Come compilare il modello RLI per registrazione contratti beni immobili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dal 19 settembre 2017 è entrato in vigore il nuovo modello RLI, ossia l'atto per la Registrazione delle Locazioni Immobiliari. Tale documento viene redatto nel momento in cui si stipula un contratto di affitto di uno o più beni immobili e deve essere regolarmente registrato presso l'Agenzia delle Entrate. Per entrare in possesso del modello RLI basta accedere al sito internet dell'Agenzia delle Entrate e scaricare il documento direttamente sul proprio pc, successivamente si potrà quindi procedere alla compilazione. Su ogni pagina, nell'apposito spazio, deve sempre essere indicato il codice fiscale del richiedente. Il modello RLI è poi diviso in 5 quadri, alcuni dei quali a loro volta sono suddivisi in diverse sezioni. Vediamo come compilare questo importante documento.

26

Occorrente

  • Modello RLI
  • Dati del conduttore
  • Dati del locatore
  • Dati dell'immobile
36

Quadro A

Il quadro A è quello relativo ai Dati Generali. Bisogna, quindi, indicare la tipologia di locazione (ad esempio a uso abitativo, a uso diverso dall'abitativo, relativo a terreni non edificabili e così via). Inoltre, è necessario specificare di che tipologia di contratto si tratta: a canone libero 4+4 anni, concordato 3 anni + 2, transitorio, per eventi eccezionali (ad esempio per calamità) o casi particolari (come le sublocazioni). Nel quadro A si trovano 3 sezioni: la prima con gli estremi del contratto, il costo della locazione e le eventuali garanzie richieste (fidejussione, garanti ecc); la seconda da compilare solo in caso di adempimenti relativi a un contratto precedentemente registrato, ad esempio per proroghe o risoluzioni; la terza, che deve contenere tutti i dati di chi richiede la registrazione.

46

Quadro B e Quadro C

I quadri successivi sono molto più sbrigativi da compilare. Il Quadro B è quello relativo ai soggetti e sono presenti solamente due sezioni: nella prima occorre inserire tutti i dati del locatore, nella seconda quelli del conduttore. Il Quadro C, invece, riguarda l'immobile pertanto è indispensabile essere in possesso di tutti i dati catastali perché dovranno essere inseriti anche la categoria e la rendita catastale.

Continua la lettura
56

Quadro D e Quadro E

Il Quadro D deve essere compilato se l'immobile viene affittato a uso abitativo e in caso di scelta oppure di revoca del regime di cedolare secca. Devono essere inseriti i nominativi di locatore e conduttore e deve essere barrata la casella relativa alla cedolare secca. Infine, il Quadro E viene compilato solo se nel Quadro A (Dati Generali) si è barrata la voce "Casi particolari", nel caso in cui per una o più annualità vengano pattuiti dei canoni di locazione differenti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultare sempre il sito internet dell'Agenzia delle Entrate per avere eventuali aggiornamenti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Locazione: tutto sulla registrazione del contratto

In questa guida parleremo di locazione: ecco tutto sulla registrazione del contratto. Cominciamo col dire che registrare un contratto di locazione è un obbligo dell'affittuario. Generalmente si deve provvedere alla registrazione solo se la locazione...
Case e Mutui

Come affittare un negozio

Quando si ha a disposizione un locale vuoto che si possa adibire a negozio, la soluzione migliore sta nell'affittarlo. Purtroppo, per via delle oscillazioni del mercato, un locale vuoto si può svalutare piuttosto velocemente e la vendita diviene tutt'altro...
Richieste e Moduli

Come versare il deposito cauzionale

Con la legge del dicembre 1998, n.431, si è avuta una variazione importante riguardo la tipologia dei contratti di affitto di immobili ad esclusivo uso abitativo. Attualmente si ha la facoltà di scegliere diverse tipologie di contratto. I contratti...
Finanza Personale

Come preparare e registrare un contratto di affitto

Se si vuole affittare un immobile è consigliabile preparare e registrare il contratto; in questo modo si ha la possibilità di poter essere tutelati da eventuali problemi che possono sorgere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Aziende e Imprese

Come annullare un contratto

I contratti sono degli accordi, principalmente scritti, che vincolano due parti alla prestazione o alla vendita di beni o servizi in cambio di un compenso. Spesso, però, dopo averlo stipulato, può capitare di accorgersi che tale contratto non sia così...
Finanza Personale

Come compilare il modello F23 per il pagamento dell'imposta di registro dei contratti di locazione

Sui contratti di locazione ad uso abitativo, che per legge necessitano di essere registrati presso l’Agenzia delle Entrate, grava il pagamento dell'imposta di registro. Questo adempimento va effettuato tramite il cosiddetto modello F23. Si tratta di...
Richieste e Moduli

Come redigere un contratto di locazione ad uso abitativo

Come vedremo nel corso di questa guida, la normativa attualmente vigente in tema di contratti, non prevede una specifica forma obbligatoria per la redazione dei contratti. Tuttavia la legge, impone agli stipulanti l'indicazione di alcuni elementi importanti,...
Case e Mutui

Guida ai contratti di locazione e di affitto

Oggigiorno, è diventato sicuramente più difficile acquistare una casa rispetto a qualche anno fa, complice anche la crisi economica che sta affliggendo il nostro paese e più in generale tutta l'Europa. Molti quindi, vedendosi chiuse molte delle possibilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.