Come comportarsi con una collega antipatica

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

A lavoro ci si trova spesso a dover trascorrere buona parte della giornata con molte persone, e può capitare che si finisca quindi per legare, volenti o nolenti, con molte di esse, anche per questini piuttosto sciocche e banali. Il problema di fondo è che può anche capitare che qualcuno a lavoro non solo non risulti essere una persona particolarmente simpatica, ma che non faccia nemmeno alcuno sforzo per diventarlo. Se il collega antipatico che ci si ritrova a lavoro è poi una donna, i problemi aumentano, perché le rappresentanti del gentil sesso possono rivelarsi delle vere e proprie serpi. Nei passi successivi andremo a vedere alcune dritte sul come comportarsi con una collega antipatica, in maniera tale da evitare di discutere e litigare inutilmente.

27

Occorrente

  • molta pazienza
  • tanta ironia
  • professionalità
37

Il primo consiglio utile è quello di ricordarsi che sul posto di lavoro bisogna sempre essere ben disposti verso i colleghi, evitando di alimentare inutili tensioni. Quindi sapere che una collega faccia appositamente l'antipatica è una grossa consolazione, perché significa che la persona che si comporta in maniera poco professionale e chi lede all'efficienza dell'azienda è proprio lei. A qualsiasi tipo di provocazione che possa arrivare dalla collega antipatica, il silenzio è la miglior risposta in assoluto, anche perché qualsiasi cosa si dica in quel momento non susciterebbe una reazione positiva da parte sua. Se proprio non si riesce a tener a freno la lingua, le battute di spirito, l'ironia e il sottile sarcasmo possono essere il modo migliore per reagire senza minare la serenità dell'ufficio.

47

Se possibile, è sempre bene evitare lo scontro diretto. In primis per non dare all'antipatica una soddisfazione, e in secondo luogo per non far peggiorare la situazione aggiungendo ulteriori attriti. Bisogna fare spallucce e grandi sorrisi, al limite si potrà liberare la tensione con le amiche: con loro ci si potrà sfogare e anche sparlare dell'antipatica liberamente! Purtroppo bisognerà usare omertà, invece, con gli altri colleghi, perché si potrebbe dare l'immagine di quella che è sempre pronta a fare la vittima.

Continua la lettura
57

Quello che non bisogna mai permettere, però, è che la persona antipatica crei dei problemi sul piano professionale. In questo caso, dopo un bel respiro, serve armarsi di pazienza e diplomazia, per poi mettere in chiaro la questione una volta per tutto. Sarà infatti utile tenere presente che il più delle volte un'antipatica è una persona molto insicura, che si comporta così per assicurarsi l'attenzione e l'approvazione degli altri a tutti i costi. Il modo migliore per farla smettere è farle capire che non si ha nessuna intenzione di ostacolarla in questo e che non si è in alcun modo in competizione con lei. Ricordatevi sempre che con il sorriso si possono smuovere le montagne, e una volta che la collega antipatica avrà capito che non si vuole portare alcun ostacolo alla sua ascesa professionale, le cose andranno sicuramente meglio.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come Comportarsi Con Un Collega Con Cui Si è Avuta Una Discussione

Al giorno d'oggi è maggiore il tempo che passiamo sul lavoro rispetto a quello che trascorriamo in casa con i nostri familiari, o anche solo in relax. Ciò avviene al punto che i nostri colleghi diventano quasi persone di famiglia, e può capitare di...
Lavoro e Carriera

Come gestire la difficile convivenza con un collega

Non c'è niente di peggio di dover affrontare una giornata di lavoro e dividere la scrivania con un collega che ci è decisamente poco simpatico. La convivenza con i colleghi non è sempre facilissima da gestire, anzi, molto spesso siamo costretti a lavorare...
Lavoro e Carriera

Come gestire un collega arrogante

In tutti gli ambienti di lavoro, soprattutto quelli in cui più persone sono costrette a condividere lo stesso spazio, è possibile assistere alla nascita di veri a propri conflitti, il più delle volte causati da sentimenti negativi come la presunzione...
Lavoro e Carriera

Come salutare un collega che lascia il lavoro

Quando si lavora insieme per tanti anni, il momento del congedo di uno dei propri colleghi rappresenta un distacco poco piacevole e spesso sofferto. Sia che una persona decida di lasciare un impiego per uno migliore, oppure che vada in pensione, abbandonare...
Lavoro e Carriera

Come comportarsi quando lo stipendio viene pagato in ritardo

Un lavoratore per legge deve essere retribuito con un regolare stipendio in una data ben precisa, ma un eventuale ritardo può creargli problemi di diversa natura; infatti, il denaro oltre che per comprare il cibo, gli serve anche per pagare le utenze,...
Lavoro e Carriera

Come sopravvivere a colleghi arrivisti

Primo giorno di lavoro: aspettavate gente calorosa che vi avrebbe accolto a braccia aperte, ma ciò che vi ritrovate è un ambiente ostile e competitivo. Bhe il mondo la fuori è una giungla e non tutto può essere rose e fiori come erroneamente si era...
Lavoro e Carriera

Come relazionarsi al meglio con i colleghi di lavoro

L'intelligenza sociale è la capacità di relazionarsi ed interagire proficuamente con gli altri; secondo lo psicologo californiano Daniel Goleman è socialmente intelligente colui che riesce ad immedesimarsi ed a rendere piacevole la vita altrui, a percepirne...
Lavoro e Carriera

5 frasi da evitare durante una cena di lavoro

Una cena di lavoro è un evento, apparentemente informale, che riunisce i colleghi di lavoro per una serata all'insegna del buon cibo, allo scopo di discutere alcuni argomenti importanti circa il lavoro da svolgere, i progetti professionali di un'azienda,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.