Come comportarsi se l'azienda non paga i contributi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il mondo del lavoro si trova in profonda crisi ormai da moltissimi anni. Sono tante le aziende italiane che hanno serie difficoltà a far quadrare tutti i conti, e proprio per tale ragione, le misure ricadono spesso sui lavoratori, con effetti molto negativi. La percentuale di assunzioni in nero è in costante crescita, e solo un'azienda su cinque, risulta essere in regola. In molti casi l'azienda non paga i contributi con regolare versamento all'INPS, provocando un danno di non poco conto sia all’erario che al lavoratore. Come comportarsi in questi casi? Esistono delle tutele per chi scopre questa grossolana evasione ai propri danni? A tale riguardo, nella seguente guida, vi spiegheremo come comportarsi nel caso in cui l'azienda non versa i contributi.

26

Occorrente

  • Estratto conto contributivo INPS;
  • Busta paga;
  • Copia EMENS;
36

Quali soggetti sono obbligati al versamenti dei contributi

Innanzitutto, dobbiamo tenere presente che i contributi previdenziali sono indispensabili per garantirsi una pensione al termine del proprio percorso lavorativo. Normalmente, il versamento dei contributi per i propri dipendenti è un obbligo che spetta al datore. Tuttavia, nonostante l’INPS esegua dei controlli regolari in capo a queste posizioni, esistono molti casi in cui l'azienda non paga ciò che dovrebbe, ledendo i diritti dei propri dipendenti. È dovere dell'azienda, comunicare all'INPS sia i dati relativi alle assunzioni, che ogni modifica ai rapporti di lavoro che si sono instaurati. Gli unici lavoratori che devono provvedere in prima persona al versamento dei contributi sono gli artigiani, i commercianti e in generale tutti i liberi professionisti.

46

Quali strumenti utilizzare per verificare la propria posizione contributiva

Qualora si voglia verificare se il proprio datore di lavoro versi effettivamente i contributi, è possibile controllare la propria posizione contributiva e scoprire se il pagamento non avviene. Per farlo, potrete tranquillamente seguite una di queste tre strade: recatevi in una sede dell’Istituto Previdenziale e richiedete una copia del vostro estratto conto contributivo; la propria posizione può essere controllata anche online, tramite il portale INPS, accedendo all'area personale con il proprio PIN personale; recatevi in una sede di Patronato, dove oltre a verificare la vostra situazione pensionistica, vi assisteranno gratuitamente. Tramite l’estratto contributivo certificativo si può verificare quali e quanti contributi l'azienda ha versa, e se la situazione è regolare o meno. Alcuni indizi importanti in tal senso, potrete ritrovarli già in busta paga: leggetela attentamente e cercate la voce corrispondente ad una trattenuta per versamento di contributi previdenziali IVS all'INPS.

Continua la lettura
56

Quali sanzioni sono previste per chi omette i versamenti

Nel caso in cui dovessero mancare i contributi dal vostro estratto contributivo, potrete innanzitutto parlare con il vostro datore di lavoro e poi segnalare la situazione alle autorità competenti. L'INPS avvierà le dovute verifiche e intraprenderà successive azioni per il recupero dei contributi omessi. E’ importante ricordare che sono previste sanzioni amministrative e civili per i trasgressori. Le pene possono variare in base al tipo di violazione, ma se si tratta solo di un ritardo, l'azienda incorrerà in sanzioni pecuniarie. È importante sapere, inoltre, che è prevista la prescrizione per questo genere di irregolarità, motivo per cui è estremamente importante attivarsi subito nel caso di sospetta inadempienza da parte dell’azienda.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare il fringe benefit auto aziendale in busta paga

Imposteremo, nella guida che state per leggere, un argomentazione che potrebbe esservi utile. Come avrete letto nel titolo che abbiamo posto in cima alla guida, vi spiegheremo, in soli quattro passi, come poter riuscire a calcolare il fringe benefit dell'auto...
Aziende e Imprese

Infortunio: come calcolare l'integrazione a carico dell'azienda

In qualunque azienda ci si trovi, può capitare di assistere ad un infortunio sul lavoro, oppure di esserne vittima. Molto spesso, ciò si verifica per ragioni differenti, come una scarsa sicurezza messa a disposizione dall'azienda o la presenza di attrezzature...
Aziende e Imprese

Come diventare responsabile paghe e contributi

Determinate strutture aziendali, soprattutto di grandi oppure di medie dimensioni, necessitano molto spesso di figure professionali adibite allo svolgimento di specifiche attività fondamentali, quali ad esempio, il calcolo della retribuzione dei dipendenti...
Aziende e Imprese

Come gestire l'acquisto di valori bollati in azienda

Se gestisci un'azienda, è molto probabile che tu abbia sentito parlare di valori bollati e sappia quanto importanti sono per gestire un gran numero di attività. Per prima cosa, capiamo bene di che cosa si tratta: per valori bollati si intendono marche...
Aziende e Imprese

Come vendere una piccola azienda

A volte può succedere di dover vendere una piccola azienda; questa operazione può rivelarsi più semplice di quello che si crede. Infatti, basta adottare la massima accortezza nelle varie fasi di vendita per ottenere un ottimo risultato sia per chi...
Aziende e Imprese

Come migliorare l'organizzazione in azienda

L'efficienza e la produttività di un'azienda sono fattori sempre migliorabili. Non importa se alla tue spalle ci sia una storia di successo o se la tua impresa è appena all'inizio. Se sei il proprietario di un' azienda e vuoi migliorarne l'assetto,...
Aziende e Imprese

Come creare liquidità in azienda

Ogni azienda ha la necessità di conservare una determinata quantità di denaro in contanti. Questo avviene in funzione del fatto che essa deve poter finanziare le operazioni in corso e pagare tutte le obbligazioni imminenti in un breve arco di tempo....
Aziende e Imprese

Come fare più utili in azienda

Gli utili all'interno di un'azienda sono molto importanti perché vengono sono una parte del reddito netto aziendale di un servizio che appunto viene venduto e il ricavato essendo più alto dell'acquisto viene trattenuto dall'azienda. Questo denaro molte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.