Come diventare Crisis Manager

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Il Crisis Manager è la figura professionale che si occupa di gestire le situazioni delicate e complicate che si possono venire a creare nelle aziende. Questa figura può operare come free lance oppure lavorare per un'agenzia. Deve garantire la massima flessibilità d'orario e costante professionalità nell'esecuzione del progetto. La crescita lavorativa è fortemente legata ai tipi di crisi che il manager si troverà a gestire e la remunerazione è piuttosto elevata. Ecco una guida su come diventare Crisis Manager.

27

Occorrente

  • Una buona formazione
  • Esperienza sul campo
  • Capacità decisionale
  • Capacità di adattamento
  • Forte personalità
  • Lavoro in gruppo
37

Stato di crisi

Il Crisis Manager può operare in un due tipologie di stato di crisi. La prima tipologia prevede che il manager prepari in modo ottimale l'azienda ad una possibile crisi. Per far ciò egli deve analizzare le possibile cause scatenanti istruendo il personale ad avere una reazione immediata nelle varie fasi della crisi. La seconda modalità consiste nella gestione della crisi nel momento in cui questa si verifica. Il Crisis Manager deve pianificare una strategia, gestire il flusso delle informazioni mantenendo sempre un rapporto aggiornato con il personale, le istituzioni e i media.

47

Diversi step

Per poter gestire al meglio questa situazione la figura professionale deve occuparsi di diversi step. Come prima cosa deve informarsi su tutto, incontrare gli attori della crisi, valutare pericoli e opportunità. Deve esser in grado di stabilire con certezza chi sono gli alleati e i nemici nonché capire le dinamiche di gruppo. Deve inoltre assicurasi che i portavoce siano pronti ad intervenire e nei casi più estremi prendere in mano la crisi ed esporsi ai media e tramite il team di lavoro fare il punto della situazione e cercare la soluzione migliore. Il Crisis Manager deve tenere sotto controllo l'evolversi della situazione pianificando possibile scenari e definendo quali misure adottare. Una volta terminata la crisi il manager deve valutare i risultati ottenuti e pianificare le fasi che l'azienda dovrà seguire per un ritorno alla normalità.

Continua la lettura
57

Formazione

È bene sapere che per prepararsi a svolgere questa professione non esiste un percorso formativo unico. Il Crisis Manager può avere una formazione di base di management, di ingegneria o di comunicazione ma ciò che lo rende esperto è senza dubbio l'esperienza sul campo. Se volete occupare questo ruolo sappiate che dovete avere delle doti a livello personale. Oltre ad avere una buona capacità decisionale sono infatti richieste una forte personalità, capacità di adattamento, capacità di sintesi e di adattamento alle varie situazioni. Inoltre un bravo Crisis Manager deve saper ottimizzare le capacità del team che lavora a suo stretto contatto.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare team manager

Il team manager è quella figura che si sviluppa all'interno di una società sportiva, che si prefigge di rispettare diversi compiti, tra i quali: organizzare gli allenamenti delle diverse squadre della società, in modo che non si creino sovrapposizioni...
Aziende e Imprese

I ruoli e le responsabilità di un project manager

Il project manager è il responsabile della qualità di un progetto e del completamento, dove tiene sotto controllo i materiali, il budget, il tempo, le persone coinvolte. In base al contesto operativo dove il project manager opera le sue mansioni cambiano....
Lavoro e Carriera

Come diventare project manager

Il Project Manager è una professione che ha il compito di visionare l'insieme di un intero progetto. Esso, deve essere in grado di gestire uno o più team contemporaneamente con competenze diverse, coordinare il loro lavoro e garantirne il raggiungimento...
Lavoro e Carriera

Le 5 caratteristiche principali di un Project Manager

Quando si parla di Project Manager si fa riferimento ad una figura che ha il compito di controllare che un progetto venga completato, dando luogo ad un risultato di estrema qualità. Per tale motivo deve tener conto di tutti quegli elementi e di quei...
Lavoro e Carriera

Come diventare Licensing Manager

La figura del Licensing Manager viene solitamente contattata da un licenziante o un licenziatario per sviluppare un progetto. In alternativa può creare opportunità ex novo tramite un’attenta analisi delle possibili combinazioni tra licenze e prodotti....
Lavoro e Carriera

Come diventare e-learning manager

L'E-learning Manager è quella figura professionale che segue la progettazione, la realizzazione e la gestione di attività di e-learning. Ai nostri giorni gli investimenti nella tecnologia sono diventati fondamentali per essere competitivi sul mercato....
Lavoro e Carriera

Come diventare Sales Manager

Il Sales Manager è una disciplina che si concentra sull'applicazione pratica di tecniche di vendita e sulla gestione di un'impresa, e ha un ruolo importante nel Business Intelligence. Importante poiché, attraverso la vendita di prodotti e servizi, ed...
Lavoro e Carriera

Come diventare manager calcistico

Diventare manager di una squadra di calcio professionista comporta molte responsabilità. Queste includono l'assunzione, la riassegnazione e il licenziamento di giocatori, assicurarsi tetti salariali che vengano rispettati ed il trasferimento di giocatori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.