Come compilare il modello F23 per il rinnovo del contratto di locazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il modello F23 è un modello da compilare per il pagamento di tasse, imposte e tributi da parte del contribuente all'Agenzia delle Entrate. Il modello F23 è il modello che deve essere compilato nei casi di rinnovo del contratto di locazione. In questa guida vi daremo alcuni suggerimenti sul come compilare il suddetto modulo, evitando errori o dimenticanze, che potrebbero causare problemi fiscali. Buona lettura e buona compilazione.

26

Occorrente

  • Modello F23
  • Contratto di locazione
36

Innanzitutto dovrete procurarvi il modello F23 in triplice copia. Per fare questo potrete comodamente collegarvi al sito internet dell'Agenzia delle Entrate e scaricarlo, per poi stamparlo da casa. Se non avete accesso internet, potrete recarvi in un ufficio postale oppure presso la vostra Banca e richiederne uno. Per la compilazione, potrete seguire le istruzioni poste in ultima pagina; non sarà dunque difficile la compilazione, in quanto potrete seguire passo passo tutti i codici tributi, i riferimenti delle regioni e tutto il necessario. Di per sé il modello è diviso in tre sezioni: il versamento diretto al concessionario, dove bisogna indicare la città di residenza; la delega irrevocabile che specifica l'agenzia che provvederà al pagamento ed infine il numero di riferimento.

46

Passando alla vera e propria compilazione, bisognerà andare ad inserire i dati anagrafici, ossia i dati del proprietario e dell'affittuario. Al passo 4 saranno necessari il cognome, nome, data di nascita, sesso, comune di nascita, provincia e codice fiscale del proprietario; al passo 5 saranno necessari tutti gli stessi dati, questa volta dell'affittuario o locatario. Nella sezione successiva dovrete indicare al passo 6 l'ufficio o ente dell'Agenzia delle Entrate di zona, tramite il codice che si trova in fondo al modello. Siccome si tratta di un rinnovo di locazione, potrete tranquillamente saltare i passi 7, 8 e 9. Al passo 10 si devono indicare gli estremi dell'atto o del documento, ossia l'anno in cui il contratto di locazione è stato registrato per la prima volta, poi il numero di registrazione preceduto dalla serie dell'atto 03 diviso da una barra. Nel passo 11 servirà il codice tributo, indicando ad esempio se siete di fronte ad un rinnovo di prima annualità, inserendo il codice 115T, oppure 112T se è un rinnovo successivo. Nel passo 12 poi va inserita la causale dell'imposta, che è proprio il rinnovo del canone d'affitto; mentre al passo 13 si inserisce l'importo da versare, ossia il 2% del canone annuo, non inferiore a 67 Euro.

Continua la lettura
56

La compilazione è terminata, in quanto l'ultima sezione è a cura dell'ufficio di pagamento, quindi verrà lasciata in bianco. Apponete la firma e potrete procedere al pagamento. Vi verranno lasciate due delle tre copie, di cui una andrà data all'affittuario. L'imposta di pagamento deve essere divisa in parti uguali tra il proprietario e l'affittuario.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Contratti locazione: le 5 tipologie di affitto

Se hai una casa nella quale non risiedi e che non utilizzi in modo continuativo una soluzione per ripagarsi delle spese è quella di metterla a reddito ossia fare in modo che questa si possa pagare da sola e magari generare una rendita passiva. In questa...
Case e Mutui

Come rinnovare un contratto di locazione

Quando si parla di contratto di locazione occorre capire per prima cosa di cosa si tratta per procedere poi in base alle numerose leggi in vigore. È un documento molto diffuso e dalle varie tipologie, alcuni hanno durata annuale, con formula 4x4 e canone...
Case e Mutui

Come si stipula un contratto di affitto transitorio

Decidere se acquistare casa oppure affittarla può rappresentare spesso un grande problema, specialmente per i più giovani. La scelta, infatti, risulta spesso obbligata dalla precarietà del lavoro e dall'impossibilità di ottenere un mutuo. Talvolta,...
Richieste e Moduli

Come annullare un contratto di locazione firmato

Un contratto di locazione firmato si può annullare per motivi di diversa natura. Ad esempio si trova un locale più confortevole, oppure ci si deve necessariamente trasferire presso una nuova abitazione. Se l'immobile si trova in affitto, si può decidere...
Richieste e Moduli

Come prorogare un contratto di locazione

Capita molto spesso, alla scadenza di un contratto d'affitto, di preferire un prolungamento dello stesso alla ricerca di una nuova locazione. Generalmente un contratto d'affitto viene stipulato ogni quattro anni, e la data di inizio e quella di scadenza...
Richieste e Moduli

Cedolare secca : come fare il modulo

I contratti di locazione sono davvero di tanti tipi diversi e occorre prestare molta attenzione prima di firmarne uno. Ultimamente è stato realizzato uno strumento molto utile, sopratutto per coloro i quali stipulano contratti di locazione per studenti...
Finanza Personale

Come preparare e registrare un contratto di affitto

Se si vuole affittare un immobile è consigliabile preparare e registrare il contratto; in questo modo si ha la possibilità di poter essere tutelati da eventuali problemi che possono sorgere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello F23 per pagare l'imposta di registro per affitto fondi rustici

Il modello F23 viene messo a disposizione dei contribuenti dall'Agenzia delle Entrate, ed è necessario per identificare e permettere il pagamento di tasse, sanzioni e per espletare numerose funzioni legate alla locazione immobiliare. Come la registrazione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.