Come comportarsi ad un colloquio di lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il titolo di studio e le varie competenze sono solo una parte di ciò che un datore di lavoro cerca per lo svolgimento di un colloquio. Se si ottiene o meno il posto di lavoro dipende in gran parte da come ci si comporta durante il colloquio: quello che si fa, quello che si dice e come lo si dice. Attraverso la lettura della seguente guida, sarà possibile apprendere come comportarsi durante un colloquio, migliorando così le proprie chances di essere assunti.

26

Innanzitutto bisogna comparire professionali, sicuri di sé e capaci. Si verrà giudicati non solo sulla capacità di fare il lavoro in sé, ma anche dal modo in cui si rapporta con le persone con cui si dovrà lavorare. L'esaminatore, quindi, analizzerà anche le capacità di comunicazione e le buone maniere del candidato.

36

Davanti all'esaminatore, ricordarsi di non accavallare le gambe o non tenerle in continuo movimento. È un segnale di nervosismo e di inadeguatezza che, rivelando ansia ed insicurezza, può essere controproducente nella scelta del datore di lavoro con cui stai inerloquendo. Per rassicurare e dare un'idea di professionalità, indispensabile parlare in modo tranquillo e autorevole, senza mangiarsi le parole, con risposte né troppo lunghe né troppo brevi, cercando il più possibile di risultare misurati e ben disposti.

Continua la lettura
46

Evitare lunghi momenti di silenzio quando l'interlocutore fa una domanda; rispondere con prontezza e abbastanza velocememnte. In questo modo, si trasmetterà la sensazione di essere in grado di districarts in qualunque circostanza senza disagi e con personalità; cercare di non fissare lo sguardo nel vuoto mentre si risponde. Potrebbe significare che si preferirebbe stare altrove. Non fare giri di parole, mantenere il focus della risposta puntato sul risultato e non esagerare con le battute per sdrammatizzare.

56

Rilassare le spalle e non stare contratti o curvi quando si è seduti: anche questo può essere un segnale di nervosismo. Se si sta seduta con il corpo rivolto alle estremità della sedia o addirittura verso la porta, il messaggio che si lancia è: "Vorrei scappare il più possibile lontano da qui". È certamente un segnale palese di disagio. Significa che la proposta che è stata offerta non è convincente o il datore di lavoro non mette a proprio agio, cosa che può ovviamente essere deleteria per la buona riuscita del colloquio. Per le donne, evitare accuratamente di parlare della propria vita privata, poiché non è giusto essere giudicati per ciò che non riguarda un'eventuale carriera professionale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione, giovialità, buona dialettica

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come prepararsi per un primo colloquio di lavoro

Con i tempi di crisi che abbiamo le possibilità di essere chiamati per un colloquio di lavoro sono minori rispetto a qualche anno fa. Se si riesce ad essere selezionati da un'azienda è importante non fallire questa opportunità. Per essere assunti è...
Lavoro e Carriera

10 suggerimenti per fare una buona impressione al colloquio di lavoro

Quando si ottiene finalmente un colloquio di lavoro, quello a cui si tiene maggiormente è fare una buona impressione, per avere una chance di essere ricontattati. Ecco allora che la mente viene assalita da mille dubbi: cosa dire? Come comportarsi? Cosa...
Lavoro e Carriera

Come prepararsi ad un colloquio in inglese

Se ci rechiamo all'estero per cercare di ottenere un posto di lavoro, sappiamo che è indispensabile parlare in inglese durante il colloquio. Tuttavia, se la nostra conoscenza della lingua è solo a livello scolastico, possiamo adottare alcuni metodi...
Lavoro e Carriera

Come gestire un colloquio di gruppo

I colloqui di gruppo sono semplici da gestire. Questo avviene quando si lavora bene in squadra e si riesce a far valere le proprie idee. Affrontare questo genere di colloquio di lavoro può risultare invece complicato per chi ha una personalità introversa...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di gruppo

Per molte aziende, quando bisogna riempire dei posti vacanti, il modo più efficace per identificare i candidati più promettenti e iniziare il processo di screening è in un colloquio di gruppo. Questo, non solo sono è un buon modo per confrontare i...
Lavoro e Carriera

Come lasciare una buona impressione ad un colloquio di lavoro

Come tutti sanno, oggi la concorrenza che si è creata sul mercato del lavoro, ormai saturo da qualche anno, fa sì che non bastino più le vostre competenze personali, ma occorre dimostrare, durante il colloquio, di essere persone intelligenti, brillanti,...
Lavoro e Carriera

10 consigli per un buon colloquio

In questa guida viene introdotto uno degli scogli più difficili del neo-laureato, diplomato o, più in generale, della persona che ha appena perso il lavoro e ne vuole trovare uno nuovo. Stiamo parlando, ovviamente, del colloquio di lavoro. Spesso i...
Lavoro e Carriera

Superare i colloqui: 10 consigli

I colloqui di lavoro sono spesso uno scaglione complesso da superare, tanto per i giovani quanto per i meno giovani. Le possibilità di commettere errori e dunque darsi da soli la cosiddetta zappa sui piedi è un rischio costante, specialmente per chi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.