda per la quale presta la propria attività lavorativa.

34

In seconda istanza il key account deve avere un'ottima cultura. Egli deve possedere un'ampia conoscenza del mercato e del settore della sua azienda. A livello formativo, il titolo di studi più idoneo allo svolgimento di questa professione è uno di tipo economico. Una laurea in economia, ad esempio, permette lo studio dei mercati e fornisce delle solide basi per tale attività. Anche una laurea in diverso campo può, in ogni caso, favorire l'ingresso in una grande azienda.

Continua la lettura
44

Anche altri titoli di studi possono risultare ottimi per diventare key account. Questo perché quella del key account è una professione ancora non riconosciuta. Per questo motivo non è previsto un preciso percorso formativo per diventare key account. Solo chi matura all'interno dell'azienda un'ampia esperienza nel settore vendite puà diventare key account. Pertanto il primo passo per diventare key account è quello di entrare nella grande azienda. Un buon titolo di studio permette di lavorare per le aziende più importanti. In seguito sarà l'esperienza a consentire il passaggio di livello. Un passaggio di settore è il modo migliore per diventare key account. Siamo giunti al terzo ed ultimo passo della guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

5 strategie per incrementare le vendite

In un'impresa è importante la gestione, il sapiente utilizzo delle risorse umane e materiali a disposizione, ma in qualunque azienda produttrice che si rispetti il punto fondamentale è la vendita dei prodotti offerti, di beni o servizi che essi siano....
Aziende e Imprese

Come calcolare la percentuale di vendite

Un negozio o una piccola azienda possono facilmente tenere la contabilità sotto controllo e monitorare acquisti e vendite nell'arco dell'anno utilizzando un software che sia in grado di creare delle tabelle; nelle tabelle andranno inserite delle formule...
Lavoro e Carriera

Come diventare addetto alle vendite

L'addetto alle vendite rappresenta sicuramente una delle figure fondamentali all'interno di un'attività lavorativa. Si tratta di un ruolo estremamente importante che bisogna eseguire con grande serietà ed impegno. Non tutti però sanno come poter intraprendere...
Aziende e Imprese

Come aumentare le vendite con la tecnica dell'up-selling

L'up-selling è una tecnica di vendita che ha come obiettivo quello di offrire al consumatore qualcosa di maggior valore, rispetto alla sua scelta d'acquisto iniziale. Questa strategia di marketing viene utilizzata da diverse multinazionali e se ben impostata...
Aziende e Imprese

Come procedere alla tenuta del registro IVA sulle vendite

Tra i diversi libri contabili la cui tenuta è obbligatoria per alcune tipologie di azienda troviamo il registro IVA sulle vendite, sul quale, per l'appunto, andranno annotate alcune operazioni che si svolgono nell'azienda e che sono soggette all'applicazione...
Finanza Personale

Come applicare le spese di spedizione a importo forfettario alle proprie vendite con Paypal

Per chi vende o compra nel mondo di Internet, paypal rappresenta una valida alternativa per pagare ed essere pagati con estrema sicurezza. Ciascun venditore può applicare le spese di spedizione che ritiene maggiormente opportune alle proprie vendite....
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola media

Fare l'insegnante è un mestiere che presuppone molto studio e tantissima pazienza. Non sempre la cosa si rivela semplicissima, ma naturalmente, se questo è l' obiettivo, non bisogna arrendersi alle prime difficoltà e perseverare. In questa guida vedremo,...
Lavoro e Carriera

Come inventarsi un lavoro da casa

Ci troviamo in momenti di crisi e difficoltà economiche. Le difficoltà principali stanno nel trovare un posto di lavoro, specie se fisso o con degna retribuzione. Sbarcare il lunario non è semplice, arrivare a fine mese lo è ancor meno. Bisogna perciò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.