Come compilare il modulo di versamento bancario

Tramite: O2O 26/10/2018
Difficoltà: facile
113

Introduzione

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di mobili bancari. Nel caso specifico, come abbiamo potuto comprendere attraverso la lettura del titolo della stessa, ci concentreremo su Come compilare il modulo di versamento bancario. Qualora voi non foste degli assidui frequentatori della banca, per operazioni che potrebbero apparire facili ed all'ordine del giorno per le persone che invece svolgono queste procedure abitualmente, potreste trovare delle difficoltà. Ma, come vedremo, non è per niente complesso compilare il modulo.
Per versare del denaro sul conto corrente sarà sempre necessario compilare un modulo ritirando in banca alcune distinte, che potremo tenere in casa o in ufficio. Ovviamente, avendo cura di compilarle debitamente a casa potremo sveltire questa operazione bancaria concludendola in qualche minuto. Impariamo a compilarle.

213

Occorrente

  • Distinta di Versamento
  • una penna
  • assegni e contante
  • calcolatrice per sveltire i vostri calcoli
313

Come compilare il modulo

Come abbiamo appena visto all'interno del breve passo introduttivo di questa guida, ora andremo a concentrarci su Come compilare il modulo di versamento bancario.
La distinta è un modulo prestampato, quindi, in versione cartacea, che ha la funzione di andare a specificare in maniera dettagliata tutta una serie di informazioni riguardanti il deposito sul conto corrente di denaro: la data, i numeri dell'assegno, somme e totale. In primis, potrebbe sembrare una cosa difficile da fare dato che, tra una banca ed un'altra, ci sono delle differenze nel colore e nel formato del modulo, però, state tranquilli perché il contenuto è uguale.
Il modulo va compilato usando la penna e non la matita. Inoltre, occorrerà sempre controllare che non ci siano errori, poiché potrebbe poi essere il cassiere a trovarne e a farvi perdere del tempo per una nuova compilazione. Proseguiamo con la guida.
In alto a sinistra potete osservare due caselle: dovrete obbligatoriamente spuntare una delle due. Qui il modulo chiede dove intendete versare la somma di denaro, perciò spunterete la prima casella se intendete effettuare il versamento sul vostro conto corrente; la seconda, se intendete versare denaro su un libretto di deposito. Ora indicate nel campo libero accanto il numero di conto o del libretto.

413

Dati necessari alla compilazione

Andiamo a vedere gli altri Dati necessari alla compilazione. Affiancato a questo campo che avete appena compilato, dovrete andare ad inserire il nome e il cognome del relativo titolare del libretto o del conto corrente bancario e, solo successivamente, il vostro nome. Indicherete i dati relativi alla filiale bancaria dove avrete aperto il libretto o il conto corrente bancario. In generale, questo campo è obbligatorio solo se la banca presso la quale state effettuando il versamento è diversa dalla filiale che ha in essere il vostro conto o libretto.

Continua la lettura
513

Importo e tipo di assegno

Al di sotto del primo riquadro appena compilato ne troviamo un secondo recante la voce "Importo e tipo di assegno". Qui si indicherà la cifra di denaro che intendiamo versare. La prima casella che porta la scritta EURO, dovrà essere riempita col totale versato (es: 500,00 euro). Qualora voi stiate versando una somma di denaro in contati, dovrete andare a inserire all'interno dell'apposito spazio, il numero totale delle banconote, suddiviso per tutti i tagli in vostro possesso. Per ogni taglio di banconota, avrete uno spazio predisposto da compilare, riga per riga. È un'operazione abbastanza facile.
Ricordiamo che anche la "causale" ha la sua importanza. L'Agenzia delle Entrate, infatti, qualora non fosse inserita una motivazione valida come causale, potrebbe travisare i dati ed avviare accertamenti.

613

Valore totale delle monete metalliche versate

Nel campo "altre monete" indicherete il Valore totale delle monete metalliche versate. Nella riga denominata come "totale contanti", dovrete necessariamente indicare l'importo relativo dei contanti che state andando a versare ed infine il totale ottenuto dalla somma della riga relativa al valore delle banconote e della riga relativa al valore delle monete.

713

Versare un assegno

Se si deve Versare un assegno, sarà necessario compilare un riquadro dedicato esclusivamente agli assegni. Riportate lì il numero di assegni che intendete versare e di fianco il valore totale di tutti gli assegni. Se ad esempio dovete versare 3 assegni da 100,00 euro l'uno, scriverete: n°3 per euro 300,00. Ripetete, quindi, nell'apposito spazio in fondo il totale.
Ricordatevi che l'assegno dovrà essere firmato sul retro prima di poterlo depositare. Inoltre, dovrete controllare la data dell'assegno, in quanto se si trattasse di un assegno post datato, dovrete attendere quel giorno preciso per andarlo a versare sul conto corrente bancario.
Con questa specifica distinta, non dovrete effettuare un versamento esclusivamente in contanti o esclusivamente in assegno, ma potrete andarli a combinare tra loro, sempre seguendo le regole che abbiamo illustrato precedentemente con la tabella.
Infine, non vi resta che inserire in basso la data del versamento e firmare. Consegnata la distinta di versamento ed il contante al cassiere, questi eseguirà il deposito e vi rilascerà una ricevuta.

813

Altre operazioni

Generalmente tramite questi moduli si possono anche effettuare Altre operazioni, come quella di prelievo, tramite la casella in basso appositamente dedicata. Basterà sempre riempire i primi due campi in alto, dopo inserire i dati del conto o del libretto ed il nome del titolare e poi indicare la somma che desiderate prelevare. Nelle apposite caselle sarà necessario indicare la somma prima in cifre e, di fianco, in lettere. Ovviamente seguono data e firma. Anche in tal caso, il cassiere vi rilascerà una ricevuta.
In ultima analisi, vorrei consigliarvi la lettura di altre fonti, che potranno chiarirvi ulteriori dettagli sul tema che abbiamo trattato con precisione in questi sei passi della nostra guida.
Eccovi un link interessante sulla tematica trattata: https://www.bancheitalia.it/strumenti-bancari/distinta-di-versamento.htm
Spero che questa guida su Come compilare il modulo di versamento bancario possa esservi utile.

913

Trasferimento di denaro

Il Trasferimento di denaro, in tempi moderni, avviene solitamente in un giorno lavorativo nell'area SEPA (Single Euro Payments Area). Mentre in passato ci voleva più tempo: si arrivava a 2 giorni lavorativi nel caso di bonifici riguardanti due conti appartenenti allo stesso gruppo bancario; a circa 6 giorni per i casi di bonifici interbancari; addirittura si giungeva a 10 giorni se si trattava di un conto estero.
Sicuramente, oggi, quindi in campo europeo i tempi si sono ridotti ed in certi casi, addirittura, gli accrediti impiegano al massimo due ore per completarsi.
Tutto questo rende molto facile le varie operazioni e voi non perderete più il tempo che avete a disposizione per lungaggini burocratiche.

1013

I costi

I costi per effettuare versamenti naturalmente tengono conto di alcune variabili e sono sempre a carico di chi li ordina. Anzitutto, si guarda al tipo di bonifico, se nazionale o estero, poi, alla cifra da trasferire ed al modo in cui viene eseguita, infine, al destinatario del bonifico, considerando anche l'urgenza.
Un bonifico di versamento verso una banca che si trova in campo europeo avrà sicuramente un costo più ridotto rispetto ad una che si trova in un campo extracomunitario, arrivando anche fino a 50 euro se si tratta di nazioni come la Repubblica Ceca o l'Estonia.
Quindi dovrete prestare molta attenzione quando effettuate dei versamenti, non solo dovete compilarlo bene, ma dovete anche tener conto di tutte le variabili possibili, in modo da non essere impreparati ed incorrere in errori.

1113

Novità: il bonifico istantaneo

Infine, una Novità: il bonifico istantaneo. Entrato in vigore dalla fine del 2017 esso consente di effettuare bonifici rapidamente, in circa 10 secondi, fino ad un massimo di 15.000 euro per singola operazione. Naturalmente, nulla ci viene regalato e per usare tale servizio si dovranno pagare dei costi aggiuntivi, dovuti al fatto che gli "instant payment" potranno avvenire h 24, ogni giorno della settimana.
Per capire meglio cosa significhi "instant payment" di seguito cito la definizione dell'ERPB (EURO RETAIL PAYMENTS BOARD) che è un Ente presieduto dalla BCE, per l'offerta e la domanda del settore bancario e dei sistemi di pagamento al dettaglio: >.
Teniamo comunque a mente che sono ancora poche le banche che danno tale servizio. In Italia ci sono solo Intesa San Paolo, Unicredit e Banca Sella, anche perché i controlli sulle transazioni devono essere velocissimi e non tutti hanno sistemi adeguati e moderni.
Si spera in un prossimo futuro!

1213

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come stampare il modulo distinta di versamento su c/c o libretto postale

Quante volte vi sarà capito di perdere il vostro turno agli uffici postali solamente perché vi serviva del tempo per compilare una distinta? Non vorreste anche voi evitare di perdere tempo in fila alle poste e avere sempre a portata di mano il modulo...
Finanza Personale

Come compilare la distinta di versamento sul conto Bancoposta o sul libretto di risparmio

Per poter effettuare un versamento sul conto BancoPosta oppure sul Libretto di Risparmio Postale bisogna compilare una apposita distinta, in dotazione a tutti gli sportelli degli uffici di Poste Italiane sparsi sul territorio nazionale. Questa operazione,...
Finanza Personale

Come compilare un assegno bancario non trasferibile

Conseguentemente ad una norma contenuta nella Legge di Stabilità il limite per pagamenti in contanti è stato fissato a 3000 €. Questa manovra è stata fatta al fine di incentivare i consumi e porre fine ad un vero e proprio "terrore" fiscale. Resta,...
Finanza Personale

Come compilare il modulo per una ricarica Postepay

Con la Postepay è possibile effettuare, comodamente, dei pagamenti online, tramite il sito delle Poste Italiane, ma è anche possibile effettuare una ricarica sulla propria carta o su quella di un altro possessore della stessa, andando in un ufficio...
Finanza Personale

Come compilare un assegno bancario

L'assegno bancario è un utilissimo strumento di pagamento che può essere impiegato in sostituzione del denaro contante. Ma ai fini per contrastare il fenomeno del cosiddetto "denaro sporco, nel 2007, sono state introdotte norme più stringenti in funzione...
Finanza Personale

Come compilare il modulo di risoluzione contratto locazione

Che sia per uso abitativo o commerciale, un cittadino può sottoscrivere un contratto di locazione. Permette di sfruttare un locale per i propri scopi, con regolare accordo tra due parti. Proprietario e inquilino devono, per legge, regolare il rapporto...
Finanza Personale

Come compilare un modulo di spedizione di un pacco postale

Se volete spedire un pacco, la società Poste Italiane sarà in grado di offrirvi un'ampia scelta di forme di spedizioni tra cui scegliere. La tipologia di pacchi varia dal classico pacco ordinario, che può essere spedito sino ad un peso massimo di 20...
Finanza Personale

Come Fare In Caso Di Versamento Su Un Numero Di Conto Corrente Sbagliato

Tutti i giorni, in tutte le poste d'Italia, avvengono migliaia di transazioni bancarie da un conto corrente all'altro. Ci sarà capitato, almeno una volta nella vita, di dover effettuare un versamento su uno specifico conto corrente del quale avevamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.