Come chiedere un prestito alle poste

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Realizzare i nostri sogni spesso richiede un investimento di passione e denaro. La passione ce la mettiamo noi, il denaro possiamo chiederlo in prestito e restituirlo a rate con piccoli interessi. Ultimamente è sempre più necessario chiedere dei finanziamenti per saldare debiti incombenti, pagare l'affitto e provvedere al sostentamento della famiglia. Oltre a quelle bancarie, esistono varie soluzioni di prestito anche presso gli uffici postali. Scopriamo, quindi, come chiedere un prestito alle Poste.

26

Occorrente

  • Conto corrente, postepay, pensione
36

Il prestito maggiore

Il prestito maggiore può essere richiesto dai titolari di un conto corrente presso l'istituto di credito. È possibile ottenere una somma per un importo che può variare da 1.500 a 30.000 euro, che ci permettono di risolvere problemi maggiori, quali l'anticipo per l'acquisto di una casa, ad esempio. La somma erogata viene interamente versata sul conto corrente e rimborsata in comode rate. La durata del rimborso e l'importo della rata vengono organizzati in base alle possibilità e alla disponibilità economica del richiedente, e comunque non oltre gli 84 mesi.

46

Prestiti riservati

Una novità sono i prestiti riservati ai titolari di una carta di debito. Si possono richiedere somme fisse di 750, 1000 o 1500 euro, le quali vengono accreditate direttamente sulla carta. Questo tipo di finanziamento prevede però un costo mensile che varia a seconda della somma concessa e rispettivamente: 4,50, 6,00 o 9,00 euro. Il costo totale, comprese le commissioni e gli interessi, sono rispettivamente di: 83,93, 136,43 e 232,43 euro.

Continua la lettura
56

Progetti e pensionati

Per i pensionati INPS ed INPDAP e per i dipendenti pubblici è previsto un prestito personale senza bisogno di avere un conto corrente aperto presso istituti di credito. Infatti, il rimborso avviene tramite trattenute mensili non oltre ad un quinto del totale e per una durata che va dai 36 ai 120 mesi; questo, per una maggiore serenità di chi richiede il prestito. Questo tipo di prestito è conosciuto anche come "Cessione del Quinto". Si può richiedere un prestito con Cessione del Quinto anche se si hanno altri finanziamenti in atto e lo si può utilizzare per estinguere altre situazioni debitorie. È possibile anche usufruire di somme minori per realizzare piccoli progetti. Ottenere un prestito in questo modo è più semplice poiché non richiede l'apertura di un conto corrente, sia postale che bancario. Dopo aver sottoposto la richiesta di finanziamento, si hanno risposte in tempi brevi e si può disporre della somma già dopo pochi giorni. Il rimborso deve avvenire tramite bollettini postali.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il mio consiglio è sempre quello di valutare l'importanza dei vostri progetti e la possibilità reale di riuscire ad estinguere il debito in futuro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come chiedere un prestito a tuo fratello

Non è certo facile chiedere soldi in prestito, specialmente in questo particolare periodo di crisi economica, ma sappiamo bene che purtroppo può anche accadere di avere la necessità di compiere tale passo. Avete un fratello (o ovviamente una sorella)...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso a PostePay

Chi possiede una carta Postepay può subire degli scherzetti poco gradevoli. Ad esempio può succedere che con la propria carta, vengono eseguiti acquisti dei quali non si ha la benché minima conoscenza. Possiamo, dunque, essere vittime di un imbroglio...
Finanza Personale

Come si ottiene il prestito per i nuovi nati

Il prestito rappresenta la cessione di una somma di denaro con il vincolo di restituire capitali di valore uguale o maggiore. La parola indica soprattutto un finanziamento che un istituto bancario, un cittadino provato o un istituto di credito autorizzato...
Finanza Personale

Prestito tra privati: tassazione

A volte si ha la necessità di fare acquisti più o meno importanti ma non si hanno a disposizione i fondi necessari per affrontarli. In questi casi si ricorre a dei prestiti o a dei mutui. Per essi ci si può rivolgere agli istituti creditizi o finanziari...
Finanza Personale

Come richiedere il prestito revolution di bnl

Molto spesso ci si trova in una situazione in cui bisogna ricorrere a svariate forme di finanziamento, per affrontare alcuni disagi economici, per esempio acquisti che richiedono grandi somme di denaro. L'ambiente a cui si fa riferimento, quando si affrontano...
Finanza Personale

Come estinguere un prestito Findomestic

L'estinzione di un prestito consiste nel pagamento, in una unica soluzione, di tutta la somma dovuta. Come tutte le banche e le società finanziarie, anche Findomestic dà la possibilità ai suoi clienti di estinguere anticipatamente il prestito personale...
Finanza Personale

Come scrivere un contratto di prestito tra amici

All'interno di questa breve guida ma esauriente guida, andremo a parlare di contratti. In altre parole tenteremo di addentrarci maggiormente nello specifico della tematica, e ci concentreremo sul contratto di prestito, spiegandovi come riuscire a scrivere...
Finanza Personale

Come ottenere un prestito cambializzato

Il prestito cambializzato è un finanziamento personale a tasso fisso a rata costante. Viene concesso dalle banche sia ai privati che alle aziende di piccola e media grandezza, dietro sottoscrizione di cambiali, che rappresentano la garanzia del rimborso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.