Come definire i ruoli aziendali

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Fra le svariate problematiche che potrebbero nascere all'interno di una qualsiasi realtà aziendale, numerose sono quelle che si originano da una sbagliata definizione dei compiti. Non stabilire chiaramente responsabilità e limitazioni di ciascun lavoratore porterà sicuramente alla riduzione dell'efficienza sul lavoro.
Nella presente semplice e rapida guida, pertanto, vi fornirò qualche rilevante indicazioni su come bisogna definire i ruoli aziendali. Procedere alla seguente definizione, significherà ottenere dei buoni risultati finali sul mercato in cui agisce la vostra azienda.

28

Occorrente

  • Azienda
  • Definizione e separazione dei ruoli aziendali
  • Capacità
  • Competenza
  • Responsabilità
38

Per tentare di assegnare a ciascun lavoratore il suo esatto ruolo aziendale, i fattori che dovrete tenere in considerazione sono almeno tre. Le capacità dell'individuo, le proprie competenze e la sua responsabilità.
Desiderate riuscire a definire bene i giusti ruoli aziendali di ogni dipendente di una qualunque azienda? Risulterà necessario che la strategia decisa per far ottenere a quest'ultima i risultati finali migliori venga identificata considerando tutto l'organico a disposizione. Di conseguenza, la strategia e i ruoli aziendali andrebbero definiti insieme.

48

Definire i ruoli aziendali e mantenerli ben separati tra loro è un'attività molto "rigida" in numerose aziende (specialmente quelle medio/grandi). Questa definizione e separazione viene compiuta per avere la sicurezza che un certo lavoro termini grazie al lavoro del dipendente più indicato. Difatti, quest'ultimo dovrà eseguire soltanto quella mansione e nient'altro.
Il rischio risulta comunque doppio. Innanzitutto, la risorsa potrebbe sentirsi eccessivamente slegata dalle altre risorse umane presenti nell'azienda. Di conseguenza, si potrà sentire come un corpo estraneo alla società, non riuscendo a condividerne gli obiettivi finali e cresce professionalmente.

Continua la lettura
58

Il secondo rischio che potrebbe accadere nel definire i ruoli aziendali e separarli fra loro è il seguente. Bisogna occuparsi di uno specifico progetto che prevede un lavoro di squadra? La risorsa umana abituata a svolgere compiti da sola si troverà incapace di dare il suo contributo.
In questo modo, il gruppo lavorativo perderebbe involontariamente un elemento che potrebbe rivelarsi importante per la riuscita del progetto stesso.

68

La tematica della definizione ideale dei ruoli aziendali venne studiato anche nell'ambito della psicologia del lavoro. Alcune teorie di questa disciplina ritengono di enorme importanza le attitudini di ciascun lavoratore, ovvero l'approccio che ognuno di loro ha rispetto al proprio luogo di lavoro.
Secondo queste teorie, l'ambiente non è capace d'influenzare le inclinazioni delle persone e costituisce soltanto un loro processo interno. Esaminando attentamente tale aspetto, si potranno stabilire con esattezza le capacità della singola risorsa umana, in modo da destinarla al giusto ruolo aziendale.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

I ruoli e le responsabilità di un project manager

Il project manager è il responsabile della qualità di un progetto e del completamento, dove tiene sotto controllo i materiali, il budget, il tempo, le persone coinvolte. In base al contesto operativo dove il project manager opera le sue mansioni cambiano....
Aziende e Imprese

10 metodi per risparmiare sulle spese aziendali

Per gestire un'attività commerciale redditizia appare opportuno effettuare un'analisi periodica dei costi, così da individuare le eventuali fonti di spreco e poterle conseguentemente ridurre. A tal proposito nella seguente guida vi suggeriremo 10 metodi...
Aziende e Imprese

Come gestire le finanze aziendali

In questa breve guida cercheremo di analizzare come gestire le finanze aziendali in maniera ottimale. Innanzitutto, si deve aver ben presente che l'obiettivo è quello di incrementare il valore dell'azienda e per fare ciò è necessario che ci siano quattro...
Aziende e Imprese

Come definire la mission aziendale

Definire la missione aziendale vuol dire, in parole povere, fissare uno scopo, un obiettivo. Per farlo, un'azienda può effettuare una dichiarazione d'intenti dove viene spiegato qual è l'obiettivo che si prefigge attraverso i suoi prodotti e/o servizi.Questo...
Aziende e Imprese

Come gestire i processi produttivi e le funzioni aziendali

Le aziende e le relative attività di produzione di ogni azienda, si avvalgono di strumenti che si adoperano per raggiungere livelli ottimali di produzione. I fattori di produzione di ogni azienda sono soggetti, nel tempo, a modifiche di vario livello,...
Aziende e Imprese

Come aumentare i ricavi aziendali

In un periodo di crisi economica prolungata come quello che stiamo vivendo, è davvero difficile fare in modo che l'azienda abbia una stabilità finanziaria. Il problema fondamentale è che il mercato è saturo, dunque è complicato trovare dei clienti...
Aziende e Imprese

Come definire un piano editoriale

Negli ultimi anni, la comunicazione del web è stata stravolta dalla nascita dei social network, potenti mezzi di comunicazione efficaci per far passare le informazioni da un canale all'altro. Questa evoluzione non può essere trascurata dalle aziende...
Aziende e Imprese

Come presentare un piano formativo aziendale

La formazione aziendale consente di migliorare le proprie competenze e prepararsi in modo tale da essere in grado di soddisfare le esigenze dell'azienda. Le competenze in questione dipendono da una serie di fattori quali, ad esempio, i cambiamenti della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.