Come Determinare Il Tasso di Crescita G

Tramite: O2O 20/02/2017
Difficoltà: facile
15
Introduzione

Il tasso di crescita è senza ombra di dubbio un fattore molto importante, si parla di questo tasso nell'ambito della finanza. Il tasso di crescita lo potrai ricavare in diversi modi e può avere diverse caratteristiche e anche andamenti. Può essere infatti, nullo, costante, oppure per finire, irregolare. In questa guida, vi verranno date tutte le indicazioni utili su come determinare nel migliore dei modi quello che è il tasso di crescita G. Si tratta di una procedura non particolarmente complicata e che potrete apprendere soltanto con l'esercizio costante, oltre che con costante studio ed impegno.

25

Come prima cosa occorrerà tenere presente che il tasso di crescita ("g") può presentarsi in tre diverse tipologie. La crescita infatti può essere nulla, regolare, irregolare, come già detto in precedenza, non dovete però dimenticare queste tre diverse tipologie di crescita. Nel primo caso avrete dei rendimenti costanti nel tempo. Pensate ad un titolo obbligazionario che ogni anno stacca una cedola (calcolata come percentuale del valore nominale) pari a %u20AC5. In questo caso, come è ovvio che sia, non si avrà una crescita ed il tuo tasso g sarà di conseguenza pari a 0.

35

A questo punto, passate ad un altro caso e pensate invece ad un'impresa che ogni anno aumenta il fatturato in maniera costante e mantiene i costi interni fissi e quindi senza alcuna variazione. In questo caso la crescita risulterà essere piuttosto regolare. Per facilitare la comprensione, citiamo quindi un esempio, se il fatturato in 3 anni fosse pari a %u20AC1.000, %u20AC1.100, %u20AC1.210 il il tasso di crescita g sarà sempre pari al 10%, calcolabile facendo la differenza tra due prezzi consecutivi e dividendola per il prezzo più vecchio dei 2, quindi (1.100 %u20131.000)/1000 = 10% e (1.210 %u2013 1.100)/1.100 =10%.

Continua la lettura
45

Come ultimo caso, avrete davanti a voi una crescita irregolare, questo tipo di crescita appena citata è la più complessa, è molto importante però saperla e conoscerla, in quanto forse è la più presente delle due crescite precedenti. Avrai a che fare con la crescita irregolare quando ogni hanno si hanno g diversi, ad esempio un'impresa che in 3 anni ha fatturati pari a %u20AC1.000, %u20AC1.200 e %u20AC1.500. In questo caso il g dovrete ricavarlo n modo "Implicito", ovvero capendo il trend della crescita. Servirà quindi provvedere a trovare la retta che approssimi l'andamento dei tassi nei singoli periodi. A questo punto avrete tutte le informazioni basilari necessarie per adempiere il vostro compito. Siccome questo argomento risulta comunque a tratti complicato da capire, farete sicuramente bene a cercare altre informazioni su internet, oppure, in alternativa, ancora meglio, potrete chiederle a qualcuno di più capace in materia che ve le spiegherà faccia a faccia.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccno

Come facilmente intuibile dal titolo della guida, ora ci dedicheremo a spiegarvi Come determinare il CCNO. Partiamo dal definire questo acronimo: per CCNO, intendiamo il Capitale Circolante Netto. In sostanza, esso è utilissimo per analizzare il bilancio...
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Ccn

Il CCN (Cpitale Circolare Netto) è l'ammontare di risorse che compongono e finanziano l'attività operativa di una azienda ed è un indicatore che viene utilizzato allo scopo di verificare l'equilibrio finanziario dell'impresa nel breve termine. Questo...
Aziende e Imprese

Come determinare la posizione finanziaria netta

Il concetto di debito netto è particolarmente importante negli investimenti ed è uno dei parametri più comunemente utilizzati in analisi tecnica. Azioni che ottengono buoni risultati nel tempo, tendono ad essere emessi da aziende che sono finanziariamente...
Aziende e Imprese

Come determinare il valore teorico del diritto di opzione

Il diritto di opzione è riconosciuto agli azionisti e agli obbligazionisti che possiedono obbligazioni convertibili in azioni, ed è costituito da una cedola negoziabile, che rappresenta la facoltà di sottoscrivere nuovi titoli, in sede di aumento...
Aziende e Imprese

Come determinare le rimanenze finali da inserire all'interno dello Stato Patrimoniale

Quando si parla di rimanenze di magazzino sostanzialmente si intendono quei prodotti comperati da un'azienda che devono essere venduti oppure che servono all'attività dell'azienda. Le rimanenze di magazzino sono costituite dalle materie prime, dalle...
Aziende e Imprese

Come determinare l'equilibrio costi/ricavi di produzione

Conoscere la struttura dei costi aiuta non solo a formare il prezzo di vendita, ma anche a sapere se l’impresa, producendo a quel dato livello di costi, può ottenere un reddito positivo, e qual è la quantità di servizi che deve produrre e vendere...
Aziende e Imprese

Come calcolare la rotazione del capitale investito

Quando bisogna gestire una società oppure un'azienda, diventa tassativo determinare periodicamente la rotazione del capitale investito in relazione alle vendite effettuate. È molto importante eseguire questo calcolo con estrema precisione per venire...
Aziende e Imprese

Come calcolare il costo del capitale di debito

Il tasso effettivo che una società paga si basa sul suo debito corrente. Questo può essere misurata in rendimenti sia al lordo che al netto delle imposte; tuttavia, a causa degli interessi passivi, esso è detraibile. Questa rappresenta una parte della...