Come Compilare Un Bollettino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Tra le azioni da svolgere abitualmente nella vita quotidiana, il pagamento di tasse e bollette sono al primo posto. Un sistema rapido ed efficace per effettuare diversi pagamenti è ricorrere al bollettino. Si tratta di un documento destinato all'ufficio postale che va compilato in maniera precisa con tutte le informazioni necessarie. La compilazione di un bollettino postale non è sempre facilissima e soprattutto non ammette errori. Se si scrive male un'informazione o la si inserisce nella sezione sbagliata, si deve scrivere su un nuovo bollettino. Questo strumento di pagamento consiste in un modulino cartaceo prestampato, che si può ritirare presso qualunque ufficio postale. Nella seguente guida verrà spiegato in modo chiaro come compilare correttamente un bollettino per qualunque versamento di denaro.

28

Occorrente

  • Bollettino postale prestampato
  • Penna
38

Riconoscere le varie sezioni del bollettino

Generalmente il bollettino postale si divide in tre sezioni, tutte facilmente compilabili. La parte di sinistra viene adoperata per indicare l'attestazione del versamento eseguito. La sezione centrale equivale alla ricevuta destinata all'utente pagante, mentre la porzione di destra corrisponde alla ricevuta di accredito. Esistono comunque dei modelli formati soltanto da una doppia sezione. Quella di sinistra contiene la ricevuta di pagamento e quella di destra indica la verifica di accreditamento. Ogni bollettino postale si può anche pagare online, ma adesso vediamo in quale maniera va compilato correttamente.

48

Compilare la parte di sinistra

Per compilare nel modo giusto un bollettino, bisogna necessariamente utilizzare una penna, a sfera o stilografica. L'impiego della matita è da escludere a priori, poiché i dati inseriti rischiano di cancellarsi. Iniziamo con la parte sinistra del bollettino. In questa sezione sono presenti due file costituite da quadratini bianchi. All'interno di questi ultimi vanno inserite le varie informazioni di pagamento. Nella prima riga si deve specificare il numero del conto corrente che riceverà il pagamento. Nella riga sottostante, invece, si indicherà l'importo esatto da versare. La sezione relativa all'importo trae spesso in inganno. Per non sbagliare, infatti, è necessario guardare da destra verso sinistra. Vediamo allora come inserire correttamente la cifra.

Continua la lettura
58

Scrivere l'importo, la causale e i dati di pagante e ricevente

Le prime due caselline prevedono l'inserimento dei centesimi, mentre all'interno delle altre si scriveranno unità e decine. Per una corretta compilazione si parte sempre dallo spazio che precede la virgola, anziché dalla prima casella a sinistra. Nello spazio che si trova al di sotto, si scriverà l'importo in lettere anziché in cifre. Inoltre occorre indicare a chi viene intestato il conto corrente. A tal proposito, sono disponibili altri due spazi riservati al nome di colui che paga e alla sua residenza, anch'essi da riempire correttamente. Nella parte bassa del bollettino si trova la causale. Qui si dovrà scrivere per quale motivo viene effettuato un determinato pagamento, ad esempio la pay TV, una tassa scolastica o universitaria, un'imposta tradizionale e molto altro ancora.

68

Compilare la parte centrale

Passiamo ora alla parte centrale del bolletino. Essa riguarda la ricevuta di versamento, quindi la sua compilazione richiede più o meno la stessa procedura di quella della parte sinistra. Qui avviene l'attestazione di versamento, pertanto bisognerà inserire tutti i dati richiesti con estrema precisione. Nel caso di un bollettino a tre parti, la sezione centrale va obbligatoriamente compilata. Se invece abbiamo un bollettino con due sole sezioni, questa porzione non è presente. Riempire la sezione centrale è la fase più facile della compilazione del bollettino, poiché le informazioni richieste non sono moltissime. La faccenda si complica leggermente quando si passa al riquadro di destra.

78

Compilare l'ultima sezione

Dopo aver provveduto alla compilazione della sezione centrale, passiamo a quella di destra. Quest'ultima fa riferimento alla ricevuta di accredito, che è quella più ricca di informazioni. La parte difficile arriva proprio adesso, ma basterà scrivere su uno spazio alla volta per non commettere errori. Per prima cosa bisognerà riscrivere il conto corrente verso cui viene erogato il pagamento. Questa informazione va specificata nella riga affiancata dalla dicitura "sul C/C n.". Poi si va sulla riga separata a metà dalla voce "importo in lettere". Nella prima metà va scritta la somma da pagare in numeri e nella seconda l'importo in lettere. Successivamente, bisognerà riempire una lunga serie di quadratini vuoti con il nome del ricevente del pagamento. La sezione successiva prevede il reinserimento della causale, mentre l'ultima sequenza di quadratini accoglierà prima il nome del pagante e il suo indirizzo di residenza, insieme al CAP e alla località.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare di utilizzare il correttore per gli errori. Il bollettino corretto non risulterà valido al momento della presentazione.
  • Compilare tutti gli spazi vuoti del bollettino, poiché ogni singola informazione richiesta serve per far andare a buon fine il pagamento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come compilare e stampare on line un bollettino postale

Almeno una volta la mese dobbiamo pagare le bollette, recandoci negli uffici postali. Il più delle volte siamo gia' provvisti dei relativi bollettini, altre volte invece dobbiamo stamparli prelevandoli dal sito dell'ente in questione. Vedremo in questo...
Finanza Personale

Come compilare un modulo di spedizione di un pacco postale

Se volete spedire un pacco, la società Poste Italiane sarà in grado di offrirvi un'ampia scelta di forme di spedizioni tra cui scegliere. La tipologia di pacchi varia dal classico pacco ordinario, che può essere spedito sino ad un peso massimo di 20...
Finanza Personale

Come compilare un assegno

Nel mondo digitale in cui viviamo oggi, molti dei trasferimenti di denaro avviene per via telematica attraverso bonifici online. Tuttavia, gli assegni cartacei rappresentano ancora uno strumento molto efficace e poco costoso per spostare somme di denaro....
Finanza Personale

Come compilare il modello F23 per il pagamento dell'imposta di registro dei contratti di locazione

Sui contratti di locazione ad uso abitativo, che per legge necessitano di essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate, grava il pagamento dell'imposta di registro. Questo adempimento va effettuato tramite il cosiddetto modello F23. Si tratta di...
Finanza Personale

Come compilare il modulo di versamento bancario

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di mobili bancari. Nello specifica caso, come abbiamo potuto comprendere attraverso la lettura del titolo della stessa, ci concentreremo su Come compilare il modulo di versamento bancario. Qualora voi non...
Finanza Personale

Come compilare un assegno bancario non trasferibile

Conseguentemente ad una norma contenuta nella Legge di Stabilità il limite per pagamenti in contanti è stato fissato a 3000 €. Questa manovra è stata fatta al fine di incentivare i consumi e porre fine ad un vero e proprio "terrore" fiscale. Resta,...
Finanza Personale

Come compilare una distinta di versamento

Fare acquisti o pagare alcuni beni con assegni o distinte di versamento sono operazioni piuttosto comuni ma che non tutti sanno come si eseguono. Per chi non è esperto in materia, alcune procedure collegate alle attività quotidiane possono essere più...
Finanza Personale

Come compilare da soli da dichiarazione dei redditi

Come tutti gli anni è arrivato il momento di effettuare la dichiarazione dei redditi, attraverso la compilazione del 730 e del 740. Sono sempre di più i contribuenti che optano per la formula fai da te, ossia, compilare da soli la dichiarazione dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.