Come comunicare i dati delle locazioni brevi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si parla di un contratto di locazione breve si intende una tipologia d'affitto della durata non superiore ai 30 giorni, che riguarda immobili da adibire ad abitazione o ad ufficio. Premesso ciò, è importante sottolineare che seppur si tratti di affitti di breve durata, è obbligatorio comunicare i dati al fisco e nello specifico per tutte quelle unità immobiliari i cui suddetti contratti sono stati stipulati a partire dal 1 giugno 2017. In riferimento a ciò, vediamo nel dettaglio come comunicare i dati delle locazioni brevi.

26

Occorrente

  • Installare il software
36

Eseguire la comunicazione nei tempi stabiliti

Per quanto riguarda la tempistica per la comunicazione dei dati di un affitto breve, l'operazione va eseguita in un tempo prestabilito e cioè entro e non oltre il 30 giugno dell’anno successivo a quello di finita locazione come da contratto. Per l'anno 2018 il termine massimo è stato tuttavia prorogato al 20 di agosto. A questo adempimento fiscale, sono interessati tutti coloro che dispongono di un immobile da affittare per tempi brevi comprese le agenzie di intermediazione immobiliare. In genere tale tipologia di affitti, si verifica per abitazioni ubicate in zone di mare o di montagna quindi si tratta in pratica di case di villeggiatura e di Bed and Breakfast.

46

Scaricare il modello dall'Agenzia delle Entrate

Tra gli obblighi fiscali in merito alle locazioni brevi stipulate dal 1 giugno 2017, c'è dunque quello di comunicare i dati all’Agenzia delle Entrate, e tale procedura può essere fatta sia da un privato che da un agente immobiliare che nel mandato ha ottenuto anche l'autorizzazione a gestire tale adempimento fiscale. Per entrambi i soggetti, la suddetta amministrazione finanziaria statale per semplificare l'iter burocratico in merito alla comunicazione dei dati, propone un apposito software la cui installazione si può ottimizzare collegandosi al sito web nella sezione dedicata. Una volta ottenuto l'accesso al portale dell'Agenzia delle Entrate, con un apposito dispositivo PIN si può procedere alla compilazione del modello.

Continua la lettura
56

Inviare il file telematicamente

Per compilare correttamente il modello per la comunicazione delle locazioni a breve termine, dopo aver inserito i dati anagrafici del locatore e del conduttore, l’importo lordo e l'indirizzo dove è ubicato l'immobile, bisogna creare il file di destinazione. Quest'ultimo dopo averlo visualizzato per verificare eventuali omissioni, va inviato telematicamente dal portale stesso. A margine è doveroso sottolineare che l'omissione, la presentazione incompleta o non veritiera dei dati inviati può comportare una sanzione da 250 a 2.000 euro. Inoltre va aggiunto che se la trasmissione corretta avviene entro 15 giorni, tale sanzione viene ridotta del 50%.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare la rivalutazione locazioni

Purtroppo può avvenire che i versamenti dei contratti di locazione richiedono un incremento poiché si riscontra che tali canoni sono soggetti a rivalutazione. Infatti il canone viene sottoposto ad una sorta di revisione ricalcolando i prezzi in base...
Finanza Personale

Come comunicare l'autolettura del gas online con AGSM

Ammettiamo, prima di tutto, che la comodità di poter inserire l'autolettura del contatore gas tramite i servizi online di AGSM è davvero impareggiabile, ma purtroppo bisogna fare i conti con il fatto che gli sportelli online mostrano svariate difficoltà...
Finanza Personale

Come leggere i dati contenuti nel Cud

Ogni anno nel mese di febbraio e precisamente entro il giorno 28, il datore di lavoro o un ente pensionistico pubblico o privato, consegna al proprio dipendente il modello Cud (Certificato Unico Dipendente). Inizialmente veniva inviato in formato cartaceo,...
Finanza Personale

Come verificare i Dati dei versamenti F23

Quando si parla di tasse e tributi molti potrebbero storcere il naso. Questa materia infatti, oltre che per la sua natura, può creare qualche grattacapo a chi ne ha che fare, specie se non è particolarmente esperto. A tal proposito occorre evitare gli...
Finanza Personale

Come si calcola la rendita catastale degli immobili

Il Catasto stabilisce la rendita degli immobili che possiede un proprietario. Per sapere a quanto ammonta la rendita catastale, basterà ottenere i documenti necessari e consegnarli agli uffici del Catasto. Ciò è utile per calcolare l'IMU di un immobile,...
Finanza Personale

Come pagare con PayPal senza account

Nell'era dello shopping online, PayPal ci viene incontro per aiutarci in tutti i nostri acquisti. Questo metodo di pagamento permette di aprire un account collegato alla nostra prepagata o carta di credito. In questo modo potremo fare acquisti sicuri...
Finanza Personale

Come si ottiene il prestito per i nuovi nati

Il prestito rappresenta la cessione di una somma di denaro con il vincolo di restituire capitali di valore uguale o maggiore. La parola indica soprattutto un finanziamento che un istituto bancario, un cittadino provato o un istituto di credito autorizzato...
Finanza Personale

Come Produrre l'autocertificazione di residenza per fornitura energia elettrica

L'allacciamento all'energia elettrica è, insieme a quello dell'acqua, la prima cosa a cui si pensa quando si va ad abitare in una nuova casa. Ma per richiedere una nuova fornitura, è necessario essere in possesso del certificato di residenza per dimostrare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.