Come dare ripetizioni a ragazzi della scuola media e superiore

Tramite: O2O 14/09/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quante volte ti sarà capitato di essere stato contattato da parenti, amici di famiglia o conoscenti per dare delle ripetizioni ai figli poco volenterosi di studiare? Da un lato ne guadagna il lato economico perché è una bella occasione per racimolare qualche soldo senza troppa fatica, ma dall'altro bisogna avere, oltre ad una buona formazione, anche delle caratteristiche per gestire dei ragazzini ribelli che fanno fatica ad accettare delle direttive. Diamo dunque inizio ora a questa guida su come dare ripetizioni a ragazzi della scuola media e superiore.

27

Occorrente

  • tanta pazienza, disponibilità, rigore
37

È consigliabile organizzare, prima di tutto, un incontro con l'adolescente e i genitori insieme, per poter capire i vari punti di vista che quasi di certo saranno discordati tra loro. I giovani tendono a minimizzare le carenze che riscontrano nell'ambito scolastico, un po' per vergogna ed un po' per superficialità, ma è importante comprendere il motivo delle problematiche che possono essere dovute a poca voglia o a vere e proprie difficoltà di apprendimento. Bisognerà affrontare l'argomento in maniera specifica cercando di capire in quali materie il ragazzo ha le maggiori lacune.

47

Questo colloquio pseudo formale ti sarà utile per avere un quadro dell'insieme della situazione, ma sarà indispensabile anche allo studente per iniziare ad abituarsi all'idea di dover prendere ripetizioni da te. Importante sarà farsi dare il programma scolastico per capire come vengono svolte le lezioni ed il tipo di insegnamento che viene impartito che potrebbe essere differente da quello a cui eri abituato tu nella tua scuola negli anni passati.

Continua la lettura
57

Se è possibile sia per te che per lui, chiedi al ragazzo di venire a casa tua per le lezioni. Questo gli farà prendere più seriamente il lavoro e, trovandosi in un luogo estraneo, sarà probabilmente anche più educato e disponibile. Nel locale in cui darai le ripetizioni fai in modo che non ci siano distrazioni (musica o tv) in modo che ci possa essere la massima concentrazione sul lavoro che state svolgendo.

67

Instaura subito un rapporto di fiducia così che il ragazzo non si senta in imbarazzo a confessarti le sue difficoltà e le sue carenze. Pretendi comunque rispetto e non aver problemi a riprenderlo nel caso in cui si mostri distratto o svogliato. Ripassa con lui, aggiungendo ulteriori spiegazioni, gli argomenti che tratta a scuola e cerca di invogliarlo con nozioni o informazioni che possono essere originali e per lui interessanti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • cerca di avere molta pazienza, soprattutto nei momenti in cui vedrai che il ragazzo non ti segue. Fagli capire che studiare serve esclusivamente a lui, perchè se dovesse essere bocciato dovrebbe farsi un anno in più di scuola. Questo in genere li invoglia ad impegnarsi, almeno per non dover studiare anni in più del necessario.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola media

Fare l'insegnante è un mestiere che presuppone molto studio e tantissima pazienza. Non sempre la cosa si rivela semplicissima, ma naturalmente, se questo è l' obiettivo, non bisogna arrendersi alle prime difficoltà e perseverare. In questa guida vedremo,...
Lavoro e Carriera

Come diventare istruttore di scuola guida

Diventare un insegnante di teoria oppure istruttore di scuola guida è un cammino davvero difficile perché sono 2 professioni che richiedono una preparazione idonea e soprattutto motivazione e passione. A volte queste 2 figure professionali tendono a...
Lavoro e Carriera

Come ottenere l'abilitazione per insegnare presso la scuola elementare

Un maestro di scuola elementare si specializza nell'insegnamento a bambini e ragazzi che hanno un'età compresa tra i 6 e gli 11 anni. Ciascun insegnante può dare lezioni in una specifica materia, come italiano, storia, geografia, matematica, inglese...
Lavoro e Carriera

Come diventare maestra di scuola elementare

Non c'è nulla di più bello che poter lavorare con i bambini e stare a stretto contatto con loro, educarli e contribuire a farli crescere sani, educati e rispettosi del prossimo. Diventare insegnati si può. Soprattutto se ci piace stare a contatto con...
Lavoro e Carriera

Come aprire una scuola materna a casa propria

In tempi di difficoltà di carattere economico, bisogna inventarsi qualcosa di nuove pur di arrivare a fine mese. Basta un po' inventiva e una buona dose di spirito di adattamento! Un'idea che potrebbe risultare molto proficua è aprire una scuola materna...
Lavoro e Carriera

Come aprire una scuola di inglese

Sempre più spesso capita di imbattersi in annunci lavorativi di ogni settore (bancario, finanziario, amministrativo, commerciale, manageriale, etc.) in cui è richiesta, come requisito necessario, la conoscenza della lingua inglese. Il numero di persone...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante di scuola guida

L'insegnante di scuola guida è quella persona che, all'interno di ogni autoscuola, si occupa della spiegazione teorica riguardante le patenti di guida e tutti quegli ostici quiz d'esame. Il medesimo insegnate ha il compito, dunque, di gestire e svolgere...
Lavoro e Carriera

Come aprire una scuola privata

Se lavorate nell'ambiente scolastico, ma siete dei precari oppure, semplicemente, dei dipendenti part-time, o un privato cittadino con la passione per l'insegnamento, sappiate che la legislazione vigente vi consente di poter aprire una scuola non statale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.