Come contestare una contravvenzione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Una violazione è un bene che è stato originariamente rilasciato dalla polizia o da un consiglio locale di un'altra autorità; normalmente può assumere la forma di un avviso di infrazione e può essere consegnato direttamente o inviato al proprio indirizzo di casa. Un esempio di questo tipo di multa è una multa per divieto su un veicolo. Si può contestare una contravvenzione, presentando ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace, in due casi: se presenta vizi di merito, cioè se si ritiene di non aver commesso l'infrazione; oppure se inficiata da vizi di forma, come ad esempio mancata notifica del verbale di accertamento entro i termini previsti per legge (in caso di contestazione differita), oppure presenza di errori riguardanti dati fondamentali (come la data o il luogo dell'infrazione). È necessario però essere totalmente sicuri di avere ragione e disporre delle prove necessarie per dimostrarlo dato che, in caso il ricorso non venisse accolto, si sarebbe costretti a pagare una maggiorazione uguale al doppio rispetto all'importo inizialmente previsto dalla contravvenzione.

25

È importante ricordare che, se si intende procedere alla contestazione, non si deve pagare preventivamente l'importo della multa in quanto, secondo la Corte di Cassazione, il pagamento della contravvenzione corrisponderebbe ad un'ammissione di colpevolezza, precludendo la possibilità di un successivo rimborso.

35

Il ricorso al Prefetto deve essere presentato entro 60 giorni dalla data della contestazione immediata o della notifica del verbale di contravvenzione. Il modulo deve essere spedito tramite raccomandata a/r direttamente al Prefetto. Se il Prefetto accetta il ricorso, la contravvenzione sarà annullata. In caso contrario, si dovrà pagare il doppio dell'importo iniziale entro 120 giorni dall'emissione del provvedimento, oppure si potrà adire il Giudice di Pace del luogo in cui è stata contestata l'infrazione.

Continua la lettura
45

Il modulo deve essere presentato entro 30 giorni dalla data di notifica della decisione prefettizia pagando un contributo unificato di 45 euro. Per contestare una multa eccesso di velocità o di un'azione penale in tribunale, è necessaria una consulenza legale. Quando si arriva al processo vero e proprio, l'accusa deve provare tutti gli elementi del reato in questione. I magistrati hanno il potere di imporre una multa fino a 1.000 euro (2.500 se il reato avviene in autostrada), da tre a sei punti di penalizzazione sulla patente di guida e una possibile squalifica.

55

Per contestare una violazione, è possibile presentare un modulo online e stampare un modulo di richiesta (PDF, 109KB) e inviare una lettera chiedendo di riesaminare l'avviso. Se si scrive la lettera bisogna fornire le seguenti informazioni: il proprio nome e l'indirizzo postale, il numero di avviso di infrazione e il reato come indicato sull'avviso di infrazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come ottenere l'annullamento di una contravvenzione

Andare un giro con la propria vettura è certamente molto divertente ed emozionante, però bisogna sempre prestare attenzione a determinate regole di traffico e stradali che, se violate, potrebbero portarci qualche problema con la legge. Quando lasciamo...
Richieste e Moduli

Come contestare gli addebiti della Postepay

La Postepay non è altro che una carta prepagata e ricaricabile che viene fornita da Poste Italiane su richiesta di qualsiasi utente. È possibile utilizzarla si in Italia che all'estero per poter effettuare acquisti presso gli esercizi commerciali che...
Richieste e Moduli

Come contestare un contratto stipulato da minore

Se ti trovi qui, sicuramente ti starai chiedendo se si possa stipulare un contratto con un minore. La risposta breve a questa domanda è: "Sì, ma solo essendo consapevoli che il minore può uscire dal contratto quando vuole". La maggior parte dei contratti...
Richieste e Moduli

Come contestare le spese di un condominio

L'approvazione delle spese di un condominio da parte dei singoli condomini riuniti in assemblea, è causa frequente di discussioni. Non sempre ogni spesa è chiara, spesso sembra gonfiata e soprattutto inutile. Durante un'assemblea di condominio, l'approvazione...
Richieste e Moduli

Come contestare una fattura al vostro gestore telefonico

Purtroppo la telefonia è oggi un grosso problema poiché ci si ritrova nella stragrande maggioranza dei casi a non recepire la giusta spesa pattuita in seguito alla regolazione del contratto telefonico. Capita infatti che ci siano degli errori o peggio...
Richieste e Moduli

Come contestare una bolletta

Contestare una bolletta è una cosa alquanto semplice anche se occorre dedicarvisi un po di tempo, questo perché purtroppo in Italia nulla è semplice e tutto appare troppo complicato. Se si è ricevuto un importo da pagare troppo alto niente paura però,...
Richieste e Moduli

Come contestare una multa

In questo breve articolo vedremo insieme come poter contestare una multa. Il codice stradale comporta serie sanzioni per la sua violazione, e queste sanzioni devono essere chiaramente pagate. Le multe, a volte però, potrebbe essere fatte ingiustamente:...
Richieste e Moduli

Multa per divieto di sosta: come e quando fare ricorso

Contro le sanzioni amministrative dovute alla violazione di qualche regola prescritta dal Codice della Strada, è possibile presentare ricorso. Almeno una volta nella vita è probabilmente capitato a tutti gli automobilisti o motociclisti di prendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.