Come contestare un addebito su carta di credito prepagata

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I titolari di carte di credito prepagate possono presentare controversie alle emittenti per una serie di motivi, tra cui anche per aver notato degli addebiti non autorizzati a loro carico. Qualunque sia la ragione, è necessario mantenere sempre la pazienza ed avere le giuste informazioni a portata di mano. Vediamo, quindi, come contestare un addebito su carta di credito prepagata.

27

Per prima cosa, di consiglia di contattare il commerciante o la società verso la quale è stato fatto il pagamento. In questo modo è possibile risolvere subito la controversia, quindi vale la pena almeno provarci. Contattare l'emittente della carta di credito, che solitamente è una banca, e fornire gli estremi della prepagata, i dati del titolare, la somma addebitata, il nome della persona o della società che ha prelevato il denaro, la data dell'operazione e il motivo della contestazione. Inoltre, informare l'emittente della carta di credito di aver già parlato con chi ha ricevuto il pagamento in questione e lasciare che l'emittente della carta sappia che cosa il commerciante si è incaricato di fare.

37

Inviare la controversia all'emittente della carta di credito. La banca o la società privata potrebbe richiedere la contestazione per iscritto prima di poter procedere con un'indagine formale della controversia. Quindi, compilare l'apposito modulo ed inviarlo all'emittente della carta di credito il più presto possibile.

Continua la lettura
47

È possibile chiedere la concessione di un credito provvisorio alla banca; alcuni istituti bancari e società private possono concedere ai propri clienti un credito provvisoria pari all'importo della cifra contestata. Tuttavia, questo è solo un credito temporaneo fino a quando l'indagine viene completata.

57

Attendere una risposta da parte dell'emittente della carta di credito, la quale impiega normalmente almeno 10 giorni lavorativi per completare l'indagine della controversia. Se non si ottiene alcun riscontro entro tale termine, contattare l'emittente della carta di credito per verificare lo stato della controversia.

67

È consigliato, inoltre, contattare tempestivamente l'emittente della carta di credito non appena si notano addebiti non autorizzati sulla propria carta di credito, poiché non tutte le società di carte di credito prepagate emettono crediti provvisori. Se non viene concesso alcun credito provvisorio, il cliente non riceverà la somma fino a quando l'indagine non viene completata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Carta di credito: come funziona l'addebito

I possessori di carta di credito ormai conoscono pienamente le funzionalità ad essa correlate, ma non sempre conoscono l'esatto funzionamento di queste funzioni. È ormai prassi pagare e richiedere addebiti su conti bancari e carte di credito. Questi...
Finanza Personale

Come contestare l'estratto conto della carta di credito

L'estratto conto della propria carta di credito può contenere addebiti sbagliati, doppie scritturazioni, oneri di prodotti e servizi mai richiesti e ricevuti o altre anomalie. In questo caso è possibile contestare tali errori. Bisogna contattare direttamente...
Finanza Personale

Come bloccare un addebito su carta di credito

Nell'era digitale tutto è più facile e anche pagare è diventata un'operazione semplice, veloce e alla portata di tutti. Sebbene ci siano molti sistemi di sicurezza che evitano di commettere errori nei pagamenti, può capitare che accidentalmente si...
Finanza Personale

Come evitare il costo di attivazione carta di credito prepagata Paypal

Al giorno d'oggi le carte di credito sono divenute uno strumento di uso comune. Semplici da usare, pratiche e sempre più sicure, trovano largo impiego per effettuare acquisti e pagamenti di molteplice tipologia. Le carte elettroniche però, spesso hanno...
Finanza Personale

Come associare una carta prepagata a PayPal

Con l'avvento della tecnologia sono state introdotte e raffinate nuove tecniche e metodi in grado di poter spostare o inviare soldi da un punto indeterminato del mondo all'altro. Il servizio di Paypal ci offre proprio questo. Registrando un account è...
Finanza Personale

Carta di credito e carta di debito: differenze

Le carte di credito e quelle di debito ci permettono di avere accesso ai nostri risparmi, senza dover portare in giro soldi contanti. Questa grande innovazione ci aiuta a gestire al meglio le nostre risorse economiche e si possono utilizzare praticamente...
Finanza Personale

Come evitare la clonazione della carta prepagata

Le carte di credito, i bancomat e le carte prepagate, vengono sempre più spesso clonate e si corre il rischio di vedere il proprio conto prosciugato o con qualcosa che non vada per il verso giusto. Per ovviare a questo problema, esistono svariati modi...
Finanza Personale

Come addebitare i pagamenti su carta di credito

La carta di credito è uno degli strumenti più utilizzati, ad oggi, nel mondo delle transazioni. Qualsiasi acquisto può essere completato con l'utilizzo di una di queste carte, fornite su richiesta dagli istituti bancari. Nel momento in cui avviene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.