Come diventare istruttore di vela

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Un istruttore di vela deve avere un'ottima conoscenza teorica e pratica delle tecniche e regole della navigazione in mare e per poter esercitare la professione nautica. Tuttavia c'è da aggiungere che per ottenere un attestato professionale sono necessari alcuni requisiti molto fondamentali. Ecco quindi, come diventare istruttore di vela.

26

Ottenete la patente nautica

Innanzi tutto deve essere in possesso della patente nautica che si ottiene presso una scuola, dopo aver superato un esame di teoria e pratica che abilita al comando delle unità da diporto fino a 24 metri a vela e a motore con vela. L'attestato tuttavia, consente all'istruttore di aprire una scuola di vela in proprio per insegnare e trasmettere agli allievi le sue esperienze ed il suo bagaglio tecnico facendoli diventare esperti velisti da diporto.

36

Frequentate un corso di circolo nautico

Poi, successivamente è necessario frequentare un corso in un circolo nautico e sostenere un esame per ottenere la qualifica. Il corso è a pagamento, ha un costo di circa 300,00 euro e si svolge in gruppi da quattro a sei persone oppure singolarmente con un costo aggiuntivo.

Continua la lettura
46

Superate l'esame di abilitazione

L'aspirante istruttore terminato il corso di preparazione deve superare prima l'esame teorico e poi dopo alcuni giorni quello pratico (ovvero l'uscita in mare). Al termine di queste due prove viene rilasciato un attestato di qualifica come istruttore di vela riconosciuto dalla FIV (Federazione Italiana Vela). Se la persona ha dimostrato grandi capacità e passione per il mare, può anche lavorare presso il circolo nautico in cui ha conseguito l'attestato o presso altre strutture private distribuite nelle maggiori località marittime.

56

Fate attenzione al calendario

Il corso si svolge solo nei mesi estivi e si articola in due fasi: la teoria viene fatta comunque a bordo dell'imbarcazione che spiega tutti i principi fondamentali su come muoversi in mare. Gran parte del corso è concentrato sulle tecniche di utilizzo delle barche, conoscenza dei nodi marinari, l'uso degli argani per svolgere e regolare le vele, il cambio dello spinnaker (vento in poppa) o del gennaker (vento a prua) fino ad imparare a governare il timone e le tecniche di ormeggio. La parte pratica invece insegna le manovre da effettuare dalla partenza fino all'arrivo nel porto e simulazioni di salvataggio. L'abbigliamento nautico è una regola del corso è consiste nell'indossare abiti leggeri di cotone, giubbotti di salvataggio e scarpe sportive leggere e come optional k-way, occhiali da sole e cappellino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare pilota di Aliante

Moltissimi appassionati di volo e di aeronautica custodiscono, fin da bambini, il bellissimo sogno di imparare a volare e di scoprire come diventare dei bravissimi ed agili piloti. Ogni bambino desidera, almeno per una parte della sua infanzia, diventare...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore di volo

Come vedremo nel corso di questa guida, l'istruttore di volo è sicuramente un mestiere molto affascinante e interessante, che richiede una lunga gavetta ed una preparazione professionale molto lunga e impegnativa. Se siete interessati a scoprire come...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore di equitazione

Nulla è più bello di riuscire a far coincidere la nostra professione con quelle attività che più ci emozionano, e se la vostra passione è il mondo dei cavalli, coltiverete anche voi, forse, il sogno di diventare un giorno istruttori di equitazione....
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore subacqueo

Con questa tutorial andremo a studiare tutti i procedimenti su come diventare istruttore subacqueo. La professione di istruttore subacqueo è legata prima di tutto alla passione per il mondo subacqueo e marino, e nasce dall'assoluta esigenza di fare immersioni...
Lavoro e Carriera

Come diventare uno yacht designer

Se siete appassionati di design e il campo di applicazione che più vi affascina è quello nautico, allora la professione che fa per voi potrebbe essere quella dello yacht designer. Questa figura si occupa appunto di realizzare, curare ed intervenire...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore di guida

Per chi ha passione per il mondo delle auto e soprattutto per la guida, è possibile intraprendere molte professioni che garantiscono di stare a stretto contatto con il mondo dei motori, una di queste è sicuramente l'istruttore di guida. Per svolgere...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore di nuoto

Da sempre, il nuoto rappresenta uno degli sport più completi al mondo, dove ogni muscolo del corpo viene messo alla prova per svolgere qualsiasi movimento. Può capitare, però, che nella vita si voglia trasmettere la passione per questo sport, diventando...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore di sub

L'istruttore subacqueo autorizzato è tipo di lavoro molto impegnativo e, sopratutto, ricco di responsabilità, ma allo stesso tempo, anche di gioie e soddisfazioni. Una volta, superati tutti i percorsi, potrete insegnare tecniche e fondamentali dell'attività...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.