Come diventare allevatore di anatre

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se allevare galline è una passione piuttosto comune, diffusa in tutta Italia, avere nel proprio orto delle anatre domestiche può apparire agli occhi di diverse persone come una decisione piuttosto singolare. In realtà, le uova prodotte dalle anatre si caratterizzano per un sapore che, rispetto a quello delle uova comunemente ottenute dalle galline, risulta decisamente più gustoso. Ci sono anche persone che decidono di allevare anatre per mangiarle oppure per rivenderle grazie alla bontà delle loro carni, molto saporite. Nella presente guida verrà indicato come diventare allevatore di tali animali, fornendo alcuni consigli per poter iniziare tale attività.

25

Per prima cosa occorrerà scegliere quale tipologia di anatra allevare. Solitamente, per chi desidera avere un'anatra come animale "da compagnia", le specie più adatte solo la Call, la Cayuga, la Pechinese e la Rouen. In alcuni casi le anatre si dimostrano volatili eccellenti, quindi sarà necessario tarpare loro le ali per evitare che riescano a scappare. Nella produzione di uova, le quantità maggiori vengono assicurate dalle Khaki Campbell e dalle Indian Runner.

35

Quando si predisporrà l'area destinate alle anatre, ricordarsi di garantire a queste ultime l'accesso ad uno specchio d'acqua, che potrà essere rappresentato anche da una vasca di piccole dimensioni, dove poter immergere la testa per rinfrescarsi. In alternativa si può utilizzare una piscina per bambini. Ricordarsi di cambiare l'acqua regolarmente in modo che possa mantenersi sempre pulita. Un aspetto fondamentale è rappresentato dal cibo, in quanto solo attraverso un'alimentazione appropriata sarà possibile vederle sviluppare in modo sano. L'importanza è ancora maggiore quando si allevano le anatre per consumarne successivamente la carne o le uova. Usare del mangime specifico, che potrà essere acquistato all'interno dei consorzi. Le anatre che sono destinate alla produzione di uova devono ricevere cibo ricco di calcio. Disporre sempre una fonte di acqua potabile vicino alle ciotole contenenti il mangime.

Continua la lettura
45

Quando si acquistano delle anatre per allevarle tenere in considerazione il fatto che sarà necessario predisporre il giardino. Infatti, possono essere diversi i predatori a tentare di attaccare qualche esemplare; per tale motivo, fornire loro una protezione, ad esempio una recinzione. Nel caso in cui si possieda già un recinto destinato ai polli utilizzare quest'ultimo. Sebbene anatre di diverse razze possano convivere tranquillamente assieme, ricordarsi di non mettere nello stesso recinto un'anatra di una razza piccola assieme ad un esemplare di un'altra razza di grandi dimensioni. Predisporre anche una casetta, che fungerà da ricovero per le ore notturne.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare allevatore ittico

Il mestiere dell'allevatore ittico si descrive con, appunto, l'allevamento di diversi tipi di pesci e molluschi in acqua sia dolce che salata, per poi metterli direttamente in vendita. Questo lavoro richiede uno spiccato spirito da imprenditore: bisogna...
Lavoro e Carriera

Come allevare gatti per professione

Diventare un allevatore professionale di gatti può sembrare a prima vista un lavoro molto semplice. In realtà occorre essere preparati e responsabili, studiare le varie razze e le metodologie per migliorare una particolare linea di sangue. Bisogna,...
Aziende e Imprese

Come aprire una elicicoltura

Nella guida seguente sono dati alcuni consigli per la realizzazione di una elicicoltura, ovvero, come aprire un allevamento di chiocciole da gastronomia. In Italia ci sono circa 6.000 aziende professionali elicicole e coprono il 35% del fabbisogno di...
Aziende e Imprese

Come avviare un allevamento di capre

Questo è certamente un periodo in cui è difficile trovare un lavoro che ci soddisfi e, avviare una propria attività, può essere l'idea giusta. Il settore lattiero-caseario è una delle eccellenze italiane. Il latte e, soprattutto, i formaggi italiani...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di Allevamento Di Bovini

Perché allevare bovini? In tempi di crisi, come quelli attuali, una buona idea per incrementare le entrate potrebbe essere quella di inserirsi in sentieri poco battuti dalla concorrenza. Aprire un'attività di allevamento di bovini può essere un buon...
Lavoro e Carriera

5 professioni del settore primario

Tra i diversi settori produttivi, il settore primario, è quello che comprende i cosiddetti mestieri tradizionali. Per "primario" infatti si intende quel settore che contiene e comprende tutti i "primi" mestieri effettuati sino ad oggi dall'uomo. Per...
Aziende e Imprese

Come allevare le galline ovaiole

Allevare da sé delle galline ovaiole può essere una scelta che può portare a tanti piccoli grandi cambiamenti nel proprio stile di vita e nella propria alimentazione. Con la sempre crescente attenzione verso tutto ciò che è biologico e naturale,...
Aziende e Imprese

Come avviare un allevamento di lumache

Sono molte le persone che, dopo una pioggia intensa, si recano in aree di campagna per raccogliere delle lumache: alcuni lo fanno semplicemente per uno personale, quindi per la preparazione di piatti tipici della tradizione italiana; altri, invece, ne...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.