Come dimostrare l'usucapione di un terreno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'usucapione è un modo di acquisto della proprietà d un bene immobile, a titolo originario, senza bisogno di un contratto o un testamento, ma semplicemente per l?uso o possesso continuato nel tempo. In base a tale istituto giuridico, colui che ha utilizzato un bene immobile altrui, come ad esempio un terreno, per almeno 20 anni, senza che il legittimo titolare abbia messo in atto azioni legali per impedirglielo, può diventare il nuovo proprietario senza bisogno di alcun atto di trasferimento della proprietà. Nel caso di un terreno se un soggetto può diventare proprietario se dimostra che si è occupato della sua cura, manutenzione, ha apportato migliorie, lo ha coltivato in modo pacifico, continuo e pubblico per 20 anni.
L?usucapione è previsto nell'articolo 1158 de codice civile, mentre l'articolo 1159-bis e la legge n. 346/1976 disciplinano il caso dei terreni agricoli. In relazione a questi ultimi, tali norme indicano che i fondi rustici con annessi fabbricati che si trovano in comuni montani e in quelli con un reddito che non supera quello indicato dalle leggi speciali il possesso si deve protrarsi per 15 anni.
La giurisprudenza indica anche dei limiti per l?usucapione dei terreni agricoli. Infatti, per poter avvalersi di tale modo di acquisto della proprietà di un terreno non basta l?iscrizione nel catasto ma è necessario che il fondo era destinato all'attività agraria. Ecco dei consigli su come dimostrare l'usucapione di un terreno.

25

Opere di miglioramento del terreno

Il soggetto che intende avvalersi dell?usucapione deve dimostrare di aver manifestato, con i propri comportamenti la volontà di diventare proprietario del terreno in modo pieno ed esclusivo. A tal fine deve provare davanti al giudice di essersi occupato attivamente del terreno, recintandolo, piantando nuovi alberi, coltivandolo con mezzi opportuni, costruendo sistemi di irrigazione e apportando migliorie e modifiche che hanno accresciuto il suo valore. In questi casi, delle foto che mostrano come è cambiato il terreno negli anni possono servire come mezzo di prova per far valere l'usucapione.

35

Testimoni

La mancanza di atti giudiziari da parte del proprietario diretti ad impedire che un soggetto utilizzasse un terreno rappresentano un altro modo per far valere i propri diritti e la continuità del possesso. A tal fine è utile portare davanti al giudice testimoni, che raccontino delle opere e attività realizzate dal soggetto sul terreno.

Continua la lettura
45

Pagamento tasse

Un altro modo per dimostrare il possesso continuato del terreno è il pagamento delle relative tasse e bollette. Le ricevute e le distinte che attestano i versamenti negli anni dei vari tributi e oneri gravanti sui terreni costituiscono una valida prova che un soggetto si è occupato del terreno come se fosse suo.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Liechtenstein

Il 1° gennaio 2011, in Liechtenstein è entrato in vigore un nuovo sistema fiscale con l'obiettivo di modernizzare il precedente ordine giuridico in materia di imposizione fiscale, tenendo conto degli sviluppi internazionali. Il nuovo sistema dovrebbe...
Finanza Personale

Come difendersi da una ingiunzione di pagamento

L'ingiunzione di pagamento è uno strumento tramite il quale un creditore cerca di recuperare il proprio denaro. È nota anche come "decreto ingiuntivo". È un Giudice di Pace (o il Tribunale) ad emetterlo in favore di un creditore. Quest'ultimo deve...
Finanza Personale

Come richiedere una visura catastale a Poste Italiane SpA

Per affrontare le varie esigenze della vita, è necessario conoscere le varie procedure burocratiche e no, che non sempre si è in grado di risolvere e portare avanti. Come richiedere una visura catastale a Poste Italiane SpA è un modo semplificato e...
Finanza Personale

Come si calcola l'Ispe

Un indicatore chiamato ISPE viene oggi molto utilizzato da coloro che intendono dimostrare la propria situazione patrimoniale, oppure ottenere agevolazioni fiscali così come usufruire di una borsa di studio o di eventuali bonus. In riferimento a ciò,...
Finanza Personale

Come si calcola la rendita catastale degli immobili

Il Catasto stabilisce la rendita degli immobili che possiede un proprietario. Per sapere a quanto ammonta la rendita catastale, basterà ottenere i documenti necessari e consegnarli agli uffici del Catasto. Ciò è utile per calcolare l'IMU di un immobile,...
Finanza Personale

Come e perchè fare testamento da giovane

La parola "testamento" istintivamente mette tutti un po' a disagio. Viverlo come una pratica burocratica tipica degli anni del tramonto è una pura formalità di pensiero. Infatti, nessuno sa a priori quando, come e perché morirà. Pertanto, si può...
Finanza Personale

Motivi per impugnare un testamento pubblico

Il testamento rappresenta un atto giuridico unilaterale, ricevuto a seguito della morte di una persona; costituisce un atto importante per poter conoscere le ultime volontà di chi è deceduto in termini soprattutto di suddivisione e distribuzione dei...
Finanza Personale

Come richiedere il versamento di contributi volontari

La crisi economica che da diversi anni attanaglia l'Italia e non solo, e della quale a malapena si intravvede un debole miglioramento, ha grandemente incrementato il numero di coloro che decidono di ricorrere ai contributi volontari per ottenere la pensione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.