Come dimettersi da delegato sindacale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Responsabilità Sindacale Unitaria (RSU) è un'organizzazione esistente in ogni posto di lavoro. Questa si compone di numerose figure quale il delegato sindacale, che viene eletto dai lavoratori secondo opportuni procedimenti. Egli ha il compito di rappresentarli e farsi portavoce dei loro diritti con il datore di lavoro dell'azienda e l'esterno. Durante la sua carriera, il delegato sindacale può avere degli ostacoli che gli facciano desiderare di uscire dalla RSU. Prima di richiedere le dimissioni, è necessario informarsi. A cosa si va incontro e che succederà dopo l'eventuale accettazione delle dimissioni? Nel presente tutorial, vediamo quindi come dimettersi dall'incarico di delegato sindacale.

26

Occorrente

  • Attività lavorativa
36

Motivare le dimissioni, scrivendo una lettera

Generalmente, la carica del delegato sindacale ha una durata di 3 anni. Terminato questo periodo, egli decade automaticamente e bisogna eleggere una nuova persona. Non è prevista alcuna proroga, dunque le elezioni vengono indette circa 3 mesi prima della conclusione del mandato, per non restare scoperti. Qualora non aspettasse il termine degli anni per motivi personali o lavorativi, il delegato sindacale può richiedere le dimissioni. Innanzitutto egli deve informare i suoi colleghi per iscritto, motivando la sua decisione. Di conseguenza occorre scrivere una lettera contenente le motivazioni solide e le descrizioni approfondite sull'accaduto.

46

Sostituire il dimissionario quando possibile

Il delegato sindacale deve pertanto specificare il fatto interno all'organizzazione che gli ha reso impossibile di continuare a rappresentare la sua carica. Se le dimissioni vengono accettate, la RSU comunica le avvenute dimissioni dell'ex delegato sindacale ed il nome del nuovo rappresentante al dirigente. Il dimissionario viene poi sostituito dal primo dei non eletti della sua lista. In effetti, non è assolutamente possibile sostituirlo con una persona appartenente ad una lista diversa. La lista risulta esaurita o per altri motivi il dimissionario non si può sostituire con un altro individuo che fa parte della sua lista? Il posto da delegato sindacale rimane vacante.

Continua la lettura
56

Indire le nuove elezioni per eleggere il nuovo delegato sindacale

La Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU) ha l'opportunità di continuare ad esercitare il proprio mestiere soltanto qualora rimanesse almeno il 50% dei suoi componenti. In caso contrario, è necessario procedere alla nuova elezione. Per eleggere il nuovo delegato sindacale, bisogna seguire delle regole fondamentali. L'elettore può votare soltanto un candidato della lista prescelta, il voto deve restare segreto e l'eventuale delega è illegale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scrivere nel dettaglio le ragioni delle dimissioni da delegato sindacale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come dimettersi da amministratore unico di una srl

All'interno di una SRL l'amministratore unico è una figura di grande rilievo: nonostante sia una figura scelta attraverso un'assemblea indetta dai soci della ditta, è la persona che possiede all'effettivo la maggioranza della società e del potere decisionale....
Lavoro e Carriera

Come dimettersi da consigliere comunale

il consiglio comunale è l'organo principale dell'ente territoriale comunale. Quest'organo collegiale assume nei vari luoghi (Paesi e città), differenti denominazioni: comune, città, municipio e municipalità. A seconda della popolazione dell'ente...
Lavoro e Carriera

Come diventare curatore fallimentare

Il curatore fallimentare è una figura molto importante per quanto concerne la gestione di un'attività o di soggetti che dichiarano fallimento. Per legge è previsto che vengano disciplinate tutte le norme relative al fallimento degli imprenditori, esercenti...
Lavoro e Carriera

Come dare disdetta ad un sindacato

Non accade raramente che durante la propria carriera una persona debba, ad un certo punto, cambiare la propria posizione lavorativa, e dunque anche la propria categoria di appartenenza. In effetti, i sindacati non sono altro che organi nati dall'associazione...
Lavoro e Carriera

Dimissioni del lavoratore: il principio di libera recedibilità

Il lavoro è una delle attività più importanti per la vita di ogni persona ma, sebbene ci si trovi in un periodo di profonda crisi economica, può capitare di voler smettere di lavorare, o di cambiare lavoro. In ambedue i casi, la legge prevede il diritto...
Lavoro e Carriera

Come E Perchè Iscriversi Ad Un Sindacato Per Il Lavoro

Tutti noi sappiamo molto bene che i sindacati sono degli enti non riconosciuti nel nostro ordinamento giuridico. I sindacati hanno come obiettivo primario quello di rappresentare e tutelare gli interessi di tutti i lavoratori dipendenti. I sindacati,...
Lavoro e Carriera

Come compilare un modello di delega

Se siamo impossibilitati ad espletare alcune pratiche presso uffici pubblici o privati, possiamo delegare una persona di fiducia affinché ci sostituisca a pieno titolo. Per far si che l'ente preposto accetti la delega, è necessario compilare correttamente...
Lavoro e Carriera

Come preparare una buona cartella stampa

Uno strumento di una grande importanza per chi si intende di comunicazioni ed ufficio stampa è la cartella stampa. Internamente hanno spazio tutti i documenti maggiormente importanti, relativamente l'evento corredati da un'elegante ed accurata promozione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.