Come compilare un assegno bancario non trasferibile

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Conseguentemente ad una norma contenuta nella Legge di Stabilità il limite per pagamenti in contanti è stato fissato a 3000 €. Questa manovra è stata fatta al fine di incentivare i consumi e porre fine ad un vero e proprio "terrore" fiscale. Resta, comunque, molto importante sapere come compilare un assegno. Per prima cosa occorre fare distinzione fra assegni circolari e assegni bancari. Di seguito, in questa guida, vi verrà spiegato nel modo più semplice possibile come compilare un assegno bancario non trasferibile.

26

Occorrente

  • Assegno bancario
36

Come si presenta un assegno bancario

La maggior parte delle persone è a conoscenza che le banche, ormai da anni, rilasciano il carnet degli assegni già munito della clausola di non trasferibilità. Qualunque sia l'ente creditizio la struttura dell'assegno è per lo più la stessa e può differire solo in piccoli dettagli. All'apertura del blocchetto, l'assegno si presenta diviso in due parti: il talloncino sulla sinistra, detto propriamente matrice, in cui vengono inseriti i dati come promemoria per l'intestatario, ossia data di emissione, importo emesso e beneficiario e la seconda, da compilare in ogni sua parte e che una volta firmata dal traente sarà consegnata al beneficiario per la riscossione dell'importo.

46

Compilazione dell'assegno bancario

E ora passiamo alla vera e propria compilazione dell'assegno bancario. I dati da inserire sono semplici, ma basilari. Per prima cosa va inserito luogo e data di compilazione. Attenzione: emettere assegni post-datati, ossia con data posteriore al momento dell'emissione stessa dell'assegno, è un illecito amministrativo, che, in caso di problemi al momento dell'incasso, potrebbe farvi incappare in spiacevoli sanzioni. Pertanto è consigliabile datare l'assegno sempre con la data del giorno di compilazione. Solitamente alla stessa altezza, sulla destra, si trova la spazio dove indicare, in cifre, l'importo dell'assegno. Tale importo va indicato usando i corretti separatori decimali, ossia punti per le migliaia e virgole per i decimali, che nel nostro caso sono centesimi. È sempre opportuno racchiudere tale importo tra simboli di cancelletto (esempio: #1.500,00#) di modo che la cifra non possa in alcun modo essere alternata in un momento successivo alla compilazione. Al centro dell'assegno si trova invece il tratteggio, intitolato "euro", dove riportare nuovamente l'importo, in questo caso, in lettere. Qui il separatore da utilizzare per i decimali può essere la barra o la virgola. Subito al di sotto della stringa dell'importo in lettere, si trova quella riservata al nome del beneficiario. Indicatene sempre il nome completo. Una volta compilato l'assegno in tutte le sue parti, l'ultimo passo da compiere è firmare l'assegno. Lo spazio si trova in basso sulla destra, solitamente a fianco dei dati bancari del traente stesso.

Continua la lettura
56

Consigli utili

In caso di errore nella compilazione di un assegno bancario, il consiglio è quello di conservare per un certo periodo il titolo errato, così che, se mai dovessero sopraggiungere disguidi, si potrà facilmente provarne la nullità. Stessa cosa vale per le matrici. La conservazione delle stesse è importante sia come promemoria personale che come prova di un avvenuto pagamento.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come incassare un assegno bancario

In questi ultimi anni l'utilizzo dei contanti è diminuito in modo notevole a favore di metodi di pagamento come il bancomat, la carta di credito e le carte prepagate (utilizzate soprattutto per gli acquisti in rete). Anche se introdotto da molto tempo,...
Finanza Personale

Come compilare un assegno

Compilare un assegno bancario è un gesto ormai entrato nella quotidianità moderna. Eppure, soprattutto per chi si trova a doverne compilare uno per la prima volta, può riservare dei dubbi. Anche se i libretti degli assegni o carnet possono variare...
Finanza Personale

Come compilare e incassare un assegno

Esistono, come ben saprai, due tipi di assegni, quello denominato bancario e quello definito circolare. Quando compili un'assegno bancario o ne ricevi uno in pagamento, oppure richiedi l'emissione di un assegno circolare, ti trovi tra le tue mani due...
Finanza Personale

Come cancellare un protesto di un assegno postale o bancario

Nel momento in cui si va ad emettere un assegno di pagamento, sia bancario e sia postale, c'è la necessità di assicurarsi che la somma che dovrà essere prelevata sia subito a disposizione all'interno del proprio conto corrente personale. Nella guida...
Finanza Personale

Come emettere un assegno bancario

Gli assegni rappresentano uno strumento finanziario molto utile per emettere ed incassare dei pagamenti. La maggior parte delle persone lo utilizza insieme al bonifico proprio per questo scopo. Anche se essi possono variare in base all'istituto bancario...
Finanza Personale

Come compilare il modulo di versamento bancario

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di mobili bancari. Nello specifica caso, come abbiamo potuto comprendere attraverso la lettura del titolo della stessa, ci concentreremo su Come compilare il modulo di versamento bancario. Qualora voi non...
Finanza Personale

Assegno circolare invalido: 5 cose da sapere

In materia e nell'ambito dei titoli di credito, l’assegno circolare è pagabile a vista (ovvero, all'atto della presentazione del titolo) e contiene la promessa da parte di un istituto bancario (denominato emittente) di pagare un determinato importo...
Finanza Personale

Come compilare una distinta di versamento

Fare acquisti o pagare alcuni beni con assegni o distinte di versamento sono operazioni piuttosto comuni ma che non tutti sanno come si eseguono. Per chi non è esperto in materia, alcune procedure collegate alle attività quotidiane possono essere più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.