Come disdire il pagamento della tassa rifiuti in caso di trasferimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La tassa che tutti quanti pagano per la raccolta dei rifiuti soliti urbani, viene chiamata TARSU. In buona sostanza rappresenta una tassa obbligatoria a chiunque getti rifiuti. Pertanto viene pagata per il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani che offre il comune. Generalmente l’ammontare della somma che si deve pagare viene calcolata a seconda dei metri quadrati della superficie del proprio appartamento che si occupa, oppure come abbiamo specificato in precedenza, a seconda della natura dell'immobile posseduto. In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come disdire questo pagamento, nel caso in cui si va incontro ad un trasferimento nel metodo più rapido ed efficiente. Vediamo, dettagliatamente, i documenti da presentare a tale richiesta, in modo tale da rendere questo iter burocratico il più rapido possibile.

25

Occorrente

  • dichiarazione di rilascio dell'immobile, o documento di sfratto esecutivo, fotocopia bollette di pagamento TARSU, fotocopia documento di identità
35

Nel caso in cui ci si deve trasferire, nella stessa città oppure in un altro comune o regione, è necessario attenersi a delle pratiche burocratiche da eseguire con estrema rapidità, in modo da non andare incontro ad una possibile tassa che potrebbe essere presentata anche a trasferimento effettuato. Per prima cosa, è necessario comunicare il proprio trasferimento direttamente all'ufficio che si occupa dello smaltimento dei rifiuti urbani nella località di residenza. Infatti, nel caso in cui non si deve effettuare questo genere di comunicazione, la tassa con l’addebito del pagamento dei rifiuti continuerà ad arrivare come di consueto.

45

A questo punto, invece, vi andremo a spiegare come si deve effettuare la disdetta con la documentazione necessaria, che successivamente occorre presentare all'ufficio competente. Per prima cosa, è necessario effettuare una dichiarazione formale al proprietario dell’immobile che si sta lasciando, nella quale occorre precisare la data di rilascio dell’immobile in qualità di inquilino della medesima. Nel caso in cui ci sia stato un provvedimento per l’esecuzione dello sfratto dell’immobile, non si deve fare altro che presentarlo, in modo tale che si avrà l’occasione per far fede alla data di esecuzione.

Continua la lettura
55

Per concludere, andremo invece a vedere come è necessario presentare una corretta documentazione. Innanzitutto, occorre sapere che è necessario andare ad allegare insieme al documento fatto in precedenza, una fotocopia, nella quale ci dovranno essere tutte quante le ultime bollette che sono state pagate per la raccolta dei rifiuti urbani (ossia la cosiddetta TARSU). Successivamente, si deve presentare una dichiarazione su carta, con i propri dati personali, che includerà le informazioni inerenti al proprietario dell'abitazione, quelle della casa, la data in cui è iniziato il processo di possesso della dimora stessa e la data in cui l'abitazione è stata lasciata. Naturalmente, per ottenere una buona riuscita della disdetta del pagamento della tassa dei rifiuti, è fondamentale anche specificare di disdire il pagamento alla TARSU nella maniera più rapida possibile. Per concludere, occorre andare ad allegare al tutto anche una fotocopia della propria carta di identità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come ottenere il rimborso della tassa automobilistica

La tassa automobilistica, comunemente chiamata anche "bollo auto" è un'imposta che viene applicata annualmente a tutti i possessori di veicoli a motore. L'importo da corrispondere può variare a seconda che si tratti di un'auto o di una moto, oppure...
Finanza Personale

Come disdire l'abbonamento rai per suggellamento del televisore

Il Canone Rai è una tassa che deve pagare chiunque possegga uno o più apparecchi atti alla ricezione dei programmi televisivi. Tuttavia, qualora non voleste più essere vincolati al pagamento dei canone rai, potrete disdire l'abbonamento in tutta tranquillità....
Finanza Personale

Come disdire il canone della TV

Dal 2016 il canone Rai è stato abbassato ma incluso nella bolletta elettrica, e sarà dato per scontato che, chiunque possiede un contratto di fornitura dell'energia elettrica, possiede anche un apparecchio atto alla ricezione delle trasmissioni televisive.Tuttavia,...
Finanza Personale

Come disdire un contratto di utenza idrica in caso di irreperibilità del vecchio contraente

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione del procedimento utile per riuscire a disdire un contratto di utenza idrica in caso di irreperibilità del vecchio contraente. Alle volte ci si trova in delle situazioni particolari, ad esempio...
Finanza Personale

Come recuperare la tassa governativa sugli abbonamenti telefonici

La Tassa di Concessione Governativa, meglio conosciuta come TGC, è un tributo che riguarda gli abbonamenti telefonici. Gli importi da pagare mensilmente sono relativamente piccoli: si tratta, infatti, di cifre del calibro di 12,91 € per quanto riguarda...
Finanza Personale

Come disdire un abbonamento mediaset premium

Mediaset Premium è, insieme con Sky, uno dei due fornitori italiani dicontenuti televisivi a pagamento. Fa parte del gruppo Fininvest e si differisce dal suo principale concorrente per il fatto che consente ai suoi clienti di acquistare delle tessere...
Finanza Personale

Come si calcola la rendita catastale per il pagamento dell’imu

Da qualche anno a questa parte è stata introdotta l'IMU. Tale tassa altro non è che la vecchia ICI, ovvero la tassa sugli immobili che tutti i contribuenti possessori di beni immobili devono pagare. Ciò che differenzia l'IMU però, oltre ad essere...
Finanza Personale

Come disdire la carta di credito

La carta di credito risulta essere esattamente uno strumento finanziario collegato ad un conto corrente bancario o postale, la quale consente di far fronte a qualsiasi tipo di spesa. Capita, però, di dover disdire una carta di credito per le più svariate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.