Come dimettersi da amministratore di condominio

Tramite: O2O 29/07/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'amministratore di condominio è quella figura che, nominata dagli aventi diritto, in sede di assemblea condominiale, assolve a tutti i compiti che riguardano la gestione ordinaria e straordinaria di uno stabile suddiviso in più proprietà, e ne assume al contempo la rappresentanza legale. Pur essendo quello dell'amministratore di condominio un incarico a termine può accadere che questi decida di dimettersi prima della scadenza naturale del suo mandato. Per fare ciò però è obbligatorio rispettare determinate procedure e tempistiche. Vediamo allora come fare per dimettersi da amministratore di condominio.

25

La normativa

La normativa che riguarda il diritto di revoca da parte dell'assemblea condominiale è piuttosto precisa, ma si presenta assai carente sulle dimissioni volontarie. È proprio alle norme che regolano questo tipo di contratto che ci si deve attenere. Il giorno dell'assemblea, dunque, si procederà alla scelta del nuovo amministratore sulla base dei preventivi pervenuti. Se i condomini raggiungono un'accordo nei giorni precedenti, il nuovo amministratore può essere presentato direttamente in assemblea così che si possa procedere subito al passaggio delle consegne. Se invece l'accordo viene raggiunto nel momento dell'assemblea sarà necessario convocarne un'altra per l'insediamento del nuovo amministratore. Durante questo lasso di tempo l'amministratore dimissionario conserverà tutti i diritti/doveri del suo mandato.

35

La convocazione dell'assemblea

Considerato questo aspetto la prima mossa che l'amministratore deve fare per dare le dimissioni è la convocazione di un'assemblea che potrà essere di natura ordinaria o straordinaria. Il primo punto da segnalare nell'ordine del giorno di questa assemblea dovrà essere il seguente " dimissioni irrevocabili con nomina del nuovo amministratore e relativo compenso". La convocazione dell'assemblea va fatta con congruo anticipo e debitamente comunicata a ciascun condomino almeno 15 giorni prima della data prevista. Naturalmente nell'ordine del giorno possono essere previsti altri punti.

Continua la lettura
45

Le motivazioni

Nel momento della convocazione dell'assemblea l'amministratore comunicherà a tutti gli interessati la sua decisione, senza dover però specificare nel dettaglio le motivazioni che l'hanno indotta. A questo punto si invita ciascun condomino a dare il proprio contributo nella ricerca di un nuovo amministratore, raccogliendo diversi preventivi che verranno poi esaminati in sede di assemblea condominiale. Anche l'amministratore dimissionario potrà suggerire dei nominativi all'assemblea se lo ritiene opportuno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come gestire un condominio senza amministratore

Nella guida, andremo a spiegarvi come gestire un condominio senza amministratore.Ci sono tantissimi condomini che, per scelta, vengono fatti gestire appositamente da un soggetto che l'amministra. Inoltre, tramite una legge approvata nel 2015, è stata...
Richieste e Moduli

Come scrivere una lettera di reclamo all'amministratore condominiale

Può capitare di dover scrivere una lettera di reclamo all'amministratore condominiale per questioni inerenti al condominio che siano state considerate o valutate diversamente. Magari per provvedimenti, riparazioni o altro che non abbracciano tutti gli...
Richieste e Moduli

Come mettere in mora un condominio

Nella guida che prenderemo ora in esame andremo ad occuparci di un condominio. Lo faremo, nello specifico, cercando di comprendere le modalità che possano permetterci comprendere come riuscire a mettere in mora un condominio. Argomenteremo su questo...
Richieste e Moduli

Come dare le dimissioni da amministratore di una società

È necessario essere al corrente che l'amministratore delegato di una società rientra nel consiglio di amministrazione di una società. All'amministratore stesso, nello specifico, vengono delegati alcuni importanti poteri. Si tratta di un ruolo abbastanza...
Richieste e Moduli

Come fare una diffida stragiudiziale ad amministratore e condomini

Durante la vita capita talvolta o spesso di litigare con altre persone. Le ragioni che portano ad un battibecco possono essere numerose ed avvenire presso diversi ambienti. Molto probabilmente, le circostanze che fanno scaturire più litigi fra individui...
Richieste e Moduli

Come contestare le spese di un condominio

L'approvazione delle spese di un condominio da parte dei singoli condomini riuniti in assemblea, è causa frequente di discussioni. Non sempre ogni spesa è chiara, spesso sembra gonfiata e soprattutto inutile. Durante un'assemblea di condominio, l'approvazione...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'ecobonus per il condominio

Per richiedere l'Ecobonus 2017 per le part comuni del condominio bisogna innanzitutto conoscerne il significato, in effetti si tratta di un'agevolazione riferita alle spese per riqualificare l'immobile dal punto di vista energetico e ottenere poi la...
Richieste e Moduli

Come richiedere la rateizzazione delle quote condominiali

Se abitiamo in un condominio e a seguito di lavori straordinari ci viene addebitato un importo mensile in aggiunta a quello ordinario, possiamo richiedere all'amministratore di rateizzarlo. A tale proposito ecco una guida in cui ci sono tutte le informazioni,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.