Come convincere il capo a concederti un aumento

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

È vero, spesso è più semplice vendere un prodotto in modo esauriente, che vendere se stessi in modo altrettanto convincente. Nulla ti impedisce di farlo, eppure ci sono cose che fanno di tutto per farci temporeggiare, intimorire, che ci rendono impotenti davanti a lui: il datore di lavoro. Il datore di lavoro, familiarmente detto capo, è quella persona che più di tutti, la maggior parte delle volte, ci incute così tanto timore da non avere neppure la forza di voler parlare. Lungi dal fatto che ci sono anche datori di lavoro per cui vale la pena continuare ad impegnarsi con costanza, perché ripagati nel modo giusto. Al giorno d'oggi, aspirare ad un aumento di grado è un po' un utopia, bensì è sempre possibile sperare almeno in un aumento di stipendio. E se il capo non volesse concedertelo? In questa guida, vedremo insieme come convincere il capo a concederti un aumento.

24

Purtroppo non tutti i datori di lavoro riescono a riconoscere da soli quanto davvero vale una persona e quanto il dipendente si sta battendo per riuscire sempre più nella sua mansione. Lo stipendio è un nostro diritto e chiedere un aumento non dovrebbe esserci così tanto ostile. La prima cosa da fare per convincere il capo a concederci un aumento è chiedere di incontrarlo. Sii vago sul motivo, in quanto prepararlo ad un possibile argomento, sarebbe come scavarti la fossa da solo. Secondo poi, prima di incontrarlo, preparati un bel discorso che includa lo stipendio medio addetto alla tua mansione, dopo aver a lungo fatto delle ricerche.

34

Non fare mai paragoni con i colleghi, bensì vantati del tuo lavoro, di tutti i successi che riesci a mettere in cantiere e del fatto che incentivarti con un aumento sarebbe un buon modo per accrescere il tuo ego, così da portarti ad accrescere i tuoi successi nel lavoro. Sii sicuro di avere sempre un piano di riserva nel caso la risposta del tuo datore di lavoro dovrebbe essere un fatidico no.

Continua la lettura
44

Oltre a mostrare degli argomenti e delle ipotesi convincenti, ciò che deve essere convincente più di tutto è l'atteggiamento con cui ti poni nel chiedere un aumento sullo stipendio. Un atteggiamento di sicurezza, infatti, porterà il tuo capo ad ammirarti sopra ogni cosa e a rendersi conto che in fondo, tutto ciò che stai dicendo non può che essere vero. Naturalmente ci sono delle circostanze in cui tutto ciò non può funzionare, come ad esempio se sei già stato premiato in altri modi o se hai ricevuto un aumento di stipendio negli ultimi mesi, non puoi pretendere che la storia si ripeti. Comunque sia, buona fortuna.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

10 regole per essere un buon capo

Nel mondo del lavoro la figura del capo è fondamentale a fini del raggiungimento di determinati obiettivi. Non esiste una specifica ricetta per essere un buon capo. Piuttosto esistono alcuni accorgimenti che possono favorire il consolidamento della propria...
Lavoro e Carriera

Come accettare un rimprovero dal capo

Sul posto di lavoro è normale a volte ricevere dei rimproveri da parte del capo. Quello che può dare veramente fastidio è il fatto che questi richiami in certi casi non sono del tutto meritati, ma risultano essere frutto di una tensione nervosa accumulata...
Lavoro e Carriera

10 modi per farsi stimare dal capo

A tutti piacerebbe che il nostro impegno sul lavoro venga subito riconosciuto ed apprezzato dal capo, che rimanga colpito dal nostro lavoro a tal punto da non mettere più in discussione la fiducia e la stima che ha nei nostri confronti. Nel mondo reale...
Lavoro e Carriera

Come migliorare i rapporti con il proprio capo al lavoro

Avere dei buoni rapporti di lavoro con i propri colleghi e soprattutto con il proprio capo è veramente fondamentale. Lavorando in un contesto armonioso, l'attività professionale diventa maggiormente efficiente e divertente. In un luogo sereno e non...
Lavoro e Carriera

10 consigli per essere un buon capo

Il mondo del lavoro racchiude una serie di persone e di competenze molto diverse tra loro. Dall'operaio all'alto dirigente, svolgono tutti mansioni fondamentali allo sviluppo dell'attività d'impresa. Spesso questo punto viene sottovalutato da chi detiene...
Lavoro e Carriera

10 errori da evitare per fare colpo sul proprio capo

Quando si lavora in un luogo come ad esempio una ditta o un ufficio, bisogna sapersi destreggiare per poter ottenere i favori del vostro capo ma a volte si commettono degli errori grossolani che potrebbero sortire l'effetto contrario. Alcune volte si...
Lavoro e Carriera

Come affrontare il capo senza avere paura

Quante volte vi è capitato di voler comunicare qualcosa al vostro capo per poi tenervi tutto dentro e lasciar correre? Questo, però, è un atteggiamento che non fa affatto bene a voi stessi: in primo luogo perché continuerete a rimuginare per ore e...
Lavoro e Carriera

10 frasi da non dire mai a un capo

In ambito lavorativo, è importante essere onesti e sinceri ed esprimere con schiettezza le proprie opinioni. Quando si è di fronte al proprio capo, però, è il caso di usare prudenza. Con questo, non vogliamo esortarvi a non dire il vostro punto di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.