Come collegare PayPal e PostePay

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gli acquisti e le vendite online sono attualmente una pratica abbastanza diffusa, in quanto consentono di gestire comodamente da casa le proprie necessità. Si può scegliere di collegare la carta ricaricabile prepagata Postepay con il metodo di pagamento Paypal. Questo procedimento è molto utile soprattutto nel caso in cui vengano effettuate delle frequenti transazioni o si ricevano dei pagamenti online sulla carta prepagata. Vediamo quindi come collegare PayPal e PostePay.

24

Avere una Postepay

Per poter eseguire questa operazione bisogna essere titolari di una carta prepagata ricaricabile delle poste, più nota come Postepay, ma è possibile comunque collegare qualsiasi altro tipo di carta prepagata o carta di credito. Inoltre, è indispensabile avere una casella di posta elettronica, che consenta di poter associare il proprio conto Paypal.

34

Collgare l'account alla carta

Nel momento in cui si è in possesso di una Postepay e di un'email si può procedere a collegare il proprio account alla carta e quindi si possono fare acquisti sul web in totale sicurezza. A questo punto bisogna accedere al sito specifico e registrarsi, inserendo i dati richiesti. Successivamente si dovrà decidere se aprire un account come privati oppure per aziende. L'apertura del conto è completamente gratuita ed avviene senza intermediari. Dopo che è stato selezionato il tipo di account è necessario procedere con l'inserimento dei propri dati personali, cioè nome, cognome, indirizzo email da associare ed il numero di telefono.

Continua la lettura
44

Convalidare Account

Una volta creato l'account, questo dovrà essere convalidato con un messaggio di verifica sulla posta elettronica. In seguito, vengono richiesti anche i dati della Postepay da associare al conto, quindi numero di carta, data di scadenza e numero di sicurezza. A questo punto bisognerà verificare l'account per poterlo vedere attivo e funzionante entro pochi giorni. Quando si fa la verifica del conto si autorizza Paypal ad accreditare una cifra di 1,50 euro. Entro due giorni si avrà a disposizione un codice che bisognerà inserire nella voce "conferma la tua carta" per rendere attivo il conto associato alla Postepay. A questo punto siamo pronti per effettuare finalmente i nostri primi acquisti online utilizzando il nostro account Paypal. Ovviamente consiglio sempre la massima cautela nella scelta della password per l'accesso al nostro account Paypal. Meglio utilizzare caratteri in maiuscolo, numero e caratteri speciali. La sicurezza in questi sensi non è mai troppa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come trasferire denaro dalla PayPal alla propria banca

PayPal svolge l'importante ruolo di intermediario tra l'acquirente e il venditore e garantisce piena sicurezza nel trattamento dei dati, assicurazione sul denaro presente sul conto e possibilità di rimborso nel caso la transizione non sia soddisfacente....
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto PayPal anonimo

Il PayPal è uno degli strumenti di pagamento più utilizzati al mondo. Sicuro e affidabile, consente di fare acquisti online senza che i dati vengano comunicati ai venditori. Per pagare basta inserire l’indirizzo email e la password negli appositi...
Banche e Conti Correnti

Come convertire una valuta su PayPal

Le transazioni in internet oggi sono davvero molto diffuse e utili da conoscere e gestire. Tra i vari metodi di pagamento e versamento PayPal è tra gli strumenti più diffusi per effettuare acquisti in rete senza avere brutte sorprese sul proprio conto...
Banche e Conti Correnti

Come rimuovere il limite dal conto PayPal

Negli ultimi anni la maniera di acquistare e ricevere servizi ha subito tanti cambiamenti. Infatti, la maggior parte dei movimenti si fanno sempre attraverso internet. I metodi di pagamento sono vasti e rendono la vita semplice. Quindi, potete effettuare...
Banche e Conti Correnti

Come trasferire denaro dal conto PayPal ad una carta collegata

In questa guida impareremo come collegare e trasferire denaro da un conto bancario/carta di credito/carta prepagata a un conto paypal, e viceversa. Il numero massimo di carte associabili al nostro conto paypal è di otto e inoltre Paypal stessa rilascia...
Banche e Conti Correnti

Come passare da un conto PayPal privati a un conto business

Il conto paypal business è indicato per coloro che hanno un attività (e quindi una partita iva) o a tutti i possessori di quest'ultima che necessitano di un conto collegato per poi emettere fatture pro-forma. È fondamentale invece per tutti coloro...
Banche e Conti Correnti

Come verificare il proprio conto PayPal senza una carta di credito

Paypal è un'azienda leader nel settore delle transazioni online, con sede giuridica in Lussemburgo, diventata in pochi anni tra le più diffuse al mondo per invio e ricezione di pagamenti digitali in tempo reale. Questo permette un considerevole risparmio...
Banche e Conti Correnti

Come associare un conto bancario a Paypal

In questo tutorial vedremo come associare un conto bancario a PayPal. Quest'ultima è una società che propone servizi online di pagamento e di trasferimento di denaro mediante Internet e, oggigiorno è il metodo maggiormente diffuso per ricevere ma anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.