Come compilare una ricevuta generica a due copie autoricalcanti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Questa breve guida spiega come compilare una ricevuta generica a due copie autoricalcanti (moduli ampiamente utilizzati capaci di ricalcare nella seconda pagina ciò che viene scritto nella prima), specificatamente usata per trasferire un bene da un soggetto a un altro. Sebbene sia necessaria per attestare un versamento, alla ricevuta generica solitamente segue l’emissione della ricevuta fiscale, in quanto la prima non è obbligatoria per legge e ha la valore di semplice dichiarazione. Non include inoltre alcuna tassa: questa, infatti, verrà applicata solo sulla ricevuta fiscale la cui emissione è obbligatoria per chiunque abbia la partita IVA. La ricevuta fiscale viene spesso sostituita allo scontrino, ed è un documento, rilasciato dal venditore all’acquirente, che attesta il pagamento in seguito a un servizio fornito o a un bene venduto.

25

Occorrente

  • Blocco di ricevute generiche a 2 copie autoricalcanti
  • Penna
  • Nome e cognome del soggetto che ha effettuato il pagamento
  • Motivo del ricevuto pagamento
35

I moduli

Per prima cosa, procurati dei moduli per ricevute generiche a due copie autoricalcanti: sono dei fascicoli, in duplice o triplice copia, venduti in blocchi; il primo foglio è denominato CB e ha la funzione di far penetrare l'inchiostro nel secondo foglio, denominato CF, il quale funge da copia esatta. Come primo passo per la compilazione, inserisci il numero della ricevuta e l’anno di compilazione della stessa (es. 01/2014). A seguito del numero della ricevuta, immetti la data di emissione di quest’ultima e successivamente indica il nome di chi compie il versamento.

45

La causale

Prosegui inserendo l’ammontare, scritto a lettere, del pagamento, e a seguire esplicitane la causale (ovvero il motivo specifico per cui viene effettuata la transazione). Ora, reinserisci lo stesso importo in cifre. In entrambi i casi l’importo deve essere comprensivo dei centesimi, se presenti. Al fine di terminare la compilazione, bisogna apportare in fondo alla ricevuta la firma del destinatario del versamento.

Continua la lettura
55

La copia

Non appena finita la compilazione della ricevuta generica a due copie autoricalcanti la prima copia (l’originale) deve essere consegnata a colui che effettua il versamento, mentre la seconda copia (la copia su carta autoricalcante) rimane nel blocco, così da tenere sotto controllo sia l’ammontare ricevuto, sia il nome del mittente. Essendo che la ricevuta generica, come già detto prima, ha valore esclusivamente dichiarativo, risulta necessario per chi possiede la partita IVA presentare anche la ricevuta fiscale. Siamo giunti al terzo ed ultimo passo di questa guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare una ricevuta di accredito

I documenti sono da sempre moduli e pratiche molto importanti e col passare del tempo non fanno che aumentare. Da diversi anni a questa parte e in maniera sempre più imponente la compilazione può essere effettuata direttamente online, digitalmente,...
Finanza Personale

Come ottenere il rimborso della tassa automobilistica

La tassa automobilistica, comunemente chiamata anche "bollo auto" è un'imposta che viene applicata annualmente a tutti i possessori di veicoli a motore. L'importo da corrispondere può variare a seconda che si tratti di un'auto o di una moto, oppure...
Banche e Conti Correnti

Come versare la ritenuta d'acconto

La ritenuta d'acconto è una trattenuta (Irpef o Ires) effettuata su un reddito soggetto a tassazione di un sostituto d'imposta (ex: datore di lavoro, banca, istituto finanziario) e che successivamente sarà versata all'erario. Entro il 28 febbraio di...
Richieste e Moduli

Regole di compilazione di una distinta di versamento

Il versamento è un deposito di denaro o di titoli di credito effettuato da un cliente, che viene accreditato dalla banca sul conto a favore del quale viene fatta l'operazione. Esso viene fatto tramite la distinta di versamento; un modulo che viene compilato...
Aziende e Imprese

Come aprire un asilo nido

In questo articolo vedremo come aprire un asilo nido. I bambini sono quanto di più magnifico ci possa essere e vedere la loro crescita è una gioia enorme. Tante persone che hanno una passione immensa verso i bambini vogliono aprire un asilo nido, proprio...
Finanza Personale

Come compilare un bollettino postale

Molto spesso, quando ci troviamo di fronte a quel "moduletto" in bianco e nero da compilare, che prende il nome di bollettino postale, veniamo assaliti da dubbi e, una volta compilato, speriamo di non aver commesso errori irreparabili? Bene! Questa piccola...
Lavoro e Carriera

Come fare una domanda di ammissione per un concorso pubblico

Apparentemente, fare una domanda per un concorso pubblico potrebbe sembrare una cosa piuttosto semplice. Infatti non si tratta di una cosa complessa, ma bisogna ricordarsi di rispettare attentamente la procedura in maniera scrupolosa. Infatti, trascurare...
Finanza Personale

Come scrivere una raccomandata con ricevuta di ritorno

La raccomandata rappresenta ancora oggi uno degli strumenti più sicuri per certificare l'invio e la ricezione di una notifica o di un bene. Sebbene si siano fatto passi da gigante nel campo della posta certificata digitale, la raccomandata non perde...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.