Come determinare lo stato di avanzamento con il Metodo delle ore lavorate

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Una metodologia utilizzata nella determinazione dello stato di avanzamento di una commessa, è il cosiddetto metodo delle ore lavorate. Con riferimento al metodo in argomento, nella presente guida vengono forniti le basi teoriche nonché uno schema pratico esemplificativo dell'applicazione del metodo medesimo. Questo metodo prevede, essenzialmente, che la valutazione dello stato di progresso di un lavoro ultrannuale venga realizzata in funzione delle ore lavorate rispetto alle ore totali previste.
Con questo metodo, i ricavi di competenza, vengono individuati misurando le ore lavorate rispetto alle ore totali previste e moltiplicando queste quantità per il valore aggiunto orario stimato. Quindi, vediamo come determinare lo stato di avanzamento con il metodo delle ore lavorate.

27

Occorrente

  • Stime attendibili dei costi diretti.
  • Ore di manodopera occorrenti per il completamento della ordine.
  • Ore di lavoro che saranno affidate a terzi subcontraenti.
37

E’ possibile ricorrere a due metodologie applicative:
1) si quantifica la quota di costi effettivi sulla base dello stato avanzamento delle ore lavorate rispetto al totale delle ore stimate per realizzare l'opera. In tale caso, per valutare le rimanenze di lavori in corso su ordinazione alla fine del periodo è necessario calcolare la quota di costi effettivi e sommare la quota di margine stimato sulla commessa.

47

2) si calcola il valore dei lavori in corso in base al valore aggiunto. In questo caso è necessario:
a) dividere il totale dei ricavi stimati di commessa in:
- stima del costo dei materiali e di altri costi diretti, senza la manodopera;
- valore aggiunto complessivo;
b) stimare il totale delle ore di lavorazione per il completamento della commessa e quindi calcolare il valore aggiunto orario. C) valutare i lavori in corso di esecuzione alla data di riferimento, quale somma:
- dei costi dei materiali utilizzati per la lavorazione e degli altri costi diretti sostenuti, tranne la manodopera;
- del valore aggiunto, calcolato moltiplicando le ore dirette per il valore aggiunto orario aggiornato nel caso di variazione della stima dei costi e delle ore dirette di lavorazione per il completamento della commessa.

Continua la lettura
57

Osserviamo un esempio del primo metodo maggiormente utilizzato e che presenta a sua volta due varianti.
Ipotizziamo che un'azienda stipuli un contratto che prevede ricavi contrattuali di 5.000€ per la realizzazione di un'opera che prevede i seguenti costi: manodopera 3.000€, materiali per 600€ ed altri costi 520€, per un utile lordo stimato di 880€ (dato dalla differenza tra i ricavi, 5.000€, ed il totale costi, 4.120€). Le ore di manodopera diretta stimate per la fine dei lavori sono 28.400.

67

Ipotizziamo, inoltre, che al termine del primo anno vengono realmente lavorate 9.600 ore e sostenuti costi per 1.500€.
Il calcolo della percentuale di completamento sarà dato dal rapporto tra ore lavorate (9.600) ed ore complessive stimate (28.400), vale a dire il 33,80%.
Per determinare i lavori in corso di esecuzione sulla base delle ore effettivamente lavorate puoi avanzare con due metodi che portano allo stesso risultato:.

77

a) puoi calcolare il margine di profitto maturato sulla commessa in proporzione alla percentuale di ore lavorate; la valutazione dei lavori in corso avviene sulla base della formula:
(Costi sostenuti più margine di profitto maturato) = 1.500 più 880*33,80% = 1.797,46
b) determinare il margine di profitto su ogni ora lavorata, ed effettuare la valutazione dei lavori in corso sulla base della formula:
costi sostenuti (ore lavorate x margine di profitto orario)
dove il margine di profitto orario è dato dal rapporto tra totale profitto (880) e totale ore (28.400)= 0,03
per cui avremo 1.500 più 0,03*9.600= 1.797,46. ore di lavoro che saranno affidate a terzi subcontraenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come applicare il Metodo del cost to cost

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori che sono dei veri e propri appassionati di finanza, a capire come poter applicare il metodo del cost to cost, nel modo più semplice possibile. Iniziamo subito con il dire che il metodo del...
Aziende e Imprese

Come Valutare un'impresa con il metodo patrimoniale semplice

Il metodo patrimoniale semplice è una delle tante metodologie utilizzate in finanza per stimare il valore di un'impresa. Si basa sui dati dello stato patrimoniale correttamente rivalutati. Tale metodo, quindi, differentemente dai metodi reddituali e...
Aziende e Imprese

Come valutare un'impresa con il metodo reddituale ipotizzando una vita residua dell'impresa illimitata

In questa breve e semplice guida, vi spiegherò come valutare un'impresa con il metodo reddituale ipotizzando una vita residua dell'impresa illimitata. Prima di iniziare ad entrare nel vivo della questione, dovete sapere che cos'è il metodo di reddituale....
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccno

Come facilmente intuibile dal titolo della guida, ora ci dedicheremo a spiegarvi Come determinare il CCNO. Partiamo dal definire questo acronimo: per CCNO, intendiamo il Capitale Circolante Netto. In sostanza, esso è utilissimo per analizzare il bilancio...
Aziende e Imprese

Come determinare l'ammortamento dei beni immateriali

Il piano di ammortamento è quella pratica presenta in alcune aziende per cui viene richiesta agli uffici appositi la restituzione graduale di un debito attraverso il pagamento periodico di alcune rate.In questa guida vedremo come determinare l'ammortamento...
Aziende e Imprese

come determinare il prezzo di vendita di un prodotto

Tra i tanti obiettivi per chi vende prodotti uno importante è sicuramente quello di utilizzare il migliore strumento di marketing possibile affinché si possa stabilire un prezzo di vendita. Tuttavia come questo ci sono tanti altri metodi per determinare...
Aziende e Imprese

Come ricavare dallo stato patrimoniale la variazione delle rimanenze da inserire in conto economico

Le rimanenze di magazzino sono considerate quei beni acquistati da un'azienda e destinati alla vendita o che concorrono alla produzione nella quotidiana attività dell’impresa. All'interno delle rimanenze vengono annoverate le materie prime, le materie...
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccn

Il CCN (Cpitale Circolare Netto) è l'ammontare di risorse che compongono e finanziano l'attività operativa di una azienda ed è un indicatore che viene utilizzato allo scopo di verificare l'equilibrio finanziario dell'impresa nel breve termine. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.