Come controllare il documento della titolarità dell'immobile

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il mercato immobiliare è un mercato molto vasto e anche abbastanza impegnativo, soprattutto per chi svolge questo genere di lavoro; purtroppo negli ultimi periodi ha subito un forte declino, in quanto per la crisi lavorativa che ha investito l'Italia e non solo, la gente evita acquistare immobili. Purtroppo molte persone che avevano fatto un mutuo per acquistare una casa, si ritrovano a non pagare le banche e ad essere pignorati e a volte anche a ritrovarsi in mezzo ad una strada. Un immobile è un bene primario, in quanto offre i servizi di prima necessità per la vita quotidiana; pagare l'affitto ormai è diventato impossibile, poiché gli affitti presentano lo stesso costo di un mutuo. Gli immobili variano in base alla alla metratura quadrata e in base al contesto ovvero se si tratta unità abitativa o se si trovano all'interno di un condominio. Ecco come controllare il documento della titolarità dell'immobile.

26

Gli elementi identificativi di un bene immobile e i propri intestatari sono disponibili presso la Visura Catastale, (o Visura d'immobile), che possiamo trovare presso l'ufficio catastale comunale o farceli reperire dal titolare dell'immobile (o presunto tale). In foto possiamo vederne un esempio. La lettura dello stesso è abbastanza intuitiva. All'interno troveremo dati anagrafici relativi agli intestatari, note sulla proprietà, quote di proprietà, ecc. È importante sapere che in base a questo documento vengono redatte le imposte comunali come l'IMU. Devi controllare che a vendere l'immobile in questione sia il titolare o comunque che sia una persona che detiene tutti i titoli di possesso o di uso dell'immobile e non solo di una parte di esse, mi raccomando è importantissimo.

36

Devi fare attenzione quando la casa che ti vogliono vendere è in comunione di beni perché il coniuge da solo non può vendere metà della sua quota. Quindi controlla che la casa appartenga a una sola persona, a quella che te la sta vendendo. Infatti è necessaria la firma di entrambe le parti al fine di stipulare un patto legalmente valido.

Continua la lettura
46

Devi stare attento anche quando sul documento viene detto che la casa che ti stanno vendendo deriva da una donazione. È necessario che la donazione dell'immobile non abbia costituito una lesione della legittima di altri eredi. In questo caso tu potresti anche acquistare la casa in questione ma potresti perderne la proprietà se sono passati meno di 20 anni dalla donazione. Quindi controlla per bene il documento e vedrai che tutto andrà bene.

56

Un ultimo consiglio che posso darti è quello di non fare mai tutto da solo. Ovvero, un genitore, un parente ragioniere (meglio notaio), possono sicuramente consigliarti ed aiutarti nella valutazione della regolarità di tutti i documenti necessari a cessioni, affitti e acquisti di beni immobili.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come acquistare un immobile ipotecato

Cominciamo col precisare quando l'immobile viene ipotecato e, perché. Il momento in cui una persona chiede un mutuo alla banca, questa acquista nei confronti del mutuario un credito e, il suddetto mutuario si impegna a restituire il capitale con i relativi...
Case e Mutui

Acquisto immobile all'asta: 5 regole per evitare truffe

Molte persone che cercano un immobile e non hanno una buona disponibilità economica, preferiscono affidarsi alle aste giudiziarie in modo da ottenerlo ad un prezzo accettabile, nettamente inferiore a quello di mercato. Si tratta tuttavia di una scelta...
Case e Mutui

Come reperire i dati catastali di un immobile

Se avete la necessità di reperire i dati catastali di un immobile in vostro possesso e non sapete come fare, avete a disposizione due opzioni. La prima è di recarvi personalmente nell'ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate con gli estremi nell'immobile...
Case e Mutui

Come ristrutturare un immobile destinato all'affitto

Chi possiede più di un immobile si trova davanti ad alcune scelte importanti riguardo il loro utilizzo e la loro gestione. Tra tutte le azioni possibili troviamo l'affitto e la vendita dell'immobile. In alcuni casi potrebbe essere necessaria la ristrutturazione...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale di un immobile

Il valore catastale (o meglio base imponibile) è una cifra ottenuta moltiplicando la rendita catastale dell'immobile, quale risulta da una normale visura catastale, per un coefficiente, determinato per legge e differente per ogni categoria catastale...
Case e Mutui

Come ridurre la rendita catastale di un immobile

La rendita catastale è un parametro fiscale attribuito ad ogni immobile in grado di produrre un reddito in forma autonoma . La rendita catastale è un parametro utilizzato in diversi algoritmi per il calcolo delle imposte sugli immobili (quali TASI ,...
Case e Mutui

Come effettuare la correzione dei dati catastali di un immobile

Trovare degli errori nei dati catastali è raro ma non impossibile. Gli errori hanno diverse cause derivanti in buona parte dall'informatizzazione del catasto degli scorsi anni, ma anche da situazioni ereditarie, cancellazione di usufrutti, nascita di...
Case e Mutui

Come cambiare la destinazione d'uso di un immobile

Un immobile può essere adibito ad uso residenziale, commerciale oppure industriale. Talvolta può accadere di dover cambiare tipo di destinazione, per esempio nel caso in cui si decida di trasformare un immobile residenziale in commerciale, poiché collocato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.