Come dichiarare guadagni Google Adsense

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'attivazione di un account su Google Adsense e il conseguente inserimento di inserzioni pubblicitarie all'interno di siti Web o blog può darvi l'opportunità di guadagnare una discreta somma di denaro. Tuttavia, sappiate che dovete sottoporre tutte le tipologie di redditi alle norme in vigore. Pertanto, dovete pagare le tasse relative agli incassi riscossi. In caso contrario, potreste rischiare l'incriminazione per frode fiscale, con conseguenze penali anche piuttosto pesanti. Potete ricavare qualcosina tramite la pubblicità fornita da Google Adsense e relativa ad una serie di pagine Internet specifiche. Oppure, vi servirà un elevato volume di visualizzazioni di utenti, noto con la denominazione di impressions. In entrambi i casi, ogni visitatore dovrà cliccare su una determinata inserzione. Nella guida seguente, vi mostriamo come dichiarare guadagni Google Adsense. Intendiamo fornirvi un valido aiuto per essere sempre in regola col fisco e scongiurare il rischio di eventuali sanzioni.

27

Occorrente

  • Partita IVA o modello 730 o modello Unico
  • Modello di pagamento "F24"
37

La dichiarazione degli incassi ricevuti

Vediamo come dichiarare guadagni Google Adsense. Sappiate che i versamenti compiuti dalla divisione di Google provengono direttamente all'Irlanda. Infatti, è la società Google Ireland Limited ad emetterli. Essa può inviare guadagni ai liberi professionisti titolari di una partita IVA oppure ai privati. Questi ultimi non devono sottostare alla ritenuta d'acconto, dato che il versamento proviene da un Paese dell'Unione Europea. Di conseguenza, devono comunicare le somme di denaro ricevute da Google Adsense tramite la compilazione del modello 730. Quindi, immettete il totale dei pagamenti accreditati nel corso dell'ultimo anno nella scheda "Redditi differenti". In questo modo, si possono generare le imposte da depositare. Tuttavia, non potete superare soglia annua dei 5000 euro. In caso contrario, necessiterete del modello Unico, non essendo in possesso di un sostituto d'imposta.

47

La procedura per privati in caso di guadagni eccessivi

Il modello Unico ha costi leggermente più onerosi per quanto riguarda la compilazione e l'invio. Con tale sistema, non ci sono più tasse da detrarre in busta paga. Sarà il CAF oppure il commercialista a stilare e consegnare il modulo di pagamento F24. Quest'ultimo va affidato in banca per il pagamento delle tasse. Cosa succede se i guadagni annuali oltrepassano i 5000 euro e non possedete una partita IVA? Con l'apertura di quest'ultima, potete continuare a dichiarare guadagni Google Adsense. Infatti, il limite di denaro non è differibile. In caso di eventuali controlli fiscali, l'amministrazione finanziaria vi commuterà sanzioni pecuniarie abbastanza salate.

Continua la lettura
57

La procedura per titolari di partita IVA

Torniamo a parlare dei liberi professionisti titolari di una partita IVA. Se appartenete a tale categoria, dovete obbligatoriamente fatturare tutti i guadagni ottenuti grazie a Google Adsense. Inoltre, compilate ciascuna fattura definendo il servizio con la dicitura "Prestazioni di servizi in ambito extra-UE, per programmi di affiliazione web". Immettete l'importo complessivo del pagamento ricevuto. Non dimenticatevi mai della ritenuta d'acconto, dato che la fattura è extra-europea. Inoltre, non aggiungete l'IVA, dato che stiamo parlando di prestazioni di servizi europei. Ed ecco dunque come dichiarare guadagni Google Adsense.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Registration Number: 368047
  • Partita Iva: IE6388047
  • La sezione che interessa i titolari di partita Iva, è denominata “INTRA 1 quater - Sezione 1” (inserite obbligatoriamente questo tipo di scrittura nella fattura dei soggetti n°2)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come avviare una società di MLM

Una società di MLM (multi-level-marketing) rappresenta un'opportunità di business legittima compensata non soltanto sulla vendita dei propri prodotti, ma anche da quella degli altri venditori. Si tratta, dunque, di una strategia che alcune imprese di...
Aziende e Imprese

Il concordato preventivo e gli accordi di ristrutturazione dei debiti

Gestire un'azienda non è semplice ed in periodo di crisi lo diventa sempre meno. Molti imprenditori rischiano di dichiarare fallimento, però per evitare di raggiungere questo terribile punto, si possono intraprendere altre vie, come il concordato preventivo...
Aziende e Imprese

Come aprire un fruttivendolo

In Italia abbiamo una lunga tradizione culinaria e facciamo largo consumo di prodotti freschi come frutta e verdura. Non a caso, le attività che hanno più successo sono quelle alimentari. Aprire un fruttivendolo è una delle attività più consigliate...
Aziende e Imprese

Come aprire una pescheria

In tempo di crisi è difficile trovare il coraggio (e talvolta i fondi) per intraprendere l'apertura di una propria attività personale, eppure c'è chi con passione e tenacia riesce nel proprio intento, coronando così un sogno che inizialmente poteva...
Aziende e Imprese

Come avviare uno studio legale

La professione dell’avvocato è innegabilmente ad oggi tra le più ambite, sia per i potenziali guadagni che per il prestigio che indubbiamente garantisce. Molti avvocati scelgono, al termine del loro percorso di studi, di aprirsi alla libera professione....
Aziende e Imprese

Le principali regole per avviare un agriturismo

L'apertura di un agriturismo può essere un'ottima formula per ottenere guadagni molto interessanti. Un'idea di questo tipo non deve fermarsi di fronte alla burocrazia e alle questioni puramente economiche. Al giorno d'oggi, sono oltre 20 mila le attività...
Aziende e Imprese

Come aprire un'azienda web

In un era sempre più digitale e con il lavoro che scarseggia, cercare di creare dei buoni guadagni investendo qualche euro in internet è diventata una delle priorità. Molto spesso però ivestire in un mondo nuovo non è una scelta facile. In questa...
Aziende e Imprese

Come gestire un'azienda

In tempi di crisi, le aziende stanno attraversando dei momenti davvero bui. Quello che può salvarle non sono soltanto i fondi o i guadagni, ma anche una buona probabilità di sopravvivenza e di ripresa, che derivano, senza dubbio, da una buona gestione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.