Come diventare docente di diritto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Fin da piccoli, ognuno di noi aveva il suo sogno nel cassetto: diventare un astronauta, un pilota, un poliziotto oppure un avvocato erano i sogni più ambiti. Crescendo molte cose sono cambiate: i gusti, le circostanze e le ambizioni possono essere molto diverse rispetto a quelle che si avevano un tempo. Se ora il sogno è quello di diventare un docente di diritto come si può fare? Leggendo attentamente i passi di questa guida potrete scoprirlo.

27

Occorrente

  • Diploma scuola superiore
  • laurea magistrale o laurea triennale
  • specializzazione
  • tirocinio
  • concorso
37

Passione

Scegliere di diventare un insegnante implica una voglia concreta di trasmettere il proprio sapere ad altri. Chi insegna si assume la responsabilità di influire in modo benefico sulla vita dei ragazzi, anche se il cammino è irto di ostacoli. Saper scegliere le parole, gli argomenti e saper esercitare molta pazienza sono le caratteristiche giuste che ogni insegnante dovrebbe avere. Che si tratti di trasmettere il proprio insegnamento a degli adolescenti o a degli studenti universitari, si deve essere portati a farlo.

47

Diploma

Diventare un insegnante di diritto significa effettuare gli studi necessari che possano far specializzare in quella determinata materia. Innanzitutto sarebbe opportuno aver frequentato il liceo scientifico o tecnico commerciale. Questi sono i corsi di studio che offrono delle ottime basi di diritto. Avere delle buone basi già nel percorso di studi superiori, può essere molto utile. Non è necessario avere questi diplomi perché l'accesso universitario è consentito anche con altri tipi di diplomi, ma è consigliato.

Continua la lettura
57

Laurea

Una volta preso il diploma, ci si deve iscrivere presso la facoltà di giurisprudenza. Il percorso di laurea si può suddividere in una laurea magistrale o in una laurea triennale a cui si devono aggiungere ulteriori due anni di specializzazione. Al termine degli studi c'è il momento finale della discussione della tesi che consentirà di divenire dottore in giurisprudenza. Una volta presa la laurea, per insegnare è fondamentale fare un tirocinio presso le scuole. Esso deve avere la durata di un anno ed è obbligatorio per poter insegnare a tutti gli effetti. Dopo averlo svolto ci si può iscrivere ai concorsi per poter insegnare. Una volta superati si potrà entrare in graduatoria e a quel punto non resterà che rimanere in attesa che il Ministero dell'Istruzione vi affidi una cattedra da seguire in uno dei diversi istituti scolastici presenti nella nostra penisola. Magari si inizia con delle supplenze che danno la possibilità di diventare, in futuro, professori di ruolo.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare docente di finanza aziendale

Ognuno di noi fin da giovanissimo ha una professione che avrebbe voluto intraprendere. Poliziotto, pompiere, falegname, meccanico oppure parrucchiere, fanno parte dei mestieri che ogni bambino osserva con occhi sognanti. Se uno di essi riguardava l'insegnamento,...
Lavoro e Carriera

Come diventare docente in Enti di Formazione Professionale

Avere acquisito una profonda competenza nel campo professionale in cui si opera non determina soltanto l'efficacia dell'azione nell'impiego di tutti i giorni, ma dà anche la possibilità di poter diventare un docente nella materia specifica di cui ci...
Lavoro e Carriera

Come diventare docente di Pedagogia Interculturale

La presenza di minoranze etniche sul nostro territorio è di certo una realtà secolare. Non sono pochi inoltre quelli che scelgono di abbandonare il proprio Paese per trovare condizioni di vita e di lavoro più vantaggiose. Ma oggi bisogna considerare...
Lavoro e Carriera

Come diventare professore di diritto

Alcune persone si appassionano a materie artistiche, altre ad argomenti di tipo culturale ed altri ancora, a materie legislative, in virtù delle proprie passioni, si orientano gli studi e si sceglie la propria professione. Le scelte lavorative non sono...
Lavoro e Carriera

Le fonti internazionali e sovranazionali del diritto del lavoro

Quando si parla di diritto del lavoro, si fa riferimento ad un rapporto che viene regolamentato da diverse fonti; nel corso della storia queste ultime sono cambiate e si sono evolute, seguendo sia i mutamenti sociali che quelli politici dello Stato. Sono...
Lavoro e Carriera

Come usufruire delle 150 ore di diritto allo studio in Sanità

Dal 1° Gennaio al 31 dicembre di ogni anno è possibile usufruire dei permessi per il cosiddetto diritto allo studio. Infatti, se siete dei lavoratori della Pubblica Amministrazione, ed in particolare nel settore della Sanità, avete il diritto di assentarvi...
Lavoro e Carriera

Come esercitare il diritto di precedenza nelle assunzioni

Con l'approvazione della legge di conversione n. 78/2014 del decreto legislativo n. 34/2014, il diritto di precedenza nelle assunzioni ha subìto delle sostanziali modifiche. Qui di seguito vedremo nel dettaglio come esercitare questo beneficio per non...
Lavoro e Carriera

Come Scrivere Un Parere Di Diritto Civile

All'interno di questa guida, indicherò i passi per poter scrivere un parere di diritto civile nel più breve tempo e miglior modo possibile. Tale modalità, potrà essere utile sia per il lavoro quotidiano di chi opera nel settore, sia in sede d'esame...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.