Come Creare Un Codice Isbn

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'impiego di un sistema universale di codifica dei libri, ai fini della loro gestione automatizzata, corrisponde a un'esigenza avvertita dagli operatori del settore (editori, librai, distributori, bibliotecari, ecc.) di tutti i paesi, come conseguenza del costante aumento della produzione libraria mondiale e dello sviluppo degli scambi internazionali. Questa esigenza è pienamente soddisfatta dal sistema di codifica ISBN (International Standard Book Number), utilizzato attualmente da 71 paesi e dall'Unesco e gestito, nell'ambito di ogni area nazionale, linguistica o geografica, da singole agenzie, con la supervisione dell'Agenzia internazionale dell'ISBN avente sede a Berlino. L'ISBN consente infatti di individuare immediatamente e con sicurezza qualsiasi titolo degli editori che lo applicano e di evitare quindi la possibilità di errori sia nelle operazioni commerciali (ordinazioni ed evasione di ordini, gestione del magazzino, ecc.) sia nelle operazioni bibliografiche (rilevazione e registrazione di dati, catalogazioni, ecc.). Ecco come si crea il codice ISBN e come richiederne l'assegnazione.

24

Come insegna qualsiasi manuale di redazione, il codice ISBN è un codice numerico internazionale per l'identificazione dei libri e deve essere composto da 13 cifre, suddivise in 5 gruppi separati fra loro da un trattino. Il primo gruppo, composto da 3 cifre, rappresenta il numero identificativo del tipo di pubblicazione: 977 per i periodici, 978 per i libri, 979 per testi musicali. Il secondo gruppo contiene da 1 a 5 cifre e codifica l'area linguistica della pubblicazione, che spesso comprende al suo interno più di una nazione (0 - inglese USA, 1 - inglese, 2 - francese, 3 tedesco, 4 giapponese, 5 russo eccetera). Il gruppo linguistico italiano è identificato dal numero 88 e include Italia, San Marino, Città del Vaticano e Svizzera italiana. Il numero del terzo gruppo indica una particolare casa editrice e può essere composto da 2 a 6 cifre, in base alla quantità di libri pubblicati: se la produzione è alta l'AIE (Associazione italiana editori) assegna al terzo gruppo un codice di poche cifre in modo da disporre di un numero più alto per la categoria successiva.

34

Il quarto gruppo contiene il numero identificativo del titolo, ovvero il numero progressivo del libro tra quelli pubblicati dalla casa editrice, codice composto da una quantità di cifre inversamenteproporzionale a quello della casa editrice. L'ultima parte del codice ISBN è composta da una sola cifra (o in certi casi da una X) chiamato numero di controllo, cifra generata per verificare che non ci sia nessun errore. Per calcolare la cifra di controllo del codice ISBN bisogna moltiplicare le cifre dispari per 1 e le cifre pari per 3, sommare i risultati dei prodotti e dividere la somma per 10. Dal resto ottenuto da questa operazione bisogna poi sottrarre 10.

Continua la lettura
44

L’ISBN può essere richiesto da chiunque voglia pubblicare un libro e non soltanto dalle case editrici. Per ottenere il proprio codice ISBN basta recarsi sul sito dell'AIE e compilare online l'adesione, indicando i dati anagrafici dell'editore e del marchio editoriale, e successivamente entrare nell'area utenti del sito, grazie ai dati identificativi forniti via e-mail all'indirizzo indicato e compilare la richiesta. Gli ISBN così calcolati saranno presentati all'editore entro 15 giorni. A partire da un codice ISBN si può creare anche l'ISBN-A, un servizio aggiuntivo attivato su Internet che consente di sfruttare al meglio l'ISBN come strumento di marketing online garantendo all'editore il completo controllo sulle informazioni cui l'utente può accedere. L'ISBN-A permette di accedere alle informazioni più aggiornate su un determinato libro e per attivarlo basta farne richiesta all'AIE.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

5 idee per arrotondare lo stipendio

Data l'attuale situazione economica, arrotondare lo stipendio ci permette di arrivare senza stress a fine mese. Se il nostro reddito è già sufficiente a coprire tutte le spese, arrotondare lo stipendio ci serve per toglierci qualche sfizio. I modi per...
Lavoro e Carriera

Deontologia forense: i doveri dell'avvocato

Il codice deontologico è un insieme di regolamentazioni che il professionista deve eseguire nell'espletamento della sua professione. In questo caso il codice della deontologia forense chiarisce quali sono i doveri dell'avvocato nei confronti del cliente,...
Lavoro e Carriera

Come esercitare diverse attività con la stessa partita IVA

Quando intendiamo iniziare un'attività dobbiamo aprire una Partita Iva, per cui è necessario indicare nell’apposita casella del modulo da riempire, il codice relativo alla tipologia di lavoro che intendiamo svolgere. Tuttavia può capitare di esercitare...
Lavoro e Carriera

Come catalogare i libri in una biblioteca

L'ordine e la precisione sono sicuramente due fattori da considerare anche all'interno dell'ambiente lavorativo. In molte situazioni e in molti luoghi di lavoro, l'ordine e la precisione sono infatti indispensabili per poter lavorare al meglio. Uno dei...
Lavoro e Carriera

Come compilare una fattura per una prestazione occasionale

Alcuni individui effettuano prestazioni lavorative occasionali che non raggiungono valori di fatturazioni elevati, tanto da obbligare all'apertura della partita IVA, in questi casi generalmente si ricorre alla fattura per prestazione occasionale la quale,...
Lavoro e Carriera

Come spartire le spese di un condominio

Spesso e volentieri sono cause di continue liti e diatribe fra condomini, che non di rado sfociano in vere e proprie azioni legali: stiamo parlando di come spartire le spese fra condomini. Il Codice Civile infatti all’art. 1123 disciplina la “ripartizione...
Lavoro e Carriera

Licenziamento e dimissioni

Per estinguere un rapporto di lavoro, è necessario che entrambe le parti cioè sia il datore di lavoro che il dipendente, recedano da un rapporto lavorativo con un licenziamento o con delle dimissioni. Tutte e due le cose, sono disciplinate con le leggi...
Lavoro e Carriera

Come richiedere on line la maternità

Il congedo di maternità o la maternità obbligatoria rappresenta quel periodo nel quale una madre lavoratrice deve obbligatoriamente astenersi dal proprio lavoro. Il periodo in questione dura cinque mesi, e generalmente comprende due mesi precedenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.