Come Detrarre Gli Interessi Passivi Dei Mutui Nella Dichiarazione Redditi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La prima casa rappresenta per gli Italiani il bene a cui sono più legati, ma sul quale puntualmente ogni anno si concentrano le attenzioni dei vari governi che si succedono, al fine dell'imposizione fiscale. Oltre alle tasse da pagare, esistono però anche delle agevolazioni che riguardano la prima casa, infatti, oltre a godere di un regime agevolato in sede di acquisto o di successione, è possibile portare in detrazione, tramite il modello 730/2014 anche il 19% degli interessi passivi pagati sul mutuo, relativo all'acquisto dell'immobile adibito ad abitazione principale. Se seguirete questa guida vi spiegherò in maniera dettagliata come detrarre gli Interessi Passivi dei mutui nella Dichiarazione Redditi.

24

Nella compilazione del Modello 730 potrete indicare la detrazione per oneri sostenuti a titolo di interessi passivi sul mutuo, stipulato per l'acquisto dell'abitazione principale. Gli interessi passivi su mutui che avete stipulati sull'acquisto della prima casa, infatti, vi danno diritto ad una detrazione del 19% quantificabili in 4000 euro, pari ad un rimborso massimo di circa 760 euro. Per poter usufruire di detta detrazione fiscale, il vostro immobile dovrà essere adibito ad abitazione principale entro un anno dall'acquisto. Nell'erogazione di mutui per la costruzione e ristrutturazione di prima abitazione (vedi righi da E7 a E11) l'importo massimo è invece di 2.582,28 euro.

34

Non rientrano nell'ambito di applicazione della detrazione, nella compilazione della Dichiarazione dei Redditi, gli interessi passivi che derivano da aperture di credito bancarie, cessione dello stipendio, finanziamenti diversi da quelli relativi a contratti di mutuo, anche se con garanzia ipotecaria su immobili e anche quelli che derivano da mutui che eccedono il costo dell'immobile. Se stipulate un mutuo ipotecario, sovvenzionato con contributi concessi dallo Stato o da Enti pubblici, gli interessi passivi danno diritto alla detrazione solo per l'importo effettivamente rimasto a carico del contribuente, e sempre se questi mutui non siano stati erogati in conto capitale.

Continua la lettura
44

Per calcolare gli interessi passivi da detrarre nel Modello 730 la formula è questa: costo di acquisizione dell'immobile x interessi pagati: capitale dato in mutuo. È importante precisare che il valore del mutuo non deve essere maggiore del valore di acquisto dell'immobile. Nel dettaglio, il valore del mutuo può anche essere maggiore del valore indicato nel rogito, ma la detrazione degli interessi potrà essere riferita solo alla proporzione, tra valore di acquisto della casa e valore del mutuo. Gli interessi passivi detraibili saranno quelli derivanti dall'applicazione di questa percentuale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come detrarre le spese mediche dalla dichiarazione dei redditi

Il momento della dichiarazione dei redditi è sempre fonte di preoccupazione e grattacapi e si vorrebbe poter detrarre il più possibile per pagare un'imposta ridotta o addirittura per vedersi riconosciuto un rimborso. Sono molte le spese che si possono...
Finanza Personale

Come detrarre il costo della RC auto dalla dichiarazione dei redditi

In questo periodo di crisi economica e preoccupante recessione potrebbe essere un aiuto a tutti i consumatori ricordarsi di detrarre i costi dell'assicurazione auto o del motociclo dal modello 730, tenendo a mente che la detrazione è possibile anche...
Finanza Personale

Come presentare la dichiarazione cartacea dei redditi

In questa guida vedremo come presentare la dichiarazione cartacea dei redditi. Non si tratta di un'operazione difficile da eseguire, perché sostanzialmente tutte le difficoltà che riguardano la dichiarazione dei redditi sono inerenti alla sua compilazione....
Finanza Personale

Come compilare da soli la dichiarazione dei redditi online

La dichiarazione dei redditi costituisce lo strumento attraverso il quale il contribuente dichiara il reddito personale all'Erario e procede sia all'autoliquidazione che al versamento dell'imposta stabilita dalla legge vigente. La dichiarazione dei redditi...
Finanza Personale

Come compilare da soli da dichiarazione dei redditi

Come tutti gli anni è arrivato il momento di effettuare la dichiarazione dei redditi, attraverso la compilazione del 730 e del 740. Sono sempre di più i contribuenti che optano per la formula fai da te, ossia, compilare da soli la dichiarazione dei...
Finanza Personale

I termini e le regole per la dichiarazione dei redditi

Ogni anno tutti i cittadini che percepiscono redditi hanno l'obbligo di trasmettere all'agenzia delle entrate la propria dichiarazione dei redditi, o meglio conosciuta come dichiarazione Irpef. Ogni anno, l'agenzia delle entrate stabilisce un calendario...
Finanza Personale

Come fare la dichiarazione dei redditi

In questa guida vi illustrerò come fare una dichiarazione dei redditi, spero che la mia spiegazione sia il più semplice possibile. Vi parlerò per mia esperienza, e di come ho fatto io, per dichiarare il reddito, è molto semplice, vi aiuterò passo...
Finanza Personale

Dichiarazione dei redditi: differenze tra 730 e Unico

In una realtà, come quella del nostro Paese, in cui da ormai svariati anni si cerca in tutti i modi di contrastare la troppo diffusa evasione fiscale, è di particolare inportanza essere a conoscenza di alcuni concetti di base relativi all'ambito fiscale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.