Come diventare insegnante di sostegno

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Oggigiorno sono moltissime le persone che pensano di intraprendere la carriera dell'insegnamento. Trattasi senza dubbio di un cammino non tanto facile da poter affrontare, però certamente non sarà impossibile, come nulla è impossibile. Esiste un percorso infatti abbastanza lungo che ha bisogno di certi accorgimenti fondamentali. Successivamente vi spiegheremo, con pochi e semplici passi, come fare per poterlo superare e diventare un buon insegnante di sostegno. Una buona lettura!

25

Per poter diventare un insegnante di sostegno, prima di tutto dovrete aver conseguito una laurea alle magistrali. Il percorso di studi che vi consigliamo è quello di iscrivervi sicuramente alla facoltà di Scienze dell'Educazione. Questa facoltà prevede svariati esami relativi alla didattica ed alla pedagogia. Sarà possibile alternativamente, anche iscriversi alla facoltà di Filosofia e Lettere. In entrambi i casi occorrerà prima conseguire la laurea triennale, poi in seguito specializzarsi per altri due anni, finché non conseguirete la laurea magistrale.

35

Per poter diventare quindi insegnante di sostegno quindi ci sono essere due strade da scegliere, in base che si sia abilitati oppure meno all'insegnamento curriculare. La prima strada prevede che, quando avrete ottenuto la laurea triennale e la relativa laurea magistrale, sia che ci si abiliti all'insegnamento curriculare (mediante un concorso apposito), si debba partecipare per forza ad uno dei corsi emanati dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Continua la lettura
45

Alternativamente, se non si vuole prendere prima l'abilitazione curriculare, e il proprio obiettivo è soltanto quello di diventare insegnante di sostegno, sarà sufficiente accedere ai corsi emanati dalle università in base al fabbisogno nazionale.
Questi corsi prevedono l'acquisizione generalmente di un minimo di 60 crediti formativi ed anche un numero uguale ad almeno 300 ore di tirocinio. Questi corsi sono riservati soltanto ed esclusivamente alle persone che hanno già l'abilitazione curriculare.

55

Queste ore dovranno essere divise tra scuola dell'infanzia e scuola primaria, sia che si intendano di primo che secondo grado, in base al regolamento di ciascun ateneo singolo relativo. Quando avrete finito con successo il vostro corso, vi potrete iscrivere facilmente negli elenchi degli insegnanti di sostegno, entrando in una graduatoria che permetterà in seguito, di avere un primo incarico. L'attesa chiaramente sarà lunga e prima di avere il posto fisso occorrerà passare per supplenze varie ed incarichi temporanei.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola materna

Se avete la passione per i bambini e vi piacciono così tanto da desiderare di fare l'insegnante per i bambini della prima infanzia non potete non sapere la procedura per intraprendere questo tipo di carriera. Ogni anno il Ministero dell'Istruzione, dell'Università...
Lavoro e Carriera

Come ottenere l'abilitazione per insegnare presso la scuola elementare

Un maestro di scuola elementare si specializza nell'insegnamento a bambini e ragazzi che hanno un'età compresa tra i 6 e gli 11 anni. Ciascun insegnante può dare lezioni in una specifica materia, come italiano, storia, geografia, matematica, inglese...
Lavoro e Carriera

Come diventare professore di chimica e fisica

Ogni giorno chi decide di intraprendere la strada dell'insegnamento sceglie una strada lunga e difficile, in quanto questa richiede molto impegno e molto interesse nello studio della materia che si desidera insegnare. Se si desidera insegnare materie...
Lavoro e Carriera

Abilitazione al sostegno scolastico: come conseguirla

L'insegnante di sostegno è un docente specializzato per l'integrazione di alunni diversamente abili, introdotto nella scuola dell'obbligo italiana ai sensi della legge n° 517 del 4 agosto 1977.Le recenti disposizioni in materia di formazione confermano...
Lavoro e Carriera

Come diventare professore di grammatica

Quanti italiani conoscono l'italiano e molti di loro lo parlano anche bene; ma quando arriva il momento di scriverlo, la nostra bellissima lingua viene maltrattata oltre ogni dire. A parte tutte le acca che vengono aggiunte alle preposizioni, e qualche...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di anatomia

Se abbiamo una particolare passione che ci piacerebbe trasformare nella nostra professione, per prima cosa dovremo conoscere il percorso formativo che dovremo intraprendere.Ogni professione ha bisogno di particolari abilità e conoscenze che dovremo possedere...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di inglese

Coloro che desiderano diventare insegnanti di lingue devono seguire un percorso specifico, che permette di poter accedere alle classi d'insegnamento dopo aver acquisito le competenze necessarie. Se siete interessati a scoprire come sia possibile diventare...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di fisiologia

L'insegnamento, prima di essere una professione, è innanzitutto una passione. Se ci sentiamo portati per alcune materie e sentiamo questa attitudine per l'insegnamento, possiamo approfondire meglio questo interesse, così da poter provare a intraprendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.