Come diventare insegnante di sostegno

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Oggigiorno sono moltissime le persone che pensano di intraprendere la carriera dell'insegnamento. Trattasi senza dubbio di un cammino non tanto facile da poter affrontare, però certamente non sarà impossibile, come nulla è impossibile. Esiste un percorso infatti abbastanza lungo che ha bisogno di certi accorgimenti fondamentali. Successivamente vi spiegheremo, con pochi e semplici passi, come fare per poterlo superare e diventare un buon insegnante di sostegno. Una buona lettura!

25

Per poter diventare un insegnante di sostegno, prima di tutto dovrete aver conseguito una laurea alle magistrali. Il percorso di studi che vi consigliamo è quello di iscrivervi sicuramente alla facoltà di Scienze dell'Educazione. Questa facoltà prevede svariati esami relativi alla didattica ed alla pedagogia. Sarà possibile alternativamente, anche iscriversi alla facoltà di Filosofia e Lettere. In entrambi i casi occorrerà prima conseguire la laurea triennale, poi in seguito specializzarsi per altri due anni, finché non conseguirete la laurea magistrale.

35

Per poter diventare quindi insegnante di sostegno quindi ci sono essere due strade da scegliere, in base che si sia abilitati oppure meno all'insegnamento curriculare. La prima strada prevede che, quando avrete ottenuto la laurea triennale e la relativa laurea magistrale, sia che ci si abiliti all'insegnamento curriculare (mediante un concorso apposito), si debba partecipare per forza ad uno dei corsi emanati dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Continua la lettura
45

Alternativamente, se non si vuole prendere prima l'abilitazione curriculare, e il proprio obiettivo è soltanto quello di diventare insegnante di sostegno, sarà sufficiente accedere ai corsi emanati dalle università in base al fabbisogno nazionale.
Questi corsi prevedono l'acquisizione generalmente di un minimo di 60 crediti formativi ed anche un numero uguale ad almeno 300 ore di tirocinio. Questi corsi sono riservati soltanto ed esclusivamente alle persone che hanno già l'abilitazione curriculare.

55

Queste ore dovranno essere divise tra scuola dell'infanzia e scuola primaria, sia che si intendano di primo che secondo grado, in base al regolamento di ciascun ateneo singolo relativo. Quando avrete finito con successo il vostro corso, vi potrete iscrivere facilmente negli elenchi degli insegnanti di sostegno, entrando in una graduatoria che permetterà in seguito, di avere un primo incarico. L'attesa chiaramente sarà lunga e prima di avere il posto fisso occorrerà passare per supplenze varie ed incarichi temporanei.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante

Quella dell'insegnante è una bellissima professione, di grande importanza per lo sviluppo della società. Si ha la fortuna di esercitare continuamente la cultura e di essere a contatto con giovani menti. Dal punto di vista umano il contatto con i propri...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola guida

L'insegnante di scuola guida è quella persona che, all'interno di ogni autoscuola, si occupa della spiegazione teorica riguardante le patenti di guida e tutti quegli ostici quiz d'esame. Il medesimo insegnate ha il compito, dunque, di gestire e svolgere...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante alle elementari

In Italia diventare un insegnante è un'impresa molto ardua perché non ci sono posti a disposizione. Ad ogni modo c'è un iter da seguire per poter avere i titoli giusti ed avere la qualifica per poter esercitare questa professione. Comunque all'iter...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola materna

Se avete la passione per i bambini e vi piacciono così tanto da desiderare di fare l'insegnante per i bambini della prima infanzia non potete non sapere la procedura per intraprendere questo tipo di carriera. Ogni anno il Ministero dell'Istruzione, dell'Università...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante d'asilo

Gli insegnanti di scuola materna sono delle figure molto importanti coinvolte nell'istruzione e nello sviluppo dei bambini che sono in genere tra i 2 e i 5 anni. Questi guidano la crescita intellettuale ed interpersonale dei bambini attraverso il gioco,...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di danza

Per diventare un insegnante di danza occorrono anni di esperienza, una giusta formazione e, soprattutto, dedizione. Gli insegnanti di danza possono esercitare la loro professione nelle scuole pubbliche o private, nei doposcuola e negli studi di danza...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di recitazione

Chi desidera diventare insegnante di recitazione ha sicuramente una grande passione per la professione dell'attore ma non a tutti basta stare su un palco ed esplorando questo mondo possono nascere esigenze creative e professionali molto diverse, tutte...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di Ukulele

L'ukulele è uno strumento musicale molto particolare che non tutti conoscono. Esso assomiglia a una chitarra di piccole dimensioni ed è caratterizzato da quattro corde in acciaio che vengono suonate utilizzando un plettro. Nella seguente guida pertanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.