Come controllare lo stato della casa prima di firmare il contratto d'affitto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Acquistare casa in tempo di crisi è un azzardo e sempre più persone scelgono l'affitto come alternativa. Certo, la casa non è nostra e non possiamo disporre di quest'ultima come più ci pare ma per un lasso di tempo, in attesa di cambiamenti, può comunque andar bene. Chiaramente vi sono delle accortezze da prendere, dunque andrò a spiegarvi attraverso questa semplicissima guida, come controllare lo stato della casa prima di firmare il contratto d'affitto.

24

Importantissimo è lo stato in cui si trova l'abitazione. Non deve essere pericolante, la vostra sicurezza prima di ogni altra cosa, il sistema elettrico deve essere a norma di legge. Le pareti devono essere intatte, eventuali balconi o terrazzi in buono stato. Insomma, non lasciatevi sfuggire nulla e se notaste delle cose della casa che non vi convincono non tralasciate niente e chiedete pure al proprietario quello che volete. Darvi tutte le precisazioni che volete è un suo dovere. Anche l'impianto idrico va tenuto in grande considerazione, assicuratevi che non abbia dei problemi, che tutto sia come deve essere così come per il riscaldamento. Effettuate delle prove se necessario, controllate che funzioni in ogni stanza. Tutte queste cose vanno viste prima dato che un eventuale danno non previsto ricadrebbe sulle vostre spalle.

34


Nel caso si trattasse di un immobile già munito di mobilia dunque di una casa immobiliata, non abbiate fretta di andarci ad abitare anche se più semplice e comodo. Oltre a prestare attenzione allo stato dell'abitazione, dovrete assicurarvi che tutto al suo interno sia ben funzionante. Gli eventuali elettrodomestici quali televisori, frigoriferi e quant'altro, tutto deve funzionare correttamente. Nello stesso modo i letti o gli armadi, controllate le ante, che siano ben fissate, per non avere spiacevoli sorprese dopo.

Continua la lettura
44

Come ultima cosa (ma non assolutamente da meno) bisogna concordare tutto prima di aver firmato il contratto con il proprietario dell'immobile, per evitare in un secondo tempo dei disaccordi o delle imprecisioni e questo accade più spesso di quanto si pensi ed è una vera scocciatura dato che un trasloco è già abbastanza faticoso senza doversi ritrovare anche con questi disguidi che possono essere facilmente evitati facendo attenzione. In quanto una volta aver firmato, l'accordo sarà vincolante per il tempo che è stato stabilito e potreste incappare in costi aggiuntivi qualora voleste apportare qualche cambiamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come tutelarsi se il proprietario non registra il contratto di affitto

Molti sono coloro che offrono un canone d'affitto minore, appunto per convincere l'affittuario ad accettare il compromesso. A tale proposito è bene sapere che c'è chi, addirittura, non fa firmare alcun accordo e chi, invece, fa firmare al proprio inquilino...
Case e Mutui

Come rinnovare un contratto di affitto

Al giorno d'oggi sono davvero tantissime le persone che non hanno una casa di proprietà e decidono di prendere una casa in affitto. Questa soluzione infatti risulta essere di gran lunga più comoda ed economica per coloro i quali non possono permettersi...
Case e Mutui

Come stipulare un contratto d'affitto

Se avete qualche appartamento, una piccola casetta per le vacanze o qualsiasi altro immobile che non utilizzate, affittarlo è la soluzione migliore per guadagnare qualcosa in più. Al contrario, se non avete una casa di vostra proprietà e state cercando...
Case e Mutui

Come fare la disdetta di un contratto di affitto

Fare la disdetta di un contratto di affitto può essere un'operazione piuttosto farraginosa perché richiede la conoscenza di numerose leggi: per questo motivo è di fondamentale importanza informarsi correttamente e soprattutto rivolgersi alle persone...
Case e Mutui

Come registrare un contratto d'affitto

Se possedete una casa o un locale e ad un certo punto decidete di affittarla ad una famiglia, ad un gruppo di studenti universitari oppure ad alcuni turisti in vacanza, dovrete prima regolarizzare il tutto facendo registrare il contratto presso un qualsiasi...
Case e Mutui

Come recedere da un contratto di affitto

Nel momento in cui si stipula un contratto d’affitto tra il proprietario dell’immobile, cioè il locatore, e l’inquilino, cioè il conduttore, si fissa la durata del contratto.Essa è stabilita per legge e varia in relazione al tipo di contratto,...
Case e Mutui

Come si stipula un contratto di affitto transitorio

Decidere se acquistare casa oppure affittarla può rappresentare spesso un grande problema, specialmente per i più giovani. La scelta, infatti, risulta spesso obbligata dalla precarietà del lavoro e dall'impossibilità di ottenere un mutuo. Talvolta,...
Case e Mutui

Come stipulare un contratto d'affitto con riscatto

Nella guida che verrà presa in esame dopo questa breve introduzione, ci concentreremo sui contratti d'affitto. Come avrete già potuto comprendere tramite la semplice lettura del titolo della guida stessa, vi spiegheremo in pochi passi come stipulare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.