Come Contabilizzare Gli Animali

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le società che operano nel settore zootecnico incontrano talvolta problemi peculiari nella redazione del bilancio per la presenza di fattori produttivi atipici: gli animali. Le motivazioni che hanno spinto le società a rinnovare profondamente la metodologia contabile, non riguardavano solo l’esigenza di un adeguamento di tipo informatico, ma interessava principalmente conformare il nuovo programma a quelli che sono gli aspetti fondamentali della buona tenuta di una contabilità generale per le aziende agricole, senza peraltro appesantire ulteriormente il lavoro di registrazione da parte degli utenti. In particolare, in questa guida vi mostrerò come contabilizzare gli animali.

25

Le imprese zootecniche ricorrono all'utilizzo di animali per svariate circostanze. Le categorie di animali destinate all'attività riproduttiva, al pari delle piantagioni, sono da considerarsi beni strumentali per l’impresa agricola. In quanto oneri ad utilità pluriennale, sotto il profilo contabile possono essere considerati delle immobilizzazioni materiali da iscriversi in bilancio in base al criterio del costo e da ammortizzarsi in base alla loro residua possibilità di utilizzazione. Tuttavia sotto il profilo fiscale gli animali sono da considerarsi oneri ad utilità pluriennale, quindi secondo l’Amministrazione finanziaria non sono da considerarsi beni ammortizzabili.

35

Nel caso degli animali al cui scambio e produzione è diretta l'attività dell'impresa (si pensi ad esempio gli animali da carne) i costi di acquisizione, crescita e mantenimento devono essere inclusi nel conto economico tra i tra i costi di produzione, mentre i ricavi di vendita devono essere inclusi nel valore della produzione. La differenza tra esistenze iniziali e finali deve, invece, essere allocata nel conto economico tra le variazioni delle rimanenze, mentre le rimanenze finali saranno esposte tra le rimanenze nell'attivo dello stato patrimoniale.

Continua la lettura
45

Nel caso in cui l'azienda faccia ricorso ad animali che non costituiscono oggetto dell'attività dell'impresa, bensì rappresentino beni strumentali alla produzione di altri beni oggetto dell'attività medesima (uova, latte, miele, ecc.), ad avviso di chi scrive la corretta classificazione degli animali medesima dovrebbe essere quella delle immobilizzazioni materiali, adattando opportunamente le voci dello stato patrimoniale alla fattispecie particolare in ossequio al principio della chiarezza.

55

Nel caso in cui, infine, gli animali (nella fattispecie i bovini) siano frutto di produzione interna ovvero siano acquisiti da terze economie e sono o saranno nel futuro in grado di produrre beni, l'impresa dovrà includere tutti i costi diretti ed una quota degli indiretti nelle immobilizzazioni materiali con la seguente registrazione: Bovini da latte a Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come contabilizzare gli anticipi a fornitori in valuta estera

Un pagamento in anticipo è quello dato al venditore prima che venga consegnato il bene o il servizio. Può essere parziale o intero a seconda degli accordi. Attraverso questa breve guida vedremo come bisogna procedere per contabilizzare correttamente...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare I Costi Accessori Di Acquisto

Quando un'azienda esegue un acquisto deve necessariamente registrarlo. Questi tipi di contabilizzazione che comprende acquisti di beni, istallazioni, imballaggi, spese di immatricolazione sono tutti costi accessori. Quest'ultimi sono oneri aggiuntivi...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare l'Indennità per licenziamento illegittimo

Il licenziamento di un dipendente è da sempre alla base nel mercato del lavoro. Che sia giusto o sbagliato, a volte può essere necessario, altre volte ingiustificato. Una branca particolare della materia è quella che riguarda quello "illegittimo" ovvero...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Le Spese Per Salari E Stipendi

Una delle categorie di scritture contabili che produce, sicuramente, delle maggiori problematiche è quella riguardante le modalità per la contabilizzazione degli emolumenti da corrispondere ai lavoratori dipendenti. La finalità di questa semplice ed...
Aziende e Imprese

Come valorizzare e contabilizzare Immobilizzazioni in corso di costruzione

in questa semplice ed esauriente guida servirà vi forniremo tutte quante le informazioni necessarie su valorizzare e contabilizzare delle immobilizzazioni in corso di costruzione. Una delle modalità attraverso le quali un'azienda può entrare in possesso...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare La Cessione Di Fatture

Quando si apre un'attività commerciale, di qualsiasi natura essa sia, bisogna considerare sempre la quantità di tasse e che si andranno a pagare per le diverse attività economiche a cui la propria azienda deve far fronte. Vi sono diversi metodi per...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare Il Forfait Financing

Il campo lavorativo è ricco di strumenti importanti che riescono a risolvere determinate situazioni amministrative e burocratiche e queste, verranno sempre aggiornate e valutate per dare un ottimo servizio all'azienda. In questa piccola guida, cercheremo...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare l'emissione di una ricevuta bancaria

È una valida alternativa di incasso, più snella e meno onerosa della classica cambiale. Si tratta di un documento, che accerta l'avvenuta riscossione di un debito, mediante la banca dove viene domiciliata. La ricevuta bancaria, nel linguaggio tecnico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.