Come Determinare Il Ccn

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il CCN (Cpitale Circolare Netto) è l'ammontare di risorse che compongono e finanziano l'attività operativa di una azienda ed è un indicatore che viene utilizzato allo scopo di verificare l'equilibrio finanziario dell'impresa nel breve termine. Questo capitale è un margine costituito dalla differenza tra le attività correnti e le passività correnti, in altri termini da (Rimanenze + Liquidità Immediate + Crediti a Breve Termine) meno (Debiti Finanziari + Debiti a Breve Termine). Questo margine è conosciuto anche con il termine "finanziario", in quanto al suo interno ne fanno parte non soltantole voci di natura operativa (come per esempio crediti verso clienti, scorte di magazzino e debiti commerciali), ma anche di natura finanziaria, come banche a breve (sia attive che passive) liquidità in cassa, assegni, valori bollati. Attraverso i passaggi seguenti andremo a vedere come bisogna procedere per determinare il CCN.

26

Cominciamo subito col dire che il Capitale Circolante Netto esprime le la quantità di capitale che si "Muove" entro 12 mesi dal momento della misurazione. Questo indicatore può essere sia finanziario che economico. La differenza tra i due consiste nelle poste che andiamo ad inserire. Dal punto di vista Economico il CCN è dato dalla differenza tra capitale di esercizio e passività di gestione. Il primo elemento è dato da tutti quegli elementi attivi che sono legati all'attività tipica dell'azienda e sono pertanto a veloce rigiro.

36

Il secondo elemento, invece, è dato da tutte quelle passività legate alla gestione caratteristica dell'impresa acquisite nel corso dell'esercizio. Il CCN Finanziario è dato dalla differenza tra Attivo Circolante e Passività Correnti. In sostanza, si può dire che si tratta della differenza tra gli elementi finanziari che saranno liquidi entro i 12 mesi e tutti gli elementi passivi che invece richiedono liquidità entro lo stesso periodo.

Continua la lettura
46

Vediamo un esempio di calcolo del CCN Finanziario per comprendere meglio di cosa stiamo parlando. Supponiamo che un'impresa abbia dei debiti a breve per € 2.000, Cassa per € 500 e dei crediti a breve per € 3.000. Le rimanenze di esercizio sono pari a € 2.000. Inoltre si hanno in portafoglio Titoli di stato liquidabili a breve per 1.500 €. Il CCN sarà dato dalla somma degli elementi attivi meno la somma degli elementi passivi. Nel nostro caso si avrà quindi la somma di tutti gli elementi detti meno i Debiti a breve che verranno sottratti. Quindi 3.000 più 500 più 2.000 più 1.500 meno 2.000; il CCN è pari a € 5.000. Infine, il Capitale Circolare Netto si può ottenere anche sottraendo il capitale fisso ai finanziamenti durevoli, ovvero la somma del capitale proprio e delle passività consolidate. Come avrete capito, il calcolo da eseguire è molto semplice e in pochi passaggi riuscirete a determinare il CCN.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Determinare L'Enec

L'eccedenza Nominale Economica (ENEC) è una misura economica che tende a determinare il valore di un investimento dal punto di vista reddituale basandosi su costi e ricavi temporalmente non omogenei. Si tratta quindi, nella sostanza, della determinazione...
Aziende e Imprese

Come determinare l'IVA di una testata editoriale

Molto spesso quando si parla di imposte è sempre indicato fare riferimento all'Iva. L'Iva è una tassa che viene inserita non solo per prodotti materiali ma anche per la vendita dei giornali. Per quanto riguarda infatti le testate giornalistiche editoriali,...
Aziende e Imprese

Come Determinare I Principali Aggregati Economici Di Bilancio

Comunemente il bilancio, per fattori culturali, è visto come un aspetto amministrativo. Il fine della presente guida è di indicare le modalità di Determinare dei principali aggregati economici partendo dal volume d'affari fino ad arrivare all'utile...
Aziende e Imprese

come determinare il prezzo di vendita di un prodotto

Tra i tanti obiettivi per chi vende prodotti uno importante è sicuramente quello di utilizzare il migliore strumento di marketing possibile affinché si possa stabilire un prezzo di vendita. Tuttavia come questo ci sono tanti altri metodi per determinare...
Aziende e Imprese

Come determinare lo stato di avanzamento con il Metodo delle ore lavorate

Una metodologia utilizzata nella determinazione dello stato di avanzamento di una commessa, è il cosiddetto metodo delle ore lavorate. Con riferimento al metodo in argomento, nella presente guida vengono forniti le basi teoriche nonché uno schema pratico...
Aziende e Imprese

Come Determinare L'Assestamento Delle Partecipazioni Nel Bilancio Consolidato

Quando parliamo di bilancio consolidato si suole intendere il "bilancio del gruppo". Per gruppo si intende quella azienda dotata al suo interno da altre società controllate dotate di personalità giuridica indipendenti ma economicamente dipendenti dalla...
Aziende e Imprese

Come determinare l'ammortamento dei beni immateriali

Il piano di ammortamento è quella pratica presenta in alcune aziende per cui viene richiesta agli uffici appositi la restituzione graduale di un debito attraverso il pagamento periodico di alcune rate.In questa guida vedremo come determinare l'ammortamento...
Aziende e Imprese

Come determinare il valore di una testata editoriale

Quando si vuole determinare il valore di un'azienda generalmente bisogna tenere in considerazione diversi fattori. Si tratta comunque di un procedimento abbastanza complicato in quanto non è sempre facile determinare il valore e il capitale economico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.