Come diventare informatico forense

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La figura dell'informatico forense è nata una decina di anni fa e continua ad affermarsi poiché i sistemi digitali hanno modificato moltissimo il mondo del lavoro. L'informatico forense fornisce preziose consulenze in ambito penale individuando importanti prove in formato digitale. Per questo motivo si può affermare che quella dell'informatico forense è una professione adatta a chi ama l'informatica e le telecomunicazioni e derimere controversie nel settore del penale. In questa guida vi spiego in modo completo ed esauriente come diventare informatico forense, l'iter da seguire, gli studi da compiere e le possibilità di impiego. Buona lettura a tutti!

26

Occorrente

  • Predisposizione e volontà
36

Requisiti

I requisiti per diventare un buon informatico forense, non obbligatori ma comunque fortemente raccomandati, sono: ottime capacità analitiche, buona conoscenza della programmazione informatica e dei sistemi operativi, una perfetta conoscenza della lingua inglese scritta e parlata, conoscenza del diritto civile e penale ad un livello medio o buono. Se ne avete la possibilità vi consiglio di affiancarvi ad altri consulenti per imparare il lavoro sul campo, ma se non vi è possibile seguire questa strada potete anche molto semplicemente farvi assumere da aziende che si occupano di sicurezza informatica per fare un periodo di tirocinio. Questa opzione solitamente è percorribile abbastanza facilmente.

46

Studi

Per diventare informatico forense non è necessario avere la laurea specialistica ma è comunque consigliabile per avere una preparazione più completa. In alternativa è possibile conseguire un diploma di perito informatico, anche se molto spesso gli informatici forensi seguono degli appositi corsi professionali sviluppati in modo molto efficace. Questi corsi permettono di imparare tutto quello che è importante sapere per aumentare e migliorare le proprie competenze (ed eventualmente anche le esperienze pregresse). È comunque importante possedere un'ottima conoscenza dei sistemi informatici. Qualunque percorso decidiate di scegliere, comprese le piattaforme E-Learning, dovete comunque possedere volontà e predisposizione naturale per questa professione.

Continua la lettura
56

Compensi

Se decidete di lavorare in ambito privato potete aspirare ad un compenso abbastanza alto, a discrezione di chi richiede la vostra consulenza. Se invece scegliete di fare l'informatico forense nel settore pubblico potete guadagnare circa 40 euro per un'ora di lavoro ma il vostro compenso può aumentare molto una volta maturata una certa esperienza, arrivando anche ad uno stipendio di 4.000 euro mensili.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un buon informatico forense ambizioso e volenteroso può raggiungere un livello molto alto nel suo lavoro: dipende molto dall'investimento in termini di impegno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare tecnico informatico

In seguito alla grande diffusione dei computer in ogni settore sia lavorativo che scolastico, è aumentata vertiginosamente la richiesta di personale specializzato come il tecnico informatico. L'informatica è divenuta una materia indispensabile e per...
Lavoro e Carriera

Come diventare programmatore informatico

Da qualche anno a questa parte, la società italiana ha subito degli enormi mutamenti, tra cui l'avvento del personal computer e lo sviluppo del settore dell'informatica. Le strutture pubbliche e private lavorano quotidianamente per digitalizzare l'intero...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore informatico

Se siamo alla ricerca di una professione che possa fare al caso nostro, la prima operazione da svolgere sarà capire se il nostro percorso formativa è adeguato allo svolgimento delle mansioni previste. Per fare ciò potremo ricercare su internet delle...
Lavoro e Carriera

Compatibilità tra esercizio della professione forense e impiego pubblico

Con il termine "forense" si intende un qualcosa "relativo al foro", e per foro ci si riferisce all'attività giuridica. In parole più semplici, la professione forense riguarda l'esercizio dell'attività di avvocato. Per essere avvocati si deve innanzitutto...
Lavoro e Carriera

Come diventare sviluppatore di applicazioni mobile

Le nuove tecnologie hanno avuto un grande impatto sulla nostra vita di tutti i giorni. Grazie ai nuovi smartphone infatti si sono aperte moltissime nuove tipologie di lavori a cui, appassionati e specialisti del settore informatico, possono aspirare....
Lavoro e Carriera

Come diventare un consulente di sicurezza informatica

I recenti avvenimenti relativi a sabotaggi via internet hanno portato a una crescente domanda di specialisti in sicurezza informatica. Furti di identità e minacce terroristiche hanno indotto aziende e agenzie governative a richiedere una maggiore sicurezza...
Lavoro e Carriera

Come diventare Giudice

La professione di giudice è una delle più ambite da chi intraprende gli studi giuridici. Il giudice è un funzionario pubblico a cui è stato conferito il potere giudiziario. A esso compete il compito di amministrare la giustizia e di far rispettare...
Lavoro e Carriera

Come diventare avvocato rotale

Gli avvocati rotali fanno parte degli avvocati canonisti, e rappresentano, tra loro, la categoria più qualificata. Si tengono in considerazione sia gli andamenti della vita coniugale, sia quelli del periodo del periodo antecedente del fidanzamento, si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.