come determinare il prezzo di vendita di un prodotto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tra i tanti obiettivi per chi vende prodotti uno importante è sicuramente quello di utilizzare il migliore strumento di marketing possibile affinché si possa stabilire un prezzo di vendita. Tuttavia come questo ci sono tanti altri metodi per determinare un prezzo di vendita di un prodotto. A livello di marketing, la decisione più importante consiste, di fatto, nella ricerco dello strumento stesso.

24

Tra i tanti metodi per determinare un prezzo di vendita vi è quello del margine fisso sul costo definito anche cost-plus. È necessario prendere in esame il valore del costo di produzione del bene se questo viene prodotto all'interno dell'impresa oppure, il contrario, nel caso in cui il bene dovesse esser acquistato da terzi: Questo fenomeno viene definito MAKE OR BUY. Dal momento che questi costi variano nel tempo, in genere si definisce un costo standard che di solito viene fissato in base ad una determinata quantità di produzione o di acquisto e in base all'andamento dei prezzi delle materie prime. Una volta stabilito il costo standard viene aggiunto ad esso un margine definito fisso dal momento in cui rimane invariato per un lungo periodo di tempo. Esso viene espresso in percentuale e viene determinato considerando gli obiettivi di redditività dell'azienda, i prezzi della concorrenza e l'elasticità della domanda.

34

Il metodo è semplice nell'applicazione, e, nei periodi dove si assiste ad un' inflazione, questo permette di aumentare i prezzi, in modo proporzionale, all'aumentare dei costi. Dall'altro lato, però, esso offre la possibilità di tener conto né della concorrenza né dell'elasticità della domanda. Un altro metodo è quello del margine variabile. A differenza del primo metodo, qui, il margine applicato può variare. In questo modo, in un settore dove la concorrenza è elevata, si può tener conto sia della concorrenza stessa sia dell'elasticità della domanda. L'applicazione di questo metodo implica la necessità di dover effettuare, con molta frequenza, analisi sull'andamento della domanda, sulle reazioni del mercato e sulle strategie della concorrenza.

Continua la lettura
44

Un altro modo rappresenta la definizione del prezzo tramite tentativi. Esso viene stabilito in base all'andamento della domanda, tramite la concorrenza con le altre aziende, ed infine, attraverso l'elasticità della domanda. Vengono, dunque, presi in considerazione altri fattori; tra di questi la novità del prodotto. Dopo attente valutazioni di tutti i fattori, è possibile modificare il prezzo ad ogni sensibile cambiamento dei fattori. Vi è anche l'esistenza di una "strategia per imitazione". Questa scelta risulterà, di solito, molto efficace nei mercati dove la concorrenza è quasi nulla o del tutto scarsa. Viene determinato un prezzo imitando quello delle aziende concorrenti che spesso, però, si rivela una scelta obbligata. Se infatti l'impresa leader di quel settore decidesse di abbassare il prezzo, di conseguenza, anche le altre imprese concorrenti dovrebbero fare la stessa cosa al fine di evitare di risultare fuori mercato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come mettere in vendita un'attività

Vendere un'impresa è un compito non facile che coinvolge diverse considerazioni e può richiedere la consulenza di mediatori, commercialisti e avvocati. Dal guadagno dell'attività dipenderà la ragione della vendita, i tempi della vendita, la forza...
Aziende e Imprese

Come determinare l'IVA di una testata editoriale

Molto spesso quando si parla di imposte è sempre indicato fare riferimento all'Iva. L'Iva è una tassa che viene inserita non solo per prodotti materiali ma anche per la vendita dei giornali. Per quanto riguarda infatti le testate giornalistiche editoriali,...
Aziende e Imprese

Come organizzare una vendita promozionale

La necessità di rinnovare i locali, di svuotare i magazzini troppo pieni o la immediata necessità di denaro liquido sono alcune delle motivazioni che possono portare all'idea di organizzare una vendita promozionale all'interno del proprio negozio. L'articolo...
Aziende e Imprese

Come programmare una giornata di vendita

Per incrementare i volumi di vendite, è possibile pensare di organizzare una giornata di vendita particolare, che preveda il raggiungimento di specifici obiettivi facendo leva su una politica economica aggressiva. Chiaramente ciò non è sempre possibile...
Aziende e Imprese

Come determinare l'equilibrio costi/ricavi di produzione

Conoscere la struttura dei costi aiuta non solo a formare il prezzo di vendita, ma anche a sapere se l’impresa, producendo a quel dato livello di costi, può ottenere un reddito positivo, e qual è la quantità di servizi che deve produrre e vendere...
Aziende e Imprese

Come allestire uno stand di vendita

Se dovete promuovere un prodotto innovativo ed intendete allestire per l’occasione uno stand di vendita, ma non sapete come iniziare, o semplicemente lo avete già fatto in passato, ma stavolta volete farvi notare ancora di più, ed avere quindi maggior...
Aziende e Imprese

Come lanciare un nuovo prodotto sul mercato

Un'azienda di successo deve offrire prodotti ricercati e di buona qualità. Deve anche essere capace di far conoscere la propria produzione per acquisire un mercato. La pubblicità risponde a questo scopo in quanto consente ai clienti di avere molte informazioni...
Aziende e Imprese

Come Gestire la vendita di merci in un'azienda

Alcune imprese svolgono come attività principale quella legata alla vendita di merci, che possono essere o acquistate da altre ditte per poi essere rivendute, o possono anche essere prodotte direttamente dall'azienda, nel caso in cui si tratti anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.